Dal momento che le conseguenze per la violazione del copyright continuano a peggiorare dappertutto, moltissime persone sono sempre più alla ricerca della migliore VPN per il torrent, così da restare al sicuro.

Le società nel campo dei media continuano a incrementare il monitoraggio del traffico e degli indirizzi IP dei flussi di torrent. A seconda di dove vivete, potreste ricevere una notifica di violazione del copyright da parte del vostro provider, o forse da uno studio legale che vi chiede di pagare i “danni” a nome del titolare del copyright.

Anche se alcuni client di torrent offrono diverse opzioni di criptaggio, queste non basteranno a proteggervi. Questo accade perché le suddette società hanno delle reti di monitoraggio in grado di unirsi ai flussi di torrent e raccogliere gli indirizzi IP e i dati relativi alla connessione dei trasgressori. Se il vostro client di torrent si connette con uno di questi centri di monitoraggio e voi non state utilizzando una buona VPN, la vostra identità potrebbe essere compromessa. Ecco perché una VPN è la scelta migliore in questi casi.

Il problema con molti servizi di VPN per il torrent

Il problema, però, è che molte delle VPN più famose falliscono, quando vengono testate.

Nel corso degli ultimi anni, ho testato più di 100 diversi servizi di VPN. Anche se molti siti web con le “migliori VPN” non fanno che raccomandarle, molte di queste VPN permetteranno una perdita di dati ed esporranno il vostro indirizzo IP, rendendo di conseguenza la VPN totalmente inutile.

Ecco per esempio un famoso fornitore di VPN con una perdita di indirizzi IPS e richieste di DNS:

scaricare i torrentNonostante la connessione della VPN fosse stabile, il provider ha subito diversi “leak” che hanno invalidato l’anonimato degli utenti della VPN. Ecco perché è importante scegliere una VPN con cura.

Ora che abbiamo parlato delle cattive notizie, diamo uno sguardo alle migliori VPN per il torrent.

Qual è la migliore VPN per il torrent?

In base agli ultimi test, la miglior VPN per il download di torrent è ExpressVPN.

ExpressVPN offre una velocità di download fantastica, oltre a delle applicazioni altamente sicure che tengono i vostri dati perfettamente al sicuro. Queste app includono anche un interruttore di emergenza che blocca tutto il traffico nel caso in cui la vostra VPN dovesse disconnettersi. ExpressVPN offre anche un coupon che vi regale tre mesi (vedrete il coupon sulla pagina di checkout.)

Oltre a ExpressVPN, ci sono anche altre quattro VPN che rientrano tra le migliori VPN. Tutte e cinque queste VPN riportate in questa guida rispettano i seguenti criteri:

  1. Si trovano in un paese con una buona giurisdizione sulla privacy (al di fuori dei paesi dei Five Eyes)
  2. Hanno passato tutti i test, senza perdite, di nessun tipo (niente perdite di indirizzi IP né di DNS)
  3. Un’azienda rinomata, con un’ottima reputazione (niente VPN nuove o sconosciute)
  4. Supportano il protocollo OpenVPN e hanno una crittografia forte
  5. Offrono un servizio soddisfatti o rimborsati (tra i 7 e i 30 giorni)

E ora diamo uno sguardo approfondito a ogni singolo servizio VPN

1. ExpressVPN

VPNQuesto provider stabilitosi nelle Isole Vergini Britanniche fornisce delle prestazioni impressionanti, con una velocità eccellente su tutti i server. E questo è ovviamente un enorme vantaggio per chiunque debba scaricare dei file di grandi dimensioni.

In termini di sicurezza, ExpressVPN ha una crittografia forte e supporta un’ampia gamma di protocolli VPN, e la politica sulla privacy afferma che non conservano alcun log, né sull’attività né sulla connessione.

La caratteristica funzionalità di “tunnelling”, sia per Mac che per Windows, è certamente degna di nota, in quanto permette agli utenti di scegliere di proteggere solo il loro client di torrent (lasciando così tutte le attività online senza la protezione della VPN).

Non ci sono limiti di trasferimento né di banda larga. La compagnia non ha nessun limite di dati trasferibili e afferma di non strozzare mai la connessione.

Ma tutte queste sono promesse genuine o si tratta solo di una mossa di marketing? Nessuna recensione offre una garanzia del 100%, ma sul sito web c’è un indizio interessante.

Controllate le clausole della maggior parte delle VPN e troverete una clausola sull’“utilizzo corretto”, che dice essenzialmente che non vi è permesso utilizzare “troppo” il servizio. NordVPN, per esempio, vi vieta “qualunque atto che possa materialmente influire sulla qualità dell’esperienza degli altri utenti”, concedendosi così ampi motivi per limitare il vostro utilizzo di banda.

Controllate i termini di utilizzo di ExpressVPN e non troverete niente di simile. C’è una Politica di Uso Accettabile, ma si tratta perlopiù di questioni legali (incluso un avvertimento che non dovete scaricare del materiale protetto dal diritto d’autore), e non fornisce delle scappatoie per aiutare a bannare gli utenti che scaricano grossi file.

Il più grande vantaggio di ExpressVPN è che è incredibilmente veloce e sicurissima. ExpressVPN è tra le VPN più veloci che ho avuto modo di testare, e anche la loro app include una protezione avanzata dalle perdite. Questo vi permette di utilizzare i torrent senza dovervi preoccupare di eventuali perdite di indirizzo IP, perché la funzionalità “network lock” bloccherà tutto il traffico se la connessione della VPN viene interrotta.

Aggiungete le altre principali funzionalità del servizio – niente log delle attività, tonnellate di server, app per qualsiasi cosa – ed ExpressVPN sembra sempre di più un’ottima scelta.

Questo provider non offre nessuna prova gratuita, ma tutti i piani tariffari garantiscono un rimborso entro 30 giorni. Dei tre abbonamenti, il piano annuale è quello che offre il miglior rapporto qualità/prezzo (avete tre mesi gratis).

Pro:
  • Velocità eccezionale su tutti i server
  • App user-friendly e affidabili
  • Rimborso entro 30 giorni
  • Funzionalità “Split Tunnelling” (per MacOs, Windows e i router)
  • Funziona con Netflix e gli altri servizi di streaming
  • Supporto clienti 24/7
Contro:
  • Leggermente costosa (ma al momento offre uno sconto del 49%)

Visita ExpressVPN

2. NordVPN

VPNUn’altra grande VPN per scaricare i torrent è NordVPN. NordVPN è una VPN basata a Panama, con una severa policy di no log e una bella linea di app. Durante i nostri test ha ottenuto degli ottimi risultati e ha delle offerte imperdibili, specie con il coupon che vi regala il 75% di sconto. La velocità varia, ma NordVPN offre delle performance solide per quanto riguarda il download e il P2P.

Le VPN di solito non sbandierano il loro supporto P2P, e NordVPN non fa eccezione. Abbiamo dovuto raggiungere la fine della sua pagina web prima di aver notato, scritto in piccolo, che il P2P è permesso.

I torrent non sono supportati su tutti i server, ma l’azienda non si limita a darvi solo un paio di azioni. NordVPN fornisce centinaia di server per il P2P negli USA, UK e molti altri paesi attorno al mondo. Dovunque vi troviate, vicino a voi troverete un server adatto.

Le VPN che supportano il P2P solo su alcuni server possono essere scomode, specie se vi connette a un server che non sopporta il P2P, lanciate il vostro servizio di torrent solo per scoprire che non funziona. Ma NordVPN è più intelligente di quanto non pensiate e, nel caso in cui riveli un’attività P2P, vi reindirizza automaticamente a un server che supporta il P2P.

NordVPN afferma che non ci sono alcune limitazioni nell’uso della banda larga e quindi, in teoria, potete scaricare tutto quello che volete. Il servizio include delle clausole di utilizzo appropriato, che affermano che non dovete “intraprendere nessuna azione che imponga o che possa imporre un carico eccessivo o irragionevole a carico delle nostre strutture”, il che potrebbe permettere alla compagnia di prendere provvedimenti nei confronti dei consumatori pesanti. Ma molti altri servizi hanno qualcosa di simile, e non abbiamo motivo di credere che VPN utilizzi questa clausola in modo irragionevole.

Assieme al supporto diretto per il P2P, NordVPN ha diverse funzionalità che la rendono un’ottima scelta per il torrent: una severa politica di no log, molteplici livelli di DNS e protezione dalle perdite di traffico, pagamento tramite Bitcoin e altre cripto valute, ed extra per la privacy tra cui Double VPN e Onion Over VPN.

È un pacchetto completo di qualità, anche se, nel caso in cui siate dei fan dei torrent, ExpressVPN è una validissima alternativa. Le funzionalità principali sono simili e, mentre ExpressVPN non ha così tanti extra (niente Double VPN, per esempio), supporta il P2P su tutti i server ed è più facile da usare.

Se il vostro interesse principale è la privacy, NordVPN ha moltissime funzionalità che potrebbero interessarvi: configurazioni Double VPN, server VPN su Tor e una funzionalità per bloccare la pubblicità di ottima qualità inclusa nell’app. Sia che state pensando di acquistare NordVPN per scaricare i torrent, per accedere a Netflix o solo per navigare in rete, resta un’ottima VPN, venduta tra l’altro a un ottimo prezzo.

Pro:
  • Applicazioni user-friendly
  • Rimborso garantito entro 30 giorni
  • Server VPN Double-hop
  • Server VPN Tor
  • Supporto clienti 24/7 con chat dal vivo
  • Niente log
  • Funziona con Netflix
  • Prezzo competitivo
  • Funzione di AdBlock
Contro:
  • Velocità variabili su alcuni server

Visita NordVPN

3. Perfect Privacy

VPNPerfect Privacy è un’altra ottima VPN per utilizzare i torrent, con delle app estremamente sicure e delle velocità eccellenti. La loro rete è interamente formata da server fisici che offrono ottime prestazioni, sicurezza, e un supporto completo di IPv6 (avrete indirizzi sia IPv4 che IPv6). Ogni server della loro rete supporta anche le connessioni a cascata e il port forwarding, utile per scaricare i torrent.

Se la sicurezza e l’anonimato vi stanno particolarmente a cuore, questo servizio VPN basato in Svizzera senza log è difficile da battere. Un’altra grande funzionalità di Perfect Privacy è il filtro TrackStop, che blocca efficacemente le pubblicità, il tracking e i domini internet con malware e di phishing.

Lo svantaggio maggiore è il prezzo: circa 8,95 € al mese. Ma il vostro abbonamento vi permette di connettervi a un numero illimitato di dispositivi, di disporre di funzioni avanzate e di ottenere delle performance eccellenti.

Pro:
  • Connessione a un numero illimitato di dispositivi
  • Connessione a cascata multi-hop, fino a 4 server (configurabili da voi) + NeuroRouting
  • Niente log, nessuna restrizione
  • Stealth VPN (OpenVPN con Stunnel, SSH, Obfusproxy 2 & 3)
  • Server fisici dedicati che operano solo in modalità disco RAM
  • Supporto totale IPv6 (fornisce sia indirizzi IPv4 che IPv6)
  • Firewall personalizzabile e opzioni di port forwarding
  • TrackStop blocca i malware e le pubblicità
Contro:
  • Prezzo elevato

Visita Perfect Privacy

4. Private Internet Access

Private Internet Access

Private Internet Access ha colto la nostra attenzione grazie al suo basso costo mensile, quasi la metà della maggior parte delle altre VPN. Tagliare i costi delle VPN spesso porta a un servizio più basilare e depotenziato, ma non è questo il caso: PIA ha una vasta rete di server velocissimi, un’ottima gamma di applicazioni e un supporto clienti decente, nel caso vi serva.

Private Internet Access supporta pienamente il P2P, e con questo non intendiamo solo su un paio di server specializzati nascosti qui e là. Potete usare i torrent dovunque vi troviate, senza limiti di sorta.

Il supporto del port forwarding è un bonus inaspettato. Questo vi permette di reindirizzare le connessioni in entrata per bypassare il firewall NAT e, in alcuni casi, potrebbe aiutarvi a ottenere delle velocità di download maggiori.

Riguardo a tutte queste cose, non aspettatevi grossi aiuti da parte del sito web. Quando abbiamo inserito “P2P” e “torrent” come termini di ricerca all’interno del sito, siamo stati indirizzati verso articoli quasi o nulla rilevanti, come “Cosa si può fare riguardo i miei problemi con la mia linea WebRTC?”.

Persino il documento sul port forwarding menziona solo di sfuggita che la tecnologia potrebbe “potenzialmente ottimizzare la performance dei torrent”, senza però offrire ulteriori spiegazioni.

Lo stesso, la compagnia ha ottenuto degli ottimi punteggi sulle funzionalità fondamentali – ampia rete, niente log, support Bitcoin – ed è un’ottima scelta per scaricare i torrent.

Pro:
  • Economico
  • Niente logging
  • Ottime performance
  • Support Bitcoin
Contro:
  • Niente prove gratuite
  • Interfaccia bizzarra per la versione Windows
  • Non sblocca Netflix in modo efficace
  • Niente supporto live

Visita Private Internet Access

5. IPVanish

VPNIPVanish è abitualmente tra le migliori VPN e per ottime ragioni. Offre delle velocità di download impressionanti, copertura globale, traffico P2P illimitato e degli ottimi client che funzionano benissimo su tutte le piattaforme (sebbene abbiamo scoperto che il client di Windows sia incline a degli strani problemi di rete).

IPVanish non sbandiera il suo supporto per il P2P, come la maggior parte delle VPN, ma navigate sul sito per un po’ e scoprirete una pagina P2P che afferma che il servizio è la VPN più veloce per scaricare i torrent e che garantisce una privacy del 100%. +

Non ci sono limiti per quanto riguarda i download – né con un limite di dati trasferibili né strozzando le velocità di connessione.

Non ci sono nemmeno restrizioni sulla scelta dei server. Il traffico P2P è supportato da tutti i server di IPVanish.

Una caratteristica molto interessante di IPVanish è il suo server proxy SOCKS5. Essenzialmente questi vi garantisce l’accesso a un protocollo extra che nasconde il vostro indirizzo IP, ma non la criptazione di una normale VPN. Questo server supporta il traffico P2P e rappresenta un semplice modo per nascondere la vostra identità e scaricare i torrent alla massima velocità possibile. Se volete saperne di più, consultate il sito di IPVanish.

Comunque, il prezzo potrebbe essere l’unico neo di questa VPN. Non ha benefit o versioni di prova gratuite, ma potete avere un rimborso entro 7 giorni. L’abbonamento di 1 anno è la scelta più popolare.

Pro:
  • Performance eccellenti
  • Sblocca Netflix
  • Client di Windows pieno di funzionalità
  • Supporta lo split-tunneling
Contro:
  • L’app può risultare ostica da usare
  • Alcuni server potrebbero non trovarsi dove indicato
  • Niente supporto Bitcoin

Visita Private Internet Access

6. VyprVPN

VPNVyprVPN gestisce interamente la propria rete, e quindi il provider riesce a garantire delle velocità eccellenti. È quello che abbiamo scoperto durante i nostri test più che approfonditi. Non avrete problemi a trovare delle connessioni veloci, dal momento che VPN opera su oltre 700 server sparsi in 70 località diverse.

Questa è un’ottima notizia per chi è interessato al download di torrent, in quanto la velocità è quello che più conta. Se state scaricando un film, dei cd o l’intero catalogo di un artista, non volete di certo farvi rallentare da una VPN fiacca.

VyprVPN ha anche alcuni ottimi extra, come le opzioni per la connessione automatica, il kill switch, e una sicurezza rinforzata dal protocollo creato dalla compagnia, Chameleon, e dal VyprDNS. È bene notare che per quanto riguarda il logging, l’azienda conserva alcune informazioni (tempi di connessione, indirizzi IP) – e questo è uno dei motivi per cui non occupa un posto più in alto nella nostra classifica.

Una cosa da sapere è VyprVPN non effettua rimborsi di alcun tipo, ma c’è una prova gratuita di 3 giorni. In termini di offerte, potete sottoscrivere un abbonamento mensile o annuale, Basic o Premium (tre connessioni con il primo, cinque con il secondo).

Pro:
  • Supporto con chat dal vivo
  • Sblocca Netflix
  • Servizio DNS zero-knowledge
  • Niente log
Contro:
  • Problemi di connessione con alcuni server
  • Il supporto clienti non risolve sempre i problemi
  • Dubbi su alcune località dei server

Ora che abbiamo esaminato le migliori VPN per scaricare i torrent, esamineremo i motivi per cui è bene utilizzare un VPN per proteggere la vostra identità, specie quando si scarica usando i torrent.

Visita VyprVPN

Scaricare i torrent senza VPN e la violazione di copyright

Alcune persone scaricano da internet senza alcuna protezione per anni e non gli succede niente, volando sempre al di sotto dei radar ed evitando tutte le conseguenze del caso.

Comunque, dati i recenti trend riguardo le violazioni del copyright, non è più un rischio che vale la pena di correre. Dopotutto, le conseguenze per la violazione del copyright possono essere molto gravi.

A parte bloccare i siti di torrent, molti governi stanno approvando numerose leggi contro la violazione del copyright. Ad esempio:

  • Stati Uniti: Negli Stati Uniti esiste il famoso Digital Millennium Copyright Act (DMCA). Le pene previste dal DMCA includono:
    • Fino a $500.000 di multa e 5 anni di prigione (prima violazione
    • Fino a $1.000.000 di multa e 10 anni di prigione (criminali recidivi)
  • Regno Unito – Di recente è stato approvato il Digital Economy Act, che aumenta la pena detentiva massima per la violazione del copyright a 10 anni.
  • Australia – Molti siti web di torrent sono già stati bloccati in Australia (ma una VPN vi consentirà di aggirare tali limitazioni). Ora, gli avvocati dell’industria punteranno ai violatori chiedendo loro di pagare fino a 2,000 AUD sterline per ogni violazione.

Questi trend sono presenti anche in Europa, e in particolar modo in Austria, Francia, Danimarca e Germania.

Quindi non importa dove vi troviate, utilizzare una buona VPN è essenziale se scaricate i torrent.

La vostra attività di download viene registrata e pubblicata

Dovreste anche sapere che se non avete un VPN a nascondere la vostra identità e il vostro indirizzo IP, rintracciarvi online è semplicissimo.

Cosa ben peggiore, di recente sono stati creati dei giganteschi database di attività di torrent collegati al vostro indirizzo IP, disponibili per tutti. Un esempio è il sito I Know What You Download, che pubblica tutti torrent collegati a un dato indirizzo IP:

torrentNon scaricate mai i torrent senza una VPN – altrimenti il vostro indirizzo IP e le vostre attività con i torrent potrebbero venire mostrati pubblicamente, rendendovi un bersaglio facile per la violazione del copyright.

Grazie a siti come questi, per gli avvocati è persino più facile rivalersi sugli utenti – a meno che non vi siate protetti con una VPN.

Scaricare i torrent con una VPN è sicuro?

Se utilizzate una buona VPN, allora scaricare i torrent è sicuro. Infatti, è molto più sicuro che utilizzarli senza una VPN.

Una buona VPN vi offre numerosi vantaggi:

  • Nasconde il vostro indirizzo IP e la vostra posizione
  • Aggiunge un livello di sicurezza extra criptando la vostra connessione a internet (su tutti i vostri dispositivi)
  • Impedisce al vostro fornitore di re, alle grandi aziende, ai governi e alle altre terze parti di spiare le vostre attività online
  • Vi permette di accedere ai contenuti bloccati geograficamente
  • Vi protegge quando scaricate un torrent o guardate qualcosa in streaming da una fonte non ufficiale

Se volete una protezione totale per tutti i vostri dispositivi, potreste anche prendere in considerazione l’utilizzo di un router VPN. Questo vi permetterà di proteggere tutti i dispositivi connessi alla vostra rete, e senza dover installare una VPN su ognuno di essi.

Qual è la migliore VPN gratuita per i torrent?

Il problema delle VPN gratuite è che le VNP gratuite sono notoriamente pericolose.

Come abbiamo detto nella nostra guida per le migliori VPN gratuite, le VPN gratuite sono pericolose e di solito raccolgono i dati degli utenti per poi venderli ad altre aziende. Ecco alcuni dei pericoli derivanti dall’utilizzo di una VPN gratuita:

  • Perdita di dati – se state scaricando un torrent con una VPN gratuita, dovreste sapere che molto probabilmente il vostro indirizzo IP potrebbe essere rilevato. Uno studio ha scoperto che l’84% delle app delle VPN gratuite permetteranno delle perdite di informazioni.
  • Tracking – le VPN gratuite includono spesso dei tracker nascosti, come ad esempio Betternet.
  • Malware – La maggior parte delle VPN gratuite nascondono dei malware che collezionano i vostri data. Questo studio ha scoperto che quasi il 40% delle VPN gratuite è risultata positiva al test sui malware.
  • Furto di banda larga – Alcune VPN gratuite ruberanno parte della vostra banda larga per rivenderla a qualcun altro (come ad esempio Hola VPN).
  • Dirottamento del browser – La famosa VPN Hotspot Shield fu accusata di dirottare i browser – utilizzando i codici JavaScript e iFrames per il tracking e la pubblicità.

Per concludere, utilizzare un VPN gratuita per scaricare i torrent non è sicuro. Se avete un budget ristretto, potete cercare dei servizi più economici, come NordVPN, che al momento si può utilizzare per $ 2,99 al mese.

In conclusione

La maggior parte della gente utilizza una VPN per scaricare i torrent semplicemente per proteggersi dalle pene della violazione del copyright. Ma a parte questi problemi, ci sono altri trend allarmanti che dovrebbero sottolineare ulteriormente l’importanza di una buona VPN:

  • I fornitori di rete di molti paesi adesso possono registrare le vostre attività e consegnare queste informazioni a terzi, incluse le agenzie di pubblicità e le autorità del governo (sorveglianza).
  • Molti fornitori di rete cancellano il servizio internet dopo ripetute violazioni del copyright (cosa comune negli USA).
  • I governi e i fornitori di rete stanno bloccando i siti di torrent, come The Pirate Bay e 1337x. In Australia, negli USA e nel Regno Unito succede di continuo.
  • Ci sono dei siti web che pubblicano tutte le attività di torrent collegate al vostro indirizzo IP, così che tutti possano vederlo e utilizzarlo per perseguirvi secondo i termini previsti dalla legge – uno di questi è I Know What You Download.