DisplayPort vs HDMI vs USB-C vs DVI vs VGA- Il migliore per i giochi qual è?

DisplayPort vs HDMI vs USB-C vs DVI vs VGAI monitor LCD più moderni dispongono di una gamma variabile di connettori disponibili sui rispettivi pannelli di Input / Output per adattarsi a quasi tutti i tipi di dispositivi host che si desidera collegare. Negli scenari di utilizzo comune, in genere è possibile selezionare una delle porte disponibili per far funzionare il monitor con la sua tipica periferica di output. Tuttavia, quando entrano in gioco i requisiti ad alte prestazioni delle applicazioni di gioco e professionali, non è semplicemente sufficiente inserirli nella prima presa che si vede e stare ad aspettare il miglior risultato possibile.

Tipi di connessione e i loro vantaggi

Capire la differenza tra i tipi comuni di connettori come DisplayPort, HDMI o USB-C può fare la differenza tra le impostazioni ottimali e uno spreco di risorse. Ognuno è unico nel suo genere e l’utilizzo delle funzionalità di ognuno di essi,a proprio vantaggio, ottimizzerà il valore del proprio monitor per i giochi o l’editing.

DisplayPort vs HDMI vs USB-C vs DVI vs VGA

DisplayPort: il meglio per gli schermi ad alta frequenza di aggiornamento e ad alta risoluzione

DisplayPort vs HDMI vs USB-C vs DVI vs VGADisplayPort, in particolare la sua versione 1.2 rappresenta ,al momento, il connettore monitor per PC più popolare grazie alla larghezza massima di banda di 17,28 Gbit/ s che consente agli utenti di usufruire di 1080p a 240Hz o 1440p a 144Hz. Può anche funzionare con schermi 4K, 4850 x 2160 a 60 Hz senza problemi, inoltre è universalmente presente in tutti i tipi di processore grafico.

I nuovi standard si affacciano sul mercato (versione 1.3 e 1.4) con una produzione massima di

25,92 Gbit / s. L’aggiornamento consentirà inoltre agli utenti di usufruire di uscite video fino a 7680 x 4320 8K, 120Hz 4K (DisplayPort 1.3) e 144Hz 4K (DisplayPort 1.4 con DSC). I monitor più recenti con HDR e gli imminenti monitor da gioco 4K a 144 Hz includeranno il DisplayPort 1.4, anche se, al momento, risultano compatibili solo pochi GPU di fascia alta.

Il connettore è anche il preferito indiscusso per i giocatori e gli appassionati perché lo standard DisplayPort include, nelle specifiche, l’aggiunta di Adaptive Sync. Ciò consente al monitor di adattare la frequenza di aggiornamento al framerate del computer, aprendo la strada a AMD FreeSync e Nvidia G-Sync. È anche interessante notare che la maggior parte dei monitor di gioco supporta queste soluzioni VRR tramite DisplayPort, sebbene alcuni monitor HDMI 2.0 stiano iniziando ad adattare anche FreeSync.

Un altro aspetto di DisplayPort è composto dalla sua funzione MST (Multi-Stream Transport) che consente agli utenti di collegare in sequenza più monitor. È possibile collegare fino a due schermi risoluzione 1080p con DP-out tramite uno splitter MST su un singolo DisplayPort 1.2 o due display 4K su DisplayPort 1.3 o standard superiori.

HDMI – la migliore soluzione AV

DisplayPort vs HDMI vs USB-C vs DVI vs VGAHDMI, nota anche come interfaccia multimediale ad alta definizione, è il connettore più comune presente su quasi tutti i monitor sul mercato, come pure televisori, ricevitori e console di gioco. Ciò che rende HDMI più popolare di DisplayPort è che può trasferire anche dati audio o dati video non compressi, rendendolo una soluzione a cavo singolo molto comune per la maggior parte dei prodotti.

Lo sviluppo di HDMI ha implementato la riproduzione in diverse versioni sin dal 2002, aggiungendo più banda passante e maggiore ampiezza per i dispositivi più recenti. La versione attualmente più comune è il HDMI 1.4, che dispone di una risoluzione massima di 1440p a 60Hz o 4K a 24Hz. Tuttavia, l’ultima versione potenziata HDMI 2.0 sta soppiantando rapidamente la variante precedente, in considerazione del maggiore data rate massimo di 18 Gbps / s, che è quasi il doppio rispetto ai 10,2 Gbps / s della versione 1.4.

La maggiore capienza migliora le uscite 4K per arrivare a 60Hz o 144Hz con la risoluzione 1080p. HDMI 1.4 è ha un supporto per colori da 8 bit, mentre HDMI 2.0 dispone di supporto colori a 10-bit e 12-bit. Questa funzionalità è indispensabile per gli schermi professionali o applicazioni HDR a causa della profondità del colore drasticamente migliorata. Ad esempio, entrambe le console di gioco HDR 4K sul mercato, Xbox One X e PS4 Pro si affidano a HDMI 2.0 per la totalità delle loro funzionalità visive.

La parte più confusa dell’HDMI, a parte le sue dimensioni variabili, riguarda il HDCP o Protezione del contenuto digitale ad ampiezza di banda elevata. Questa funzione di sicurezza garantisce che non si sta registrando il contenuto in streaming con un dispositivo di riproduzione che consentirebbe l’emissione di esemplari illegittimi. I contenuti 4K richiedono l’ultima versione (HDCP 2.2), quindi se si desidera utilizzare un monitor per accedere a Netflix o Amazon in streaming, è necessario accertarsi che almeno una porta sia compatibile.

USB-C – Il meglio per le connessioni dock per laptop

DisplayPort vs HDMI vs USB-C vs DVI vs VGAL’afflusso di monitor USB-C è determinato dall’evoluzione dei dispositivi mobili e dal potenziale di una soluzione via cavo unico per l’audio, il video e l’erogazione di energia. Grazie alla connettività USB-C, è possibile utilizzare uno schermo per PC come dock per il laptop a casa o in ufficio, senza avere in giro tutto quel groviglio di cavi.

USB-C è in grado di supportare fino a 10 GBps ed è compatibile con il Supporto Modalità alternativa DisplayPort, che consente agli utenti di collegare un dispositivo host a un monitor con una risoluzione fino a 4K . Questa funzionalità, associata a una capacità di ricarica massima di 85 Watts gli permette di rappresentare, per il futuro, la soluzione di connessione perfetta. Tuttavia, a differenza di DisplayPort, gli standard USB-C non supportano ancora la tecnologia Adaptive-Sync finché non si provvede ad aggiornare la Modalità Alt Mode DP alla versione 1.4, quindi non è possibile eseguire FreeSync e G-Sync.

Le specifiche USB-C supportano anche la tecnologia ottima di trasferimento dei dati Intel Thunderbolt 3. Questo standard permette di spingersi fino ad una velocità di 40GBps / e offre una potenza di carica fino a 100W. I connettori abilitati TB3 rappresentano la scelta principale per i monitor Ultrawide e 5K, essendo in grado di supportare le risoluzioni con una frequenza di aggiornamento di 60Hz. USB-C e Thunderbolt 3 non sono, tutt’ora, del tutto adatti alle applicazioni di gioco, ma si potrebbero vedere i nuovi modelli forniti del connettore a prova di futuro quando gli standard riusciranno ad uniformarsi.

DVI – Connettore tradizionale con risoluzione a 1080p e frequenza di aggiornamento 144 Hz

DisplayPort vs HDMI vs USB-C vs DVI vs VGADVI o Digital Visual è un altro connettore comune trovato sui monitor 1080p. Questo connettore dispone di diverse declinazioni tra cui il modello DVI-A (analogico), il DVI-D (digitale) e il DVI-I (analogico/ digitale), include inoltre versioni a collegamento singolo e doppio. Il tipo più interessante è la versione a doppio collegamento che offre una larghezza di banda di 7,92 Gbit / s, che significa il doppio rispetto alle potenzialità del collegamento DVI singolo.

DisplayPort vs HDMI vs USB-C vs DVI vs VGACiò consente al connettore di ottenere una risoluzione massima di 2560 x 1600, o come comunemente noto per i giocatori, una frequenza di 144Hz a 1080p. In questo momento, DisplayPort domina il settore con le più alte frequenze di aggiornamento da quando il mercato è progredito, ma ci sono ancora monitor di gioco dotati di DVI-DL che si rivolgono agli utenti che hanno GPU più datate.

VGA – Vecchio connettore da decenni, dai tempi dei display CRT

DisplayPort vs HDMI vs USB-C vs DVI vs VGAIl VGA o Video Graphics Array è una connessione RGB che è ancora in grado di supportare una risoluzione 1920 x 1080 a 60Hz. Il connettore era molto popolare quando disponevamo di monitor a 720p, ma attualmente la sua funzione è relegata quasi unicamente a quella di connettore di backup per uno schermo secondario. La principale criticità di VGA emerge quando si tenta di visualizzare una risoluzione più elevata, e in questa fase, il segnale viene convertito da analogico a digitale, traducendosi in problematiche di imaging o in perdita di segnale.

Quale metodo di connessione usare per il gaming?

Se si sta giocando occasionalmente su un monitor 1080p 60Hz, si è liberi di utilizzare uno qualsiasi dei cavi succitati, incluso l’HDMI. Le cose cambiano quando entrano in gioco i monitor più veloci, ad elevate frequenze aggiornamento o i display con gamme di colori ampi, poiché necessitano tutti di una maggiore larghezza di banda.

Per i display da 144 Hz e più, utilizzare sempre i connettori DisplayPort per evitare problemi e limitazioni. L’uso di HDMI può limitare l’aggiornamento a 120 Hz, il che è ok per la maggior parte delle applicazioni di gioco, ma è uno spreco di potenziale del proprio monitor. È opportuno ricordare che il DisplayPort 1.2 supporta fino a 240Hz a 1080p o fino a 144Hz a 1440p, e se si supera come nel caso del 4K a 120Hz o 144Hz, sarà necessario implementare la più recente DisplayPort 1.4.

Per i giocatori di console su Xbox One X e PS4 Pro, ricordarsi sempre di collegare il cavo HDMI a una presa HDMI 2.0 sul monitor. Se si desidera abilitare dei giochi alla risoluzione a 4K con la modalità HDR attiva, è necessario adeguarsi a questo requisito. Inoltre, se si prevede di utilizzare un monitor dotato di HDMI per lo streaming in 4K, è opportuno accertarsi che il modello scelto sia dotato di supporto HDCP 2.2.

Leggi di più:
Monitor da Gaming
Miglior Monitor per MacBook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *