Il Miglior Monitor da Gaming 2017 – 2018 (4K, 144Hz, economico, 24 / 27 pollici)

Hai speso tutti i tuoi risparmi in un’incredibile GPU, eppure la resa grafica non ti soddisfa ancora appieno ? Il prossimo passo è sicuramente procurarti un Monitor migliore. Un buon monitor può davvero cambiare il tuo modo di percepire un gioco, e la cosa fantastica è che spesso i prezzi si aggirano attorno quelli di una GPU, ma a differenza di queste, un display tende a diventare obsoleto molto più lentamente. Una GPU ha solitamente una durata di 3-4 anni, mentre un monitor può durare anche per buona parte di un decennio o più. Prima di aggiornare il mio, ho sempre utilizzato lo stesso monitor che possedevo sin dall’età di 5 anni. Ho utilizzato quel monitor per ben 15 anni, dopodiché, ho finalmente deciso di cambiarlo, constatando un’incredibile differenza. Se quindi sei ancora in cerca di un’esperienza di gaming più appagante, il monitor è probabilmente il prossimo tassello del tuo computer che dovresti aggiornare.

Il consiglio dell’Esperto

Miglior Monitor da Gaming 2017 – 1440p IPS 165Hz G-SYNC Monitor da Gaming (Scelta dell’editore)

Acer Predator XB271HUIl

Acer Predator XB271HUIl, miglior Monitor del 2017 a 1440p, può vantare funzionalità quali un refresh rate a 165Hz, il supporto a NVIDIA G-SYNC e un pannello IPS. Troviamo dunque che questo display sia legittimamente il miglior monitor da gaming per questo 2017.

Maggiori informazioni su Amazon

Miglior Monitor Fascia Bassa 144Hz Per Gamers

ASUS VG248QE

Il monitor da gaming ASUS VG248QE è sicuramente il miglior monitor a 144Hz per chi ha a disposizione un basso budget e sta cercando un semplice un monitor entry-level a 144Hz. Anche se questo monitor da gaming è ormai presente sul mercato da diversi anni, troviamo comunque rimanga la miglior scelta possibile qualora si voglia risparmiare e ottenere un buon monitor a 144Hz. Complessivamente infatti, l’ASUS VG248QE rimane un monitor davvero ben fatto.

Maggiori informazioni su Amazon

Il miglior Monitor da Gaming UltraWide

Samsung C34F791

Il Samsung C34F791 è un eccellente monitor ultrawide da gaming. Ultrawide significa che possiede un aspect ratio di ben 21:9. Grazie a questo display, quindi, otterrai un’area di lavoro nettamente maggiore a quella di un tradizionale monitor 16:9, questa tipologia di display è inoltre adatta al gaming, potendo vantare un refresh rate di 100Hz e il supporto a AMD FreeSync.

Maggiori informazioni su Amazon

Il confronto:

ModelliPrezzoDimensioni e pannelloDimensioni e pannelloRisoluzioneFrequenza di aggiornamentoinput lagAdap.sync
Prezzo superiore a 1000 euro
Acer Predator X34A (Consigliato!)Dettagli su Amazon34″ / IPS3440×1440
(UltraWide incurvé; 21:9)
4ms60Hz
(OverClocking à 100Hz)
9.2 msNVIDIA G-Sync
LG 38UC99-W Dettagli su Amazon27“ / IPS2560×1440 (16:9)4 ms144Hz 5 msAMD FreeSync
Acer Predator Z35 Dettagli su Amazon35″ / VA2560×1080
(UltraWide Curved 21:9)
4ms144Hz
(OverClocking a 200Hz)
7.2 msNVIDIA G-Sync,
EIZO FORIS FS2735 Dettagli su Amazon27“ / IPS2560×1440 (16:9)4 ms144Hz 5 msAMD FreeSync
Prezzo inferiore a 1000 euro
ASUS PG348Q (Consigliato!)Dettagli su Amazon34″ / IPS3440×1440
(UltraWide incurvé; 21:9)
5ms60Hz (OverClocking à 100Hz)9.2 msNVIDIA G-Sync
Asus Rog Swift PG27AQ Dettagli su Amazon27″ / IPS3840X2160 (16:9)4ms60Hz5.9 msNVIDIA G-Sync
ASUS PG279Q (Consigliato!)Dettagli su Amazon27“ / IPS2560×1440 (16:9)4ms144Hz
(OverClocking a 165Hz)
3.25msNVIDIA G-Sync
Acer XB271HU Dettagli su Amazon27“ / IPS2560×1440 (16:9)4 ms144Hz
(OverClocking a 165Hz)
N/ANVIDIA G-Sync
BenQ ZOWIE XL2735 (Monitor e-Sport)Dettagli su Amazon27“ / TN2560 x 1440(16:9)1 ms144Hz6.1msDyAc Technology
HP OMEN 27Dettagli su Amazon27“ / TN2560 x 1440(16:9)1 ms144Hz
(OverClocking a 165Hz)
N/ANVIDIA G-Sync
ASUS PG278QRDettagli su Amazon27“ / TN2560×1440 (16:9)1 ms144Hz
(OverClocking a 165Hz)
3.6 msNVIDIA G-Sync
Acer Predator Z271 Tbmiphzx Dettagli su Amazon27“ / VA (curvo)1920 x 10804 ms144Hz6.71 msNVIDIA G-Sync
Samsung C32HG70Dettagli su Amazon32“ / VA
(Quantum dot technology)
2560×1440 (16:9)1ms144Hz4.05 msAMD FreeSync;
ASUS MG279Q (Consigliato!)Dettagli su Amazon27“ / IPS2560×14404ms144Hz4.05 msAMD FreeSync;
LG 34UC79GDettagli su Amazon34“ / IPS2560x 1080
(21:9)
5 ms144Hz10 msAMD FreeSync
Prezzo inferiore a 500 euros
ASUS MG278Q (Consigliato!)Dettagli su Amazon24.5“ / TN2560×14401 ms144Hz9.8 msAMD FreeSync;
BenQ ZOWIE XL2540 (Monitor e-Sport)Dettagli su Amazon24” / 27“ / VA (curvo)1920×10801 ms240Hz10.1 msNessuna
LG 27UD69Dettagli su Amazon27“ / IPS3840 x 2160(4K)5 ms60Hz9.6 msAMD FreeSync;
Samsung UE590 (Consigliato!)Dettagli su Amazon28“ / TN3840 x 2160(4K)1 ms60HZN/AAMD FreeSync;
Asus MG248QDettagli su Amazon24“ / VA1920×10801 ms144 HZ3.75 msAMD FreeSync
Alienware AW2518H e AW2518Hf!)
(Consigliato!)
AW2518H / AW2518Hf24.5” /TN1920×10801 ms240Hz4 msG-Sync 0 FreeSync
BenQ ZOWIE XL2430 Dettagli su Amazon24”/TN1920×10801 ms144HZ10 msNessuna
Prezzo inferiore a 300 euros
Samsung CF591 (Consigliato!)Dettagli su Amazon27“ / VA (curvo)1920×10804 ms60 Hz6.7 msAMD FreeSync
Samsung C24FG7Dettagli su Amazon23.6“ / TN1920×10801 ms144 HZ6.7 msAMD FreeSync
ASUS VG248QE (Consigliato!)Dettagli su Amazon24“ / TN1920×1080 (16:9)1 ms144 HZ3.2 msNessuna
BenQ XL2411Dettagli su Amazon24“ / TN1920×1080 (16:9)1 ms144 Hz10 msNessuna
MSI Optix G24C (Consigliato!)Dettagli su Amazon24“ / TN
(curvo)
1920×10801 ms144 HzNessun datoAMD FreeSync
AOC G2460PFDettagli su Amazon24“ / TN1920×1080 (16:9)1 ms144 Hz3.66 msAMD FreeSync
Prezzo inferiore a 200 euros
BenQ RL2455Dettagli su Amazon24“ / TN1920×1080 (16:9)1 ms60 Hz10 msNessuna
ViewSonic VX2757 (Consigliato!)Dettagli su Amazon27” / TN1920×1080 (16:9)1 ms75 HzNessun datoAMD FreeSync

Il Miglior Monitor Professionale per Lavorare e Giocare

LG 27UD68

LG 27UD68 è una scelta di prim’ordine se si sta cercando un monitor da gaming più professionale. Con le sue cornici praticamente inesistenti, questo display rimane grandioso sia per lavorare che per giocare, su PC, Macbook e console (XBOX One S o PS4 Pro).

Maggiori informazioni su Amazon

La Guida Definitiva

Non possiamo che ammetterlo, la tecnologia sta diventando sempre più complicata. In questa giungla tecnologica è diventato sempre più faticoso distinguere che cosa è valido da cosa non lo è. Cosa è offerto a giusto prezzo da cosa è troppo costoso. Su questa scia, abbiamo spesso notato diversi gamer prestare davvero molta attenzione durante la scelta delle componenti interne ai loro computer (giustamente), ma non altrettanta verso quella delle proprie periferiche.

Il monitor è una delle più complesse e allo stesso tempo sottovalutate tecnologie che fanno parte nel nostro computer. Guardandoli non si può fare altro che realizzare quanto complicati essi siano. Anche se è la GPU a realizzare la maggior parte della grafica, quest’ultima non può essere ammirata appieno senza un monitor in grado di esaltarla appieno. È quindi importante capire che cosa permette a un display di visualizzare immagini vivide e nitide, e come possono essere utili a ciò tutte le parole che conosciamo già. Un monitor è dunque il principale elemento che determina il livello di immersione della tua esperienza ludica.

Per lungo tempo il ruolo di mio “personal monitor” è stato ricoperto da un modello vecchio di 10 anni. Semplicemente avevo sempre visto un monitor come un inutile spreco di denaro. Avrei invece speso centinaia di dollari in nuovo paio di pattini da Hockey su ghiaccio oppure per delle tastiere o dei mouse. Ma purtroppo i soldi non erano mai abbastanza. Un giorno però, un caro amico è giunto in mio aiuto decidendo di regalarmi una gift card di Amazon, a patto che la spendessi solo ed esclusivamente per procurarmi un nuovo monitor. Così feci e da allora non sono più tornato indietro. Da quel giorno non riuscii più a capire come avessi fatto a sopravvivere con quel vecchio modello di schermo. Siamo tutti convinti che i monitor non siano davvero importanti, finché non li congediamo per giorni. Da allora mi sono unito alla schiera di pensiero che condividiamo qui nel team: sono elementi cruciali nel determinare il grado di immersione dell’esperienza.

Fortunatamente la famosa legge di Moore si applica anche ai monitor. La legge di Moore afferma infatti che la tecnologia dovrebbe raddoppiare, in numero di transistor, ogni due anni. Ai tempi la legge si riferiva alle sole CPU, ma essa può essere applicata in qualsiasi settore che si occupa di hardware. Monitor inclusi, essi infatti sono migliorati così tanto, in così poco tempo, che è davvero difficile restare al passo. Fortunatamente non è necessario comprare un monitor ogni 2 anni.

Un monitor rimane un investimento che ti accompagnerà per un lungo periodo di tempo. Anche se vero che un buon monitor può comportare un’ingente spesa, la magnifica caratteristica degli schermi è che non diventano obsoleti in fretta. Ovviamente ogni anno nuovi modelli ricevono miglioramenti e diventano migliori, ma non per questo quelli esistenti rimangono meno capaci di fare quello di cui abbiamo bisogno. Questo è il motivo principale per cui consideriamo un monitor un ottimo investimento. Un buon monitor vi durerà per anni raramente si guasterà durante l’uso, rappresenta uno strumento davvero robusto e praticamente illimitato, che sarà duro a morire con la normale usura.

Abbiamo quindi stilato ed elencato i migliori monitor da gaming che crediamo le persone possano comprare oggi. Li abbiamo separati in diverse categorie a seconda di differenti priorità, ma prima di entrare nel succo del discorso, riteniamo avrai bisogno di ottenere qualche delucidazione in merito a cosa rende un monitor, specialmente un monitor da gaming, un buon monitor. Ci sono diverse variabili da tenere in considerazione.

  • Risoluzione
  • Refresh Rate
  • Dimensione
  • La tecnologia utilizzata dal pannello o display – Il pannello rappresenta la tecnologia che alimenta lo schermo e ognuno di essi presenta dei pro e dei contro.
  • Tempo di lag
  • G- Sync e Freesync
  • Prezzo
  • Angoli di visuale
  • Aspect Ratio

Per ogni monitor andremo a specificare cosa ci convince, cosa meno e ulteriori osservazioni a proposito. Fornendoti tutte le informazioni di cui necessiti per poter prendere una decisione ponderata. Iniziamo col dire che tutte queste queste stravaganti tecnologie vengono impiegate al solo obbiettivo di restituire allo spettatore l’impressione di avere davanti a sé una scena fluida nei movimenti.

Sappiamo tutti però che i video non sono effettivamente scene in movimento, ma piuttosto semplici immagini che scorrono in modo talmente veloce, una dietro all’altra, da dare l’impressione del movimento, come se prendessero vita. Questo è in effetti il grande obbiettivo di ogni monitor, simulare i mondi che tanto amiamo, e farci sentire il più possibile parte di essi.

Questo è difficile da decidere, poiché sono tutti importanti per ragioni diverse.

Come Scegliere il Miglior Monitor da Gaming? Ecco Alcune Cose che Dovresti Considerare!

La caratteristica principale di un monitor è rappresentata dal tipo del suo pannello. Da esso dipendono numerose variabili quali il prezzo, il refresh rate, il tempo di risposta, gli angoli di visuale, praticamente ogni cosa. Come potrai leggere nella sezione che abbiamo dedicato alle varie tipologie di pannelli, alcuni sono meglio di altri. Tuttavia ogni pannello è pensato per soddisfare diverse esigenze. Anche se alcuni pannelli (IPS) stanno notevolmente migliorando di giorno in giorno, bisogna ammettere che i pannelli TN dominano ancora l’attuale mercato. Ciò è ovviamente destinato a cambiare.

Dimensione

Come dice il proverbio, più grande è meglio. È così in questo caso? Normalmente si, ma possedere un monitor di grandi dimensioni porta anche le sue problematiche, non tanto a causa della dimensione, ma perché la tecnologia non è mai avanzata di pari passo con essa. Dobbiamo ancora poter gestire alti refresh rates (hz), alte risoluzioni, e calibrazioni del colore ottimali, e dovremo farlo al più presto. Possiamo però aspettarci che già con la prossima generazione di monitor si riusciranno finalmente a gestire grandi diagonali, assieme a tutte le caratteristiche necessarie su di un monitor da gaming. Purtroppo questi grandi monitor saranno dotati di un prezzo di partenza altrettanto ingente, più grande è il monitor, più grande è il prezzo dopotutto. La misura consigliata per il gaming rimane dunque attorno ai 24 pollici, questo ti garantirà abbastanza spazio e tutte le comodità di cui necessiti. Tuttavia, se hai sufficiente budget e spazio sulla scrivania ti consigliamo di scegliere uno schermo di dimensioni maggiori. Non dovrebbero esserci inconvenienti fino a una certa misura.

Aspect Ratio

L’ Aspect Ratio identifica invece come sono rapportate le immagini sul tuo schermo. Se possiedi uno schermo a 16:9, significa che le immagini vengono visualizzate come in un rapporto tra 16 pollici in larghezza e 9 pollici in altezza. Se il rapporto è 21:9 le immagini saranno rapportate come a 21 pollici in larghezza e 9 pollici in altezza. Quest’ultimo aspect ratio tende però a portare vantaggi sui soli schermi di grande dimensione. Più grande lo schermo, maggiore è l’aspect ratio, fino ad un certo punto. 21:9 è un aspect ratio davvero simile a quello cinematografico, ciò significa che ci stiamo dirigendo verso monitor che ben si prestano questo tipo di formato.

Refresh rate

Indica quanto spesso lo schermo ridisegna l’immagine ogni secondo. È misurato in Hz. Un monitor 144 Hz ridisegna l’immagine 144 volte al secondo ed un monitor a 60 Hz lo fa ‘solo’ 60 volte al secondo. Nonostante possano sembrare molti, 60 Hz è in realtà notevolmente lento. Specialmente quando stai giocando a giochi FPS o di corsa. In questi giochi hai bisogno di ricevere nuove informazioni il più velocemente possibile, così da reagire subito.

Refresh rate

Ma non sono i Frame al Secondo?

No, c’è differenza. Il refresh rate indica quanto spesso il monitor viene aggiornato anche se non ci sono cambiamenti a schermo. Se hai un PC abbastanza potente da gestire i giochi ad oltre 60 FPS, allora dovresti cercare un monitor che vada oltre i 60 Hz.

Il fatto è che un monitor è un investimento a lungo termine. Sicuramente la GPU è la parte più importante del tuo PC da gaming. Comunque ti serve un monitor che valorizzi queste immagini. Perciò dovresti prendere un monitor che abbia 120 o 144 Hz così potrai cambiare la tua GPU senza dover cambiare il monitor. Altrimenti dovrai bloccare i tuoi FPS a 60.

Non troverai monitor 60 Hz in questa guida. Se stai cercando un monitor, al giorno d’oggi dovresti davvero cercarne uno sopra i 60 Hz.

Risoluzione

Di nuovo, molti credono che più grande sia meglio. Ma di nuovo è sbagliato. Molte persone confondono la risoluzione con la dimensione dello schermo. Nonostante siano simili e spesso correlati, non sono proprio la stessa cosa.

Risoluzione

La risoluzione è il numero di pixel che sono sullo schermo. Uno schermo più largo può contenere più pixel. Ma non è sempre il caso. Un portatile da 13′ può, e spesso è così, avere la stessa quantità di pixel di uno da 17′. Non puoi vedere nulla in più su quello da 17′, tutto è semplicemente un po’ più grande.

Come regola generale più grande è meglio. Tranne quando non lo è.

Se hai una piccola workstation dovresti considerare l’acquisto di uno schermo più piccolo e quello significherebbe una risoluzione minore. Comunque è possibile avere uno schermo piccolo con alta risoluzione. Alcune sono conosciute come risoluzioni HD o 4K. Più pixel ci sono sullo schermo e più accuratamente sarà mostrata l’immagine e più dettagli potranno essere messi a schermo. Perchè ogni pixel è colorato.

Tecnologia del pannello

Ci sono diversi tipi di pannelli.

Pannelli TN, Pannelli IPS e Pannelli VA. Ognuno ha pro e contro, perciò analizziamoli e troviamo quello che fa per noi.

Pannelli TN Pannelli IPS Pannelli VA
Questa è la scelta dei giocatori. Non hanno degli ottimi angoli di visione o dei colori vibranti come gli altri 2. Ma hanno successo per il loro basso prezzo e per il loro velocissimo refresh rate. Questi schermo spesso sono da 120 o 144 Hz e hanno tempi di risposta di 1 ms. Se giochi a giochi d’azione dovresti farci un pensiero. Perchè nonostante non abbia gli stessi colori degli altri pannelli, riduce il motion blur aggiornando lo schermo più spesso. Questi monitor sono in circolazione da un sacco, ed è per questo che abbiamo i refresh ultraveloci e prezzi relativamente bassi.

Questi pannelli sono i migliori possibili per i professionisti del design. Offrono la miglior calibrazione del colore ed i migliori angoli di visione, essenziali per chiunque abbia bisogno dei colori più accurati possibile. Ci sono alcuni contro a questi monitor. Uno è il prezzo e l’altro è il tempo di risposta. Per l’utente medio non contano molto(beh, il prezzo sì). Se non giochi a giochi d’azione allora è meglio scegliere un pannello IPS. Ti darà la migliore visuale possibile e le immagini più accurate.

Se giochi a videogiochi veloci allora un tempo di risposta di 8-14 ms non va bene per te e dovresti scegliere un pannello IPS con un tempo di risposta entro i 5 ms.

Chiunque non giochi a videogiochi d’azione dovrebbe davvero cercare un pannello IPS in quanto il tempo di risposta più lento non influenza l’utilizzo normale. Questa velocità va benissimo per Photoshop e per un uso qualunque.

Questo tipo di pannelli ha provato ad essere un compromesso tra i pannelli TN e quelli IPS. Ha fallito da entrambi i lati. Ha i tempi di risposta lenti di un pannello IPS e i colori meno vivi di un pannello TN. Ciò in cui eccelle un pannello VA è il contrasto dei colori. Significa che mostra colori scuri migliori.

Questa è l’unica cosa che fa bene. Oltre a quello non c’è motivo di comprare questi monitor. Se puoi evitarli, evitali. Non sono i più economici e non sono i migliori. Non varranno ciò che spendi.

