Come Spiare un Cellulare Android o iPhone: Miglior Software Spia per Cellulari

Spiare qualcuno non è di sicuro una cosa nuova al giorno d’oggi, ma farlo attraverso uno smartphone è decisamente qualcosa di innovativo. Si tratta di uno strumento di controllo che dice solo la verità, per quanto possa essere brutta: svela tutto quello che c’è da sapere!

Un software sarà installato nel telefono dell’utente che volete controllare e raccoglierà tutte le informazioni per poi conservarle sul server online. Le informazioni conservate potranno essere visualizzate accedendo all’account web con il nome utente e la password ricevuti. Una volta che il software sarà installato, inizierà a lavorare per voi a danno dell’altra persona.

C’è un sacco di spazzatura in giro e, per aiutarvi ad evitarla, sto per illustrarvi quelli che ho scoperto essere i migliori software spia per cellulari disponibile al momento. Ho tenuto conto di funzionalità, efficacia, affidabilità e i feedback dei clienti per aiutarvi a decidere in maniera informata.

» Read more

41% dei telefoni Android sono vulnerabili ad un attacco "devastante" alla Wi-FI.

Wi-Fi-attackUn nuovo exploit (codice che, sfruttando un bug o una vulnerabilità di un software, di un computer o di un sistema, porta all’acquisizione di privilegi che ne permettono di acquisirne il controllo )permetterebbe agli aggressori di intercettare il traffico Wi-Fi tra i dispositivi e i punti di accesso wireless, e persino di modificarlo, inserendo del malware nei siti Web. I ricercatori hanno iniziato a rivelare oggi le vulnerabilità della sicurezza, e sembra che i dispositivi basati su Android e Linux siano quelli più colpiti da molteplici vulnerabilità. I ricercatori denunciano inoltre che alcuni degli attacchi hanno colpito le reti moderne Wi-Fi che utilizzano la crittografia WPA o WPA2 e che la fragilità è costituita dalla rete Wi-Fi standard stessa e dunque colpisce i dispositivi MacOS, Windows, Android e Linux.

» Read more

Perché le App gratuite che si sostengono con annunci pubblicitari possono risultare più costose di quelle a pagamento.

App gratuite

Le App gratuite che fanno visualizzare la pubblicità hanno due tipi di costo mascherato: utilizzano i dati della connessione del vostro smartphone e consumano la batteria per scaricare e mostrare la pubblicità. Alla lunga, scaricare un’App gratuita potrebbe risultare più costosa di quanto accadrebbe, acquistando un’App a pagamento.

Se disponete di un cellulare con una batteria potente e di una connessione dati illimitata, potreste non preoccuparvi troppo di questo aspetto. Tuttavia, la stragrande maggioranza di utenti potrebbe ritenere più conveniente pagare 99 centesimi per un’ App rispetto ad un app gratuita che implica maggiori costi di gestione per la connessione dati e per il consumo della batteria.

La pubblicità consuma molta più energia elettrica di quello che ci si aspetta.

La corrente elettrica costa, dunque è corretto ritenere che l’utilizzo di App gratuite, con aggiunta di pubblicità, contribuirà ad aumentare sensibilmente la bolletta elettrica. Tuttavia non è questa la maggiore preoccupazione. In un mondo in cui molti di noi si adoperano, affinché lo smartphone possa reggere, per tutto il giorno, è inevitabile che gli annunci pubblicitari rischino di inficiare le prestazioni poiché andranno a consumare la nostra preziosa batteria.

» Read more

iPhone X vs. iPhone 8: Come scegliere fra iPhone X e iPhone 8

Apple ha introdotto tre nuovi modelli di iPhone il 12 settembre. Tre! Fra questi ci sono l’iPhone 8 e 8 Plus, che hanno processori più veloci e fotocamere migliorate rispetto all’iPhone 7 dello scorso anno – e adesso puoi ricaricare senza fili. E poi c’è l’iPhone X, uno smartphone da 1000 dollari che Apple sta semplicemente cercando di vendere come un gadget del futuro arrivato troppo presto. È il primo iPhone in assoluto a usare uno schermo OLED e, ancora meglio, quel display incredibile va da un angolo all’altro. iPhone X arriva con altre modifiche radicali come la rimozione del tasto home in favore di una nuova funzione che Apple chiama Face ID, la quale esegue una scansione del tuo viso per sbloccare l’iPhone invece del metodo tradizionale Touch ID ancora usato su iPhone 8 e 8 Plus.

Poiché ci sono tre nuovi iPhone in arrivo (quasi) allo stesso tempo, stai probabilmente pensando quale sia meglio scegliere. In questo articolo abbiamo scelto il punto di vista di qualcuno che vuole prendere un nuovo iPhone entro i prossimi due mesi. Hai deciso di escludere il Pixel 2s e il Note 8s e di scegliere Apple. Bene, che farai adesso?

» Read more

Android vs iPhone 2017: qual è il migliore?

Volete comprare un nuovo cellulare, ma state considerando di passare ad Android o ad iOS. Ma è vero che l’erba del vicino è sempre più verde, o dovreste restare a ciò che conoscete? Qui di seguito sottolineiamo i pro e i contro dei cellulari Android e degli iPhone. Android vs iPhone: qual è il migliore?

Android vs iPhone

Prima di iniziare, è necessario chiarire che questa guida è da intendere come una breve panoramica per aiutarvi a decidere se scegliere un cellulare Android o un iPhone. Non è da considerarsi come confronto esaustivo di ogni minima caratteristica, sia del hardware che del software, di entrambi i dispositivi. Sappiamo anche che i fan sfegatati non verranno persuasi a cambiare – questo non è assolutamente l’obiettivo di questo articolo.

Aggiornamento Marzo 2017: Le ultime cifre provenienti da StatCounter mostrano non solo che Android è usato da molte più persone rispetto all’iOS, ma che è in diretta competizione con Windows per il primato di OS più usato al mondo (almeno per accesso ad internet). Nel Febbraio del 2017, Windows ha avuto uno share del 38,6%, e Android è arrivato a distanza ravvicinata con 37,4%. Il iOS di Apple, nello stesso periodo, ha avuto uno share di circa 13%.

» Read more

Il Miglior Browser per Android 2017

Navigare sul web dal tuo dispositivo mobile non deve essere una futilità. Certo, alcune fermate lungo la strada dell’informazione ne devastano l’esperienza, come chiunque abbia incontrato pubblicità inevitabili, caratteri cubitali e grafica confusa potrebbe dirti. Ma un buon browser può rendere anche la pagina meno intuitiva o il peggior sito migliori. A differenza dei browser degli smartphone degli anni scorsi, alcuni dei quali omettevano le funzioni base come il pinch-to-zoom ed il supporto alla navigazione con più schede, quelli moderni aumentano la leggibilità in modi che erano inconcepibili. Alcuni velocizzano la rete comprimendo immagini non ottimizzate e codici all’istante, oppure recuperando username e password dal cloud. Altri convertono i contenuti codificati con Flash, un plugin proprietario, in una forma interpretabile dagli smartphones. Ed altri offrono supporto a plugin di terze parti – ad esempio app di appunti o strumenti di condivisione – che migliorano la tua esperienza di navigazione immediatamente.

Infatti, l’elemento più importante del mobile web non è evitare le sue varie sfaccettature, ma scegliere quei browser che lo sfruttano in modo eccelso. Riempiono tutta la gamma, da quello rifinito al prototipo, da quello proprietario a quello open-source e da quello orientato alla privacy a quello che vuole dati su dati. C’è Opera, un prode browser desktop che ha fatto con successo il salto al mobile; Chrome, da tempo in sviluppo di Google, che riflette lo splendore e la flessibilità della sua omonima versione desktop; e Firefox, un browser mobile di una fondazione nonprofit, Mozilla, con un’occhio alla semplicità. E stiamo solo grattando la superficie.

» Read more

Recensione CM Security AppLock AntiVirus

Pro:

Offre una suite di sicurezza efficace e completa in un piccolo pacchetto. Opzione scansione dell’intera scheda SD. Rilevazione dei malware non limitato agli APK. Non crea problemi alla RAM. Piccole dimensioni del file da installare.

Contro:

Il pulitore spazzatura richiede un download aggiuntivo.

Recensione:

Di tutte le applicazioni che esistono per analizzare i nostri telefoni, molte hanno parecchi extra. Fanno un buon lavoro la maggior parte del tempo, ma il modo in cui vengono implementate può rendere la protezione del dispositivo più sconcertante. Questo aspetto può essere risolto con CM Security, una più o meno nuova applicazione di individuazione dei malware per Android che viene dagli stessi creatori della famosa App CleanMaster. L’applicazione in sé è semplice come si può vedere, e fornisce al contempo un elevato livello di protezione.

CM Security AppLock AntiVirus

L’interfaccia utente principale del CM Security non è esattamente sorprendente, ma comunque piacevole a suo modo e sembra abbastanza chiara. Non aggiungerà una icona nella barra di notifica, ma cambierà il colore dell’interfaccia a seconda dello stato del dispositivo. La schermata principale è costituita essenzialmente da un grande pulsante al centro e un piccolo pulsante del menu nell’angolo in alto a destra. Un click sul tasto centrale permetterà di iniziare la scansione del dispositivo per trovare qualsiasi minaccia, anche sotto forma di applicazione dannosa, le impostazioni correnti del sistema o qualsiasi SMS che possono essere classificati come phishing.

» Read more

Come liberare spazio (memoria) su un Cellulare/Tablet Android

1. Introduzione

Il messaggio “Memoria insufficiente” è uno di quelli che non vorresti mai vedere apparire sul display del tuo smartphone o tablet Android – specialmente quando stai cercando di fare un video delle prime parole del tuo bambino o quando stai sincronizzando la tua playlist di Spotify per affrontare la mattinata.

Telefono Android

Nel caso ti trovassi a corto di memoria, ci sono alcuni trucchi che puoi provare per liberare un po’ di spazio e tornare a scattare foto e sincronizzare musica in pochi minuti. Ecco alcuni consigli per liberare spazio che dovrebbero funzionare su tutti i dispositivi Android.

2. Cancella le app che non usi

Telefono Android

Ci sono app a prendere polvere sul tuo telefono o tablet di cui puoi liberarti? Alcune app – in particolare i giochi – a volte occupano grosse fette di memoria che puoi benissimo reclamare se non li usi più.

» Read more

Di quanta RAM ho bisogno per uno telefono Android?

La RAM è un fattore molto importante che incide molto sulla velocità del tuo smartphone. Sebbene poca RAM rallenterà il telefono, avere più RAM di quella necessaria non sempre si traduce in maggiori prestazioni; e questo è il motivo per cui è veramente importante conoscere la quantità di RAM che dovrebbe essere integrata sul tuo nuovo smartphone.

Se non sai cosa è la RAM, permettimi di spiegatelo. La RAM (Random Access Memory) è un chip fisico sul telefono che memorizza tutte le applicazioni in esecuzione. Con più RAM (detta anche memoria), si sarà in grado di eseguire più applicazioni simultaneamente sul telefono e il passaggio tra le applicazioni aperte sarà più veloce traducendosi in un minor numero di caricamenti.

Quasi tutti gli smartphone moderni hanno da 1GB a 4GB di RAM. In quasi tutti i casi, un telefono più costoso avrà maggiore RAM finché non diverrà un vecchio modello. Quindi, per semplificare la scelta, ecco una guida che va dritta al punto per quanto riguarda la quantità di RAM di cui avrai bisogno sul tuo smartphone.

512 MB

Non dovresti acquistare nessun cellulare con 512 MB di RAM. Questi telefoni sono di solito modelli di marca molto vecchi o telefoni cinesi fin troppo economici. Un telefono cellulare con così poca RAM non sarà in grado di gestire le applicazioni più moderne e i giochi. Un telefono cellulare con soli 512 MB di RAM probabilmente avrà versioni di Android molto datate.

Per chi vanno bene 512 MB di RAM? Nessuno.

1 GB

Un telefono Android o un iPhone con 1GB di RAM dovrebbe sufficientemente essere in grado di eseguire la maggior parte delle applicazioni. Mentre gli iPhone sono ottimizzati per funzionare bene con solo 1 GB di RAM, Android di solito richiede più memoria per eseguire le app in multitasking in modo corretto.

» Read more

1 2 3 5