G-Sync o Freesync

Lo screen tearing è una delle cose più frustranti con cui avere a che fare in un monitor. Succede quando i pixel sono disallineati, causando immagini distorte. La causa più comune è il refresh rate (Hz) che non è sincronizzato con i tuoi FPS (Frame per Secondo). È simile a questo.

G-Sync o Freesync

Come puoi vedere nell’immagine. Ci sono soluzioni, e sono G-Sync e Freesync. Entrambi comunicano con la tua GPU e con il monitor per vedere quanti FPS e che refresh rate hai. Poi li sincronizza. Ecco perchè è meglio avere un refresh rate alto, perchè i tuoi FPS non verranno bloccati dal tuo monitor. Vuoi che la GPU faccia da collo di bottiglia perchè può essere gestita facilmente. Puoi diminuire la grafica del gioco per avere FPS più alti, ma non puoi fare nulla sul refresh rate del monitor.

Se stai cercando un monitor dovresti cercarne uno con G-sync o Freesync. Ma c’è una 3a opzione, V-Sync. Questa esiste da tempo ed alcuni dicono che possa diminuire le prestazioni. Ma questo solo quando non riesci a raggiungere 60 FPS. Se non riesci a giocare a 60 FPS comunque dovresti diminuire le impostazioni grafiche.

G-Sync e Freesync differiscono dal V-sync perchè sono integrate nel monitor e sono sviluppati rispettivamente da NVIDIA e AMD. Queste aziende stanno cercando di eliminare lo screen tearing una volta per tutte.

G-sync è l’alternativa migliore di gran lunga. Freesync è relativamente nuovo, e nonostante sia economico, non vale quello che costa. Andrai meglio con G-sync. Questo perchè G-sync è più robusto, più fluido ed è in circolazione da più tempo. Questo tempo in più ha dato ad Nvidia la possibilità di risolvere alcuni problemi del sistema.

MA

G-sync è una tecnologia Nvidia e Freesync è una tecnologia AMD. Entrambi funzionano solo sulle rispettive schede video. Perciò se stai cambiando solo il tuo monitor e nient’altro sei bloccato con l’azienda che hai già. Oppure puoi non sceglierne nessuno. Avere un refresh rate maggiore riduce notevolmente l’impatto di un potenziale screen tear. Perchè durerebbe così poco che non riusciresti nemmeno ad accorgertene. È questo l’obiettivo, no? Rendere le cose impercettibili ai nostri occhi da comuni mortali.

Per concludere, tra i 2, G-sync è superiore ma devi tener conto del maggior costo. Puoi semplicemente usare il V-sync se hai screen tearing. A me non capita quasi mai di averne.

Angoli di visione

Indica da quale angolazione puoi guardare il monitor senza distorsioni o colori sbagliati. Ogni monitor ha un’angolazione per la quale è stato progettato. Normalmente sono a testa dritta, ma alcuni hanno un angolo di visione per il quale dovresti guardare leggermente in alto. Questi monitor sono progettati per essere usati su un supporto, così da poter inclinare un po’ indietro la sedia. In effetti sono molto più comodi di quelli dritti, secondo me. Questa preferenza è personale.

Tecnologia del pannello

I monitor con i migliori angoli di visione sono i monitor IPS. Hanno un maggior angolo e forniscono una miglior riproduzione dei colori. Perciò se ti interessa guardare molti film dovresti scegliere un vivace pannello IPS. Oppure se ti interessa Photoshop, o i colori estremamente accurati. Ma tieni a mente che costa di più.

Dall’altro lato hai i pannelli TN. Tendono ad avere un solo angolo di visione e colori non così vivaci. Se guardi il monitor da un qualunque punto piuttosto che dritto vedrai i colori distorti. Comunque la maggior parte delle persone sono direttamente di fronte al monitor, quindi potrebbe non essere un problema.

Se stai costruendo una postazione home theater dovresti cercare quali monitor hanno i migliori angoli di visione. Sono sempre con pannello IPS.

Il nostro consiglio:

Il miglior monitor economico

Pensiamo che un monitor da gaming dovrebbe essere almeno da 24 pollici per rinforzare l’esperienza del gameplay, ma non vogliamo ignorare voi che cercate un display più piccolo. Il vantaggio è che i display più piccoli costano meno, perciò se cerchi il miglior monitor economico o il miglior monitor a questo prezzo dovrai cercare un display più piccolo. Lo svantaggio di questo monitor da 22 pollici è che non ti darà un’esperienza totalmente immersiva, o almeno non come con altri monitor più grandi; ma per l’uso di tutti i giorni, multimedia e navigazione web, un display piccolo e comodo potrebbe essre la tua soluzione. Consigliamo un monitor di questa taglia se hai spazio limitato sulla scrivania. Se hai abbastanza spazio, consigliamo di risparmiare un po’ di più e comprare un monitor da gaming più grande, magari da 24 pollici.

Asus VS247HR

Abbiamo un vincitore in questo campo: l’Asus VS247HR. Il display è un pannello TN da 23.6 pollici. Costa circa 100 USD e troviamo che questo monitor Full HD con un veloce tempo di risposta di 2ms sia il miglior monitor da gioco per circa 100 euros.

Maggiori informazioni su Amazon

Il miglior monitor economico da gaming

Non devi per forza comprare un monitor da gaming, ma vorrai un monitor economico, con dei buoni colori e con un ampio angolo di visione? Allora un pannello IPS è la scelta giusta. Puoi trovarne di economici al giorno d’oggi e non sono molto più costosi dei più diffusi pannelli TN. Se stai per comprare un monitor 60Hz, sei un casual gamer o comunque non ti serve un refresh rate veloce. Perciò potresti scegliere una tecnologia migliore dei pannelli TN.

BenQ GW2470HM

Dopo una grossa ricerca e vari test di prodotti, troviamo che il nuovo BenQ GW2470HM (Maggiori informazioni su Amazon) sia il miglior monitor da gaming economico del 2017. Uscito in agosto 2016, questo monitor con retroilluminazione a LED ha fatto subito successo. Il GW2470HM ha risoluzione Full HD (1920×1080 pixel). Con i suoi 24 pollici e la bellezza del pannello IPS che produce colori accurati ed offre ottimi angoli di visione, non ti puoi sbagliare per questo prezzo. Il monitor ha il suo stile ed un design ZeroFrame, che significa che ha una cornice minima, rendendolo ottimo per una postazione multimonitor. Per circa 250 euros, puoi avere due monitor Full HD allineati. Il supporto è molto pulito, ed aiuta a tenere la tua scrivania in ordine. Il BenQ GW2470HM è ottimo anche per il console gaming, perciò se hai una Playstation 4 o XBOX One, potresti considerare l’acquisto di questo monitor. Potrebbe non essere il miglior monitor per il console gaming, ma è certamente il miglior monitor da gioco in 1080p a questo prezzo ed anche il miglior monitor IPS.

Questo display è ottimo per XBOX One e per PS4, considerando che queste consoles supportano solo 1080p e 60Hz, che è esattamente ciò che questo monitor offre.

Il pannello usato in questo monitor è di un tipo nuovo ed offre il miglior tempo di risposta che i pannelli IPS offrono attualmente: solo 4ms. Il refresh rate è di 60Hz, che è ciò che ci si aspetta per questo prezzo. Il tempo di risposta di 4ms è buono per il gaming, dato che i monitor da gaming IPS offrono un minimo di 4ms, data la natura della tecnologia IPS. L’input lag su questo monitor non è minimo, ma non è nemmeno alto, il che può andare bene per il casual gaming. Ricorda che l’input lag non è il tempo di risposta! Costando meno di 130 euros troviamo che sia il miglior monitor da gaming sotto i 150 euros, pensiamo anche che sia il miglior monitor sotto i 150 dollari – per il lavoro di tutti i giorni, la navigazione web, per guardare film o per qualunque cosa tu faccia al pc. Ti darà buone prestazioni per quello che spendi e sarà un buon monitor per giocare e per l’utilizzo di tutti i giorni. Detto semplicemente, questo è il miglior monitor per il casual gaming ed il miglior monitor al suo prezzo del 2017.

Le interfaccie di Acer R241Y sono numerose, tra VGA, DVI e HDMI. In più, il monitor ha integrato un filtro luci blu e la tecnologia Flicker-less che riduce il flickering.

Se vuoi un monitor da gaming da 27 pollici con ottima visuale, allora il nostro consiglio è l’Acer H277H (Maggiori informazioni su Amazon). I monitor di queste dimensioni sono ottimi anche per il console gaming. Questo monitor offre le stesse funzioni dell’BenQ GW2470HM , è solo 3 pollici più grande. Questo è il miglior monitor da 27 pollici per questo prezzo.

Se vuoi un monitor da 24 pollici con un pannello TN e quindi non IPS come gli altri, il nostro consiglio è il Benq GL2460HM (Maggiori informazioni su Amazon) . Questo monitor da gioco economico è stato un bestseller per molto tempo in molti paesi ed è il miglior monitor TN con 60Hz di refresh rate e di queste dimensioni.

Monitor 144Hz entry-level

ASUS VG248QE

Se stai cercando un monitor da gaming entry-level con un alto refresh rate, allora l’ASUS VG248QE (Maggiori informazioni su Amazon) è certamente il monitor che devi prendere. Ha un tempo di risposta di 1ms ed un refresh rate massimo di 144Hz, che ti garantiscono prestazioni fluide ed un alto frame rate in gioco. Ti renderà competitivo in giochi come Counter-Strike, Call of Duty, Battlefield, dato che sono giochi FPS e richiedono tempi di risposta minimi ed input lag minimi. L’ASUS VG248QE ha riportato un input lag di soli 12ms ed è un ottimo monitor ASUS.

In più ha il supporto ad Nvidia LightBoost, una tecnica che elimina il motion blur e ti dà la chiarezza dei movimenti di un CRT, ma lo si può utilizzare solo fino a 120Hz.

Gli unici difetti di questo monitor sono la risoluzione 1920x1080p ed il pannello TN. Considerato il prezzo, sarà comunque un buon affare e lo amerai se passi da un monitor 60Hz. Tutti i monitor entry-level 144Hz hanno risoluzione massima di 1080p comunque, perciò questo è il difetto di tutti. Se vuoi una risoluzione maggiore dovrai spendere più soldi per il tuo monitor da gaming.

Perciò se vuoi semplicemente un monitor 144Hz, questo monitor è quello consigliato. Dai una semplice occhiata alle recensioni su Amazon per vedere cosa ne pensano gli altri acquirenti di questo monitor.

BenQ ZOWIE XL2411

Se vuoi usare la tecnologia di riduzione del motion blur a 144Hz e non a 120Hz, allora il BenQ ZOWIE XL2411 (Maggiori informazioni su Amazon) è ottimo. Questo fantastico monitor da gioco costa un po’ di più, ma ha la tecnologia di riduzione Blur BenQ, che va ancora meglio di LightBoost e funziona anche a 144Hz. Se trovi il BenQ ad un prezzo minore dell’Asus da qualche parte, allora compra il BenQ a mani basse. Anche se il BenQ costa un po’ più dell’Asus, dovresti comunque comprarlo. È semplicemente migliore e vale la differenza nella maggior parte dei casi, a meno che la differenza non sia eccessiva. Un altro buon pregio del BenQ XL2411 è la retroilluminazione flicker-free, che aiuta a non stancare gli occhi dopo lunghi periodi di utilizzo. I prezzi di entrambi i monitor potrebbero variare. In più, il BenQ non ha altoparlanti incorporati, perciò tienilo presente. Questo non è un problema, dato che la maggior parte dei giocatori usano altoparlanti dedicati o cuffie.

Detto questo, se vuoi un monitor economico 144Hz, dovresti dare un’occhiata all’AOC G2460PF (Maggiori informazioni su Amazon). Ti stai chiedendo quale sia il miglior monitor 144Hz? Bene, questa è la risposta. Questo monitor 144Hz ci ha sorpresi in modo positivo. Non ci aspettavamo questo tipo di prestazioni da un monitor così economico, perciò non c’è da sorprendersi se lo consigliamo ai giocatori che cercano un monitor 144Hz economico. Ancora più incredibile il fatto che questo monitor abbia il supporto ad AMD FreeSync, perciò se hai una scheda video che supporta FreeSync, dovresti considerare l’acquisto di questo display. Il range per il FreeSync di questo monitor è 30-144Hz. Puoi anche overclockarlo fino a 160Hz con FreeSync abilitato, ma invaliderai la garanzia. Se vuoi un monitor per il pro gaming, allora uno qualunque di questi monitor 144Hz o oltre andrà bene. Gli utenti AMD dovrebbero prendere questo, per il supporto a FreeSync. L’AOC G246OPF è sicuramente il miglior monitor economico con refresh rate 144Hz e supporto a FreeSync in circolazione. Con un tempo di risposta di 1ms, è anche il miglior monitor da 1ms a questo prezzo e sicuramente il miglior monitor 144Hz.

Faremo alcuni test con questo monitor a breve e se i risultati sono come ci aspettiamo che siano, consiglieremo questo monitor come scelta principale per un monitor entry-level 144Hz.

Con un prezzo attuale di 249 euros, troviamo che l’AOC G2460PF sia il miglior monitor da gioco sotto i 250 euros. È più economico degli altri monitor 144Hz che nemmeno supportano AMD FreeSync ed usano pannelli vecchi di anni. L’AOC G2460PF è un vincitore se hai una GPU AMD che supporta FreeSync e stai cercando un ottimo monitor 144Hz. Inoltre, se stai cercando il miglior monitor per Counter-Strike o Global Offensive, li trovi tutti menzionati in questa sezione. Sono ottimi per altri giohi FPS, giochi MOBA ed RTS, come Battlefield, Call of Duty, League of Legends, Starcraft e DOTA 2.

Monitor entry-level 1440p

Come per il monitor entry-level 144Hz, c’è un entry-level 1440p per chiunque voglia una risoluzione WQHD(1440p). Il monitor è uno dei modelli relativamente nuovi di Acer, usciti all’inizio del 2016. L’Acer H257HU è il monitor in questione. Tuttavia è solo 25″, rispetto ai 27″ soliti dei WQHD, ma resta un buon monitor. Ha un pannello IPS, simile al pannello di Samsung PLS. Ha connessioni DisplayPort, HDMI e DVI, altoparlanti integrati ed un incredibile tempo di risposta di 4ms, che è impressionante, considerando che è un pannello IPS. Inoltre ha un design zero-frame slanciato ed elegante, come puoi vedere quì sotto.

ACER H257HU

Monitor 4K economico

Proprio ora, nel 2017, la risoluzione 4K è quella più cercata dai produttori di display. Sfortunatamente, i monitor 4K ed i monitor da gioco 4K sono ancora abbastanza costosi e le attuali schede video non saranno in grado di garantire un alto frame rate in 4K. La nuova serie NVIDIA 10XX e la nuova AMD RX480 saranno in grado di produrre alti framerate, specialmente in 4K, e saranno ideali per il gaming VR (Virtual Reality).

Se vuoi un monitor economico 4K, consigliamo il Samsung U28E590D. Questo monitor riprende il predecessore, il Samsung U28D590D (Maggiori informazioni su Amazon), ma sono un pochino diversi, e questo è uno dei più economici monitor 4K sul mercato. Questo monitor 4K UHD usa un pannello TN con angoli di visione di 170 gradi orizzontali e 160 gradi verticali. Ha anche un tempo di risposta di 1ms che previene il ghosting ed un refresh rate di 60Hz via HDMI 2.0 o DisplayPort 1.2. Il monitor supporta 1 miliardo di colori, perciò avrai fantastiche immagini, oltre alle altre fantastiche funzioni.

L’AMD FreeSync è una feature supportata anche dal Samsung U28E590D, ciò lo rende davvero un buon monitor 4K nella fascia economica. È inoltre un monitor che ben si presta al gaming, in quanto il FreeSync permette un ulteriore miglioramento all’esperienza di gioco complessiva. Secondo questa logica quindi, anche il Samsung U28E590D può meritarsi l’appellativo di monitor 4K FreeSync da gaming, ovvero la tipologia di cui andremo a trattare principalmente all’interno di questa guida. Il refresh rate adattativo, assieme ad un tempo di risposta pari a 1ms, garantiscono in questo monitor una delle migliori esperienze di gaming possibili ad altissima risoluzione.

Il prezzo per portarsi a casa un Samsung U28E590D si aggira attorno ai 400 euros. C’è ancora un’alta domanda per questo monitor, quindi se hai deciso che è questo il modello più adatto per te, assicurati di procurartene uno al più presto possibile! Samsung è attualmente l’azienda leader nello sviluppo di monitor 4K, tuttavia è destinata a sorprendere sempre più giocatori, dal momento in cui il 4K diverrà sempre più comune nei nostri monitor. La risoluzione 4K è ancora in forte sviluppo, tuttavia dovremmo poter notare dei forti miglioramenti durante quest’anno 2017.

Samsung U28D590D

Il Miglior Monitor da Gaming per PS4 Pro e XBOX One S

Dunque ti sei appena impossessato di una delle più recenti console da gaming, la PlayStation 4 Pro (PS4 Pro) o l’ XBOX One S? Beh, non preoccuparti perché abbiamo per voi lettori un’altra ottima raccomandazione, l’LG 27UD68 (Maggiori informazioni su Amazon). La PlayStation 4 Pro, precedentemente conosciuta col nome di PlayStation 4.5 e PlayStation Neo, è capace di fare girare giochi 4K a 60Hz. L’XBOX One S, d’altro canto, supporta solamente la riproduzione di video 4K Ultra HD. L’ HDR è invece supportato in entrambe le piattaforme. Con il prossimo rilascio di XBOX Scorpio nel 2017, avremo anche un’altra console capace di far girare titoli in 4K.

Per ottenere il massimo dalla tua esperienza di gaming, avrai presto bisogno di possedere un monitor 4K con supporto ai 60Hz a tale risoluzione. Tuttavia il display 4K sopra menzionato, il Samsung U28E590D, supporta solamente la risoluzione 4K a un refresh rate di 30Hz. Mentre invece, l’ LG 27UD68 dispone di un pannello IPS, in grado di garantire la migliore qualità d’immagine e degli ottimi angoli di visuale. L’HDR non è supportato, ma il 99% dello spettro cromatico sRGB è coperto, il che dovrebbe essere più che sufficiente per la maggior parte dei gamer. Acquistando questo monitor, sarai inoltre predisposto per un eventuale futuro acquisto di XBOX Scorpio, nel caso fossi un fan XBOX.

Monitor da Gaming con G-Sync Economici

 Acer Predator XB241H

Se stai cercando di fare una spesa consapevole, ma vuoi accaparrarti un monitor per computer che supporti l’Nvidia G-Sync, allora Acer è la compagnia alla quale dovresti volgere la tua attenzione. La loro serie XB series è largamente conosciuta per le ottime performance, e per questo caso specifico, ti consigliamo di scegliere un Acer Predator XB241H (Maggiori informazioni su Amazon), che si trova attualmente a un prezzo minore di 430 euros. Spesso questo monitor si nasconde sotto la semplice dicitura di Acer XB241H. Se speravi invece di trovare l’ Acer XB240H e l’Acer XB270H dentro questa sezione, allora dovresti sapere che questi schermi sono ormai datati. Abbiamo infine deciso di non inserire l’Acer Predator XB271H, se stiamo nel range dei 27 pollici, dovresti piuttosto prendere prendere in seria considerazione un monitor a risoluzione 1440p, e la migliore opzione qui è senza dubbio l’Acer Predator XB271HU.

Il G-Sync permette al monitor di sincronizzare il refresh rate al frame rate della tua GPU, restituendoti un gameplay fluido e soddisfacente per gli occhi, esattamente con l’AMD FreeSync. L’unica cosa in cui essi differiscono, è però il metodo utilizzato per raggiungere questo risultato, totalmente a vantaggio di G-Sync, il quale però risulta più costoso. Solitamente è infatti richiesta una cifra attorno ai 150-200 euros per ottenere questa aggiunta premium.

Il monitor da gaming Acer Predator XB241H da 24 pollici offre una risoluzione Full HD e un ottimo refresh rate a 144Hz, in aggiunta a un tempo di risposta di 1ms e l’aggiunta dell’ULMB (Ultra Low Motion Blur), presente comunque nella maggior parte dei monitor G-Sync. Questa meravigliosa piccola feature farà “lampeggiare” la retroilluminazione del tuo monitor, in modo tale da restituire la stessa fluidità di movimento di un CRT, così come il LightBoost, ma solo in modo migliore. Tuttavia, il G-Sync e il ULMB non possono essere attivi contemporaneamente, a causa del conflitto nel modo in cui queste tecnologie lavorato sullo schermo.

Per utilizzare il G-SYNC, è necessario collegare il monitor tramite DisplayPort. Il monitor da gaming Acer XB241H è provvisto nella confezione di un cavo DisplayPort e addirittura di 2 speaker stereo interni da 2W.

Monitor da Gaming con FreeSync Economici

Come dovrebbe ormai esserti chiaro, l’Nvidia G-Sync e l’AMD FreeSync sono tecnologie proprietarie rivali. Il principio è il medesimo, ma il metodo utilizzato differisce. AMD utilizza i protocolli Adaptive-Sync della DisplayPort, mentre invece Nvidia utilizza hardware proprietario per sincronizzare il refresh rate del monitor con il frame rate che la GPU riesce a gestire in un dato momento. Questo significa che i monitor FreeSync sono meno costosi dei corrispettivi monitor G-Sync, solitamente di 150- 200 euros, come precedentemente menzionato.

AOC AG271QX

Fortunatamente per gli utenti, viene in loro aiuto AOC, la quale non si è costretta ad una sola soluzione. L’AOC AG271QX (Maggiori informazioni su Amazon), è, alla data in cui scriviamo, l’unico monitor di questa serie. È una monitor a 27″TN con una risoluzione di 1440p e un refresh rate di 144Hz. In aggiunta, anch’esso possiede un tempo di risposta pari a solo 1ms e un input lag generalmente molto basso, rendendolo di fatto il monitor perfetto per tutti i gamer che cercano una risoluzione WQHD, un refresh rate di 144Hz e il supporto a FreeSync. Questo display da gioco integra inoltre degli speaker interni e i connettori HDMI, DVI e DisplayPort.

Considerate le specifiche e come questo monitor supporti FreeSync, il prezzo è davvero molto buono se comparato a dei monitor G-Sync similari. Questo monitor rappresenta attualmente un vero e proprio oggetto del desiderio, dall’alta domanda sul mercato. Esso rappresenta inoltre un’ottima opzione economica per i possessori di schede grafiche AMD, che vogliono solamente un monitor da gaming che supporti i 144Hz e il FreeSync alla risoluzione di 1440p.

Se stai invece cercando un monitor da 24 pollici, allora ci sentiamo di raccomandarti un AOC G2460PF (Maggiori informazioni su Amazon), il quale abbiamo menzionato precedentemente. È un monitor da 24 pollici a 144Hz davvero economico, avente il supporto a AMD FreeSync nel range 35Hz-144Hz, il tutto grazie agli ultimi driver. Si basa su di un pannello TN che supporta la risoluzione massima di 1080p con un tempo di risposta di 1ms. Sicuramente uno dei migliori monitor da gaming per questo 2017.

Monitor 4K con G-Sync

Raggiungere alti framerate in risoluzione 4K è tuttora un traguardo costoso, che sta però diventando via via sempre più abbordabile, specialmente grazie al lancio di AMD RX480 e della serie NVIDIA GTX 10XX, come ad esempio la ben nota NVIDIA GTX 1080. I giocatori che però posseggono un impianto abbastanza potente da far girare giochi in 4K, dovrebbero seriamente considerare l’acquisto un monitor che ben sfrutti queste potenzialità. Con ciò intendiamo dire che dovresti rivolgerti a un monitor da gaming di fascia alta, con risoluzione 4K e il supporto a NVIDIA G-SYNC, per raggiungere la migliore esperienza di gaming possibile.

L’Acer XB281HK (Maggiori informazioni su Amazon) è un display 4K che presenta un pannello TN e un refresh rate di 60Hz con DisplayPort. Possiede inoltre un tempo di risposta di 1ms e il completo supporto a NVIDIA G-SYNC. Come puoi notare, questo monitor è interamente pensato per il gaming, e il suo unico contro risiede nel prezzo ragionevole nella categoria, ma comunque piuttosto alto. Crediamo lo stesso che questo rimanga un ottimo monitor 4K con G-SYNC, per un prezzo tutto sommato abbordabile nella categoria. Se invece desideri ottenere quanto di meglio il mercato abbia da offrire, il nostro miglior consiglio non può che ricadere sull’Acer Predator XB271HK.(Maggiori informazioni su Amazon)   Dispone addirittura di un pannello IPS, e troviamo complessivamente che sia il miglior monitor per il gaming in 4K del 2017.

Se stai invece cercando un monitor 4K con supporto FreeSync, allora ti suggeriamo di dare un’occhiata al Samsung U28E590D, da noi sopra analizzato.

Monitor da Gaming 1440p con G-Sync

Acer Predator XB271HU

Il gaming a 4K risulta davvero dispendioso per la tua GPU e non è garantito che tu riesca a raggiungere i frame rate più alti. Detto ciò, il gaming a 1440p resta attualmente la miglior strada da intraprendere. E ancora una volta, è Acer ad arrivare in nostro soccorso: vi presentiamo l’Acer Predator XB271HU (Maggiori informazioni su Amazon) . È un monitor IPS da 27 pollici in grado di offrire tutto ciò che riusciate a desiderare al momento: l’NVIDIA G-SYNC, una risoluzione a 1440p, un pannello IPS e un refresh rate a 144Hz, che può essere spinto sino al raggiungimento degli incredibili 165Hz quando G-SYNC è attivo. Questo incredibile monitor da gaming possiede davvero tutto il necessario, e noi non esitiamo a chiamarlo: il miglior monitor da gaming 2017.
È comunque giusto notare, che in questo monitor è d’obbligo l’utilizzo della DisplayPort, dal momento in cui non sono presenti altre interfacce, è tuttavia così per una buona ragione, questa è l’unica interfaccia in grado di supportare allo stesso tempo i 1440p a 165Hz ed il G-Sync. Fortunatamente un cavo DisplayPort è incluso nella confezione, quindi non dovrai preoccuparti di ciò, ovviamente a meno che tu non abbia particolari esigenze di lunghezza dello stesso. C’è una domanda veramente alta per questo monitor, e le scorte sono attualemnte limitate, quindi non è raro vederne le scorte esaurite presso i vari retailer.

L’unica pecca di questo monitor è la presenta di un tempo di risposta di 4ms, causato comunque dalla natura stessa del pannello IPS, cosa che comunque non ti creerà troppi grattacapi e differenze in game. Un tempo di risposta di 4ms è infatti piuttosto comune nei più recenti pennelli IPS. Questo monitor è il successore del popolare Acer Predator XB270HU, il quale supportava un massimo di 144Hz e possedeva cornici più spesse. L’ultimo Predator XB271HU possiede invece delle cornici più sottili, di solito più apprezzabili dal momento in cui si affiancano più monitor tra di loro, restituendo un effetto di maggior continuità dell’immagine.

Da notare inoltre l’esistenza dell’ASUS ROG SWIFT PG279Q (Maggiori informazioni su Amazon), il quale raggiunge anch’esso i tanto ambiti 165Hz durante la modalità G-Sync, rimanendo in generale davvero simile all’ Acer Predator XB271HU, dal momento in cui entrambi si avvalgono della medesima tipologia di pannello. Complessivamente, abbiamo trovato la qualità dell’Acer Predator XB271HU leggermente migliore, motivo per cui ci sentiamo di raccomandare questo monitor da gaming al posto del concorrente e anche ragione per cui pensiamo sia il miglior monitor da gaming da 27 pollici. L’Acer Predator XB271HU è un display per computer semplicemente meraviglioso. Per questo lo ribadiamo miglior monitor da gaming per il 2017 oggi in commercio.

Display da Gaming FreeSync a risoluzione 1440p

Esattamente come nel caso di un monitor 4K FreeSync, anche un monitor 1440p FreeSync risulta meno costoso di un monitor G-Sync analogo. La migliore opzione attualmente è comprare un ASUS MG279Q (Maggiori informazioni su Amazon), disponibile presso tutti i rivenditori principali, al momento il suo prezzo si aggira attorno ai 650 euros, cifra necessaria a ottenere un monitor dalle caratteristiche davvero simili a quelle del XB270HU.

ASUS MG279Q

Lo schermo è costituito da un pannello IPS con risoluzione massima di 1440p. Il pannello offre inoltre un refresh rate fino a 144Hz, oltre che il supporto alla tecnologia AMD FreeSync.

Purtroppo esiste un compromesso: Durante l’utilizzo di FreeSync, il refresh rate di questo monitor oscillerà tra i 35-90Hz, niente di meno e niente di più. Questo però non è dovuto a una limitazione della tecnologia FreeSync, la quale sarebbe in grado di supportare fino a 240Hz, ma piuttosto di un vero e proprio limite del monitor. Senza l’utilizzo di FreeSync infatti, si potranno invece raggiungere i 144Hz di refresh rate. Potrai anche decidere di sfruttare qualche escamotage e riuscire ugualmente a spingere il frame rate dell’ASUS MG279Q fino ai 57Hz-144Hz con FreeSync attivo, cosa che già molti possessori di questo monitor fanno.

Monitor UltraWide FreeSync

L’LG 34UM68 (Maggiori informazioni su Amazon) è il miglior monitor UltraWide FreeSync disponibile al momento. Per una cifra inferiore a 450 euros, potrai ottenere un monitor IPS UltraWide da gaming alla risoluzione 2560x1080p, con incluso il supporto ad AMD FreeSync, regalandoti così un’esperienza di gameplay pulita e reattiva.

Il monitor possiede la certificazione Energy Star, e possiede un tempo di risposta Grey to Grey pari a 5ms. Il monitor include anche 2 speaker stereo da 7W, il tutto racchiuso dentro a delle cornici piuttosto sottili. Il display supporta inoltre il Dynamic Action Sync, funzione in grado di garantire un input lag davvero molto basso, rendendo così questo monitor un’ottima scelta pure per tutti i gamer più competitivi, per i quali ogni millisecondo può risultare prezioso. Sulla carta il monitor supporta solo fino a 60Hz, il che potrebbe risultare scomodo per tutte le persone che hanno provato l’ebrezza dei 144Hz, le quali potrebbero ribadire frasi come “Una volta provati i 144Hz, non si torna più indietro”. A parte ciò, questo prodotto rimane un bellissimo monitor FreeSync da 21:9, che non presenta ancora nessun rivale in quanto a rapporto qualità prezzo.

Ricorda che la tecnologia FreeSync richiede l’utilizzo di un cavo DisplayPort, così come di una scheda AMD compatibile. Il cavo DP si trova spesso già incluso nella confezione, tuttavia quasi sempre non è di lunghezza generosa.

Monitor UltraWide G-Sync

Il miglior monitor UltraWide da gaming con tecnologia G-SYNC è senza ombra di dubbio l’Acer Predator Z35 (Maggiori informazioni su Amazon) . Questo monitor, già presente sul mercato, è un modello UltraWide Curvo da gaming, con refresh rate a 144Hz. Questo display da gaming è stato uno dei primi tre monitor UltraWide G-SYNC, al mondo, a essere presentato. Gli altri due monitor da gaming annunciati furono l’Acer Predator X34 e l’ ASUS ROG SWIFT PG348Q. Se stai pensato a quale potrebbe essere il monitor da gaming più adatto a te, e ti attira l’idea di avere un aspect ratio Ultrawide (21:9) e il supporto a NVIDIA G-SYNC, ti consigliamo allora di procedere all’acquisto del Predator Z35.

acer Predator Z35

Se invece hai bisogno di avere una risoluzione maggiore, e allo stesso tempo un pannello IPS, ti suggeriamo di acquistare uno degli altri due monitor da gaming, entrambi utilizzano la stessa tecnologia di pannello. Questi due monitor da 34 pollici sono provvisti di pannello IPS, supporto a NVIDIA G-SYNC e di supporto alla risoluzione massima di 3440×1440, conosciuta anche come UWQHD. Sul mercato si trova anche una nuova versione dell’Acer Predator X34 (Maggiori informazioni su Amazon), che aggiunge solamente il suffisso “P” al nome del modello originale, diventando dunque Acer Predator X34P. Questa versione possiede inoltre curve più accentuate e il supporto ai 100Hz di default, senza il bisogno di alcun intervento di overclock.

Anche l’ASUS ROG SWIFT PG348Q (Maggiori informazioni su Amazon) supporta i 100Hz di base. Precedentemente questo modello si chiamava ASUS PG34Q, e prevedeva il solo supporto ai 60Hz, ma ASUS ha deciso in via successiva di aggiornarlo, per poter competere contro l’Acer Predator X34P e gareggiare per il titolo di miglior produttore di monitor da gaming. L’immersiva esperienza di gaming che otterrai con questi monitor è un qualcosa di incredibile, che bisogna davvero provare di persona per comprendere appieno.

A ogni modo, l’Acer Predator Z35 è un monitor da gaming da 35 pollici G-Sync, con supporto fino alla risoluzione nativa di 2560×1080 pixel. Il pannello è di tipo VA, una tipologia di display migliore di quella TN, ma comunque non ai livelli di quella IPS. In termini di scelte nel design, il prodotto non si discosta molto dall’Acer Predator X34, che è però un monitor da gaming da 34 pollici. Entrambi fanno comunque parte della medesima lineup di display da gaming, ovvero la serie Acer Predator.

Le specifiche sono similari in tutto e per tutto, a eccezione del fatto che Acer Predator X34A supporta solo fino ai 75Hz, tuttavia avendo una risoluzione di 3440×1440, il che lo pone più come un vero competitor dell’Acer X35 che, come menzionato, dell’ASUS PG348Q.

Ah, e non scordiamoci che l’Acer Z35 (Maggiori informazioni su Amazon) arriva a toccare il traguardo impressionante dei 200Hz di refresh rate, con modalità G-Sync attiva.

Proprio come la tecnologia FreeSync, anche il G-Sync richiede l’utilizzo di un cavo DisplayPort, così come la presenza di una scheda grafica NVIDIA graphics compatibile. Tieni questo ben a mente, poiché potresti aver bisogno di spendere ulteriori soldi extra, se vuoi poter usufruire della tecnologia G-Sync, ma non possiedi già una GPU supportata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *