Xbox One S vs PS4 Pro vs Nintendo Switch: qual è la differenza?

Xbox One S vs PS4 Pro vs Nintendo SwitchGrazie all’introduzione delle console aggiornate di mid-generation, il mercato delle console per videogame è sempre più ricco e popolato. Sarebbe alquanto facile lasciarsi ingannare e convincersi che queste console facciano ed offrano esattamente le medesime cose, ma ci sono delle sottili differenze funzionali ed estetiche che meritano di essere prese in considerazione ed approfondite per essere certi, alla fine, di acquistare la console più adatta al tipo di videogame con cui si vuole giocare ed al proprio stile di vita.

In un primo momento potrebbe sembrare alquanto strano confrontare tra loro un ibrido come la Nintendo Switch con le più recenti e potenti console rilasciate ultimamente da Sony e Microsoft, ma se volete acquistare una delle ultime console disponibili sul mercato prodotte dalle grandi aziende del settore queste sono le vostre attuali opzioni. Inoltre, con il fatto che tutte e tre sostengono di essere le console ideali per il vostro soggiorno, tenendo conto del fatto che un soggiorno tipo ha una determinata quantità di spazio a disposizione, riteniamo che valga la pena confrontare tra loro queste tre console.

Xbox One S vs PS4 Pro vs Nintendo Switch: Grafica

  • La Xbox One S usa un upscaling semplicissimo per generare immagini in 4K.
  • La PS4 Pro esegue un rendering ad una risoluzione più elevata ed utilizza un upscaling più intelligente per raggiungere il 4K.
  • La Nintendo Switch ha una grafica meno impressionante, non supporta il 4K, ma presenta una modalità portatile.

Quando si parla di grafica, queste tre console si posizionano su livelli differenti. Mentre Xbox One S e PS4 Pro supportano entrambe un output in 4K, anche se lo fanno in modo differente tra loro. La Nintendo Switch non è affatto in grado di supportare un output in 4K.

Non è comunque giusto affermare che la Nintendo Switch occupa l’ultimo posto in classifica in termini di grafica in quanto tecnicamente è una console ancora in grado di riprodurre alcuni bellissimi videogame (avete mai sentito parlare di Breath of the Wild?) che sanno sfruttare al meglio il caratteristico ed attraente stile tipico della Nintendo.

In virtù del fatto di essere un prodotto Nintendo ed una console ibrida, la Nintendo Switch non avrebbe mai potuto eguagliare la PS4 Pro e la Xbox One S in termini di grafica. In parte perché non è quello che in genere Nintendo si propone di fare con i propri prodotti ed in parte perché la sua natura ibrida ha richiesto, per forza di cose, di ricorrere a qualche compromesso in termini di prestazioni.

Quando è in modalità docked la Nintendo Switch funziona ad una risoluzione massima di 1080p, anche se a volte vi sono delle cadute nel framerate quando si eseguono giochi dalla grafica alquanto pesante come Breath of the Wild. Tuttavia, quando è in modalità portatile presenta una risoluzione di 720p, a cui gli sbalzi che in modalità docked si osservano per i framerate, sono quasi completamente assenti.

Potrete giocare con videogame che hanno una buona grafica ed un buon design su Nintendo Switch, ma se state cercando un’alta risoluzione vi suggeriamo di spostare la vostra attenzione sulla Xbox One S o sulla PS4 Pro.

Con la Xbox One S, l’output in 4K viene raggiunto mediante un processo che prende il nome di upscaling. Questo significa che i videogame che vengono riprodotti sono renderizzati a 1080p e quindi convertiti in modo tale da adattarsi al meglio ad uno schermo 4K.

Poiché l’upscaling ingrandisce ogni singolo pixel del videogame in modo tale che vada a coprire 4 pixel della vostra televisione così da adattarsi alla risoluzione 4K, le immagini riprodotte da una Xbox One S non sono delle reali immagini in 4K pertanto saranno meno nitide e dettagliate rispetto alle immagini native in 4K.

Nonostante anche la PS4 Pro sia in grado di riprodurre videogame in modo nativo in 4K, come la Xbox One S, in realtà non è sempre in grado di farlo e pertanto ricorrerà anche lei al medesimo metodo di upscaling. Vale tuttavia la pena notare il fatto che la PS4 Pro sfrutta l’upscaling in modo più intelligente.

Ogni videogame su PS4 Pro gestisce il proprio upscaling in modo differente, ma in generale si è potuto riscontrare che tali videogame avranno un rendering ad una risoluzione compresa tra il Full HD ed il 4K, per poi utilizzare un metodo di upscaling più avanzato che prende il nome di “checkerboard rendering” per riempire i pixel in 4K.

Non entreremo nei dettagli parlando del checkerboard rendering dato che non porterebbe ad altro che ad un gran mal di testa, ma la cosa fondamentale da sapere a proposito di questa tecnica è che le immagini che la PS4 Pro è in grado di mostrare sullo schermo sono molto vicine in termini di qualità ai contenuti nativi in 4K e di qualità superiore rispetto alle immagini che la Xbox One S è in grado di offrire grazie al suo processo di upscaling.

Xbox One S vs PS4 Pro vs Nintendo SwitchInizialmente la PS4 Pro aveva un grosso problema in quanto si basava esclusivamente sugli sviluppatori per poter progettare delle ‘Pro Patch’ per videogame che consentissero di sfruttare al meglio il potente hardware di cui tale console è stata dotata.

L’ultimo aggiornamento del firmware per la console, tuttavia, ha introdotto una utilissima “Modalità Boost” che consente anche ai videogame non dotati di una Pro Patch di essere riprodotti in modo fluido e senza interruzioni con un framerate più coerente sulla PS4 Pro.

Questo significa che la qualità grafica di un videogame è migliore su PS4 Pro che su qualsiasi altra console, a prescindere da quale essa sia.

A parte il 4K, l’HDR è l’altro traguardo importante che si è recentemente raggiunto per quanto riguarda la tecnologia delle immagini, e PS4 Pro e Xbox One S lo supportano a vari livelli, mentre Nintendo Switch non è in grado di supportarlo, in alcun modo.

Con la Xbox One S la lista è limitata a quei videogame che sono stati appositamente aggiornati per supportare la tecnologia HDR e dischi Blu-ray Ultra HD, mentre con la PS4 Pro la maggior parte dei videogame che presentano una modalità Pro dovrebbero essere in grado di supportare questa tecnologia. La PS4 Pro, tuttavia, non presenta un lettore Blu-ray 4K – ma parleremo di questo tra poco.

Questo significa che i videogame che supportano l’HDR sono attualmente di più per PS4 Pro e di meno Xbox One S.

Infine, in termini di audio, la Xbox One S ha attualmente un certo vantaggio in quanto supporta le migliori e le più recenti tecnologie in termini di audio tra cui il Dolby Atmos. Avrete bisogno di un impianto audio adeguato per sfruttarla al meglio, ma se essere all’avanguardia in termini di qualità audio è molto importante per voi allora la Xbox One S è la console che fa al caso vostro.

Xbox One S vs PS4 Pro vs Nintendo Switch

Xbox One S vs PS4 Pro vs Nintendo Switch: Videogame

  • Tutte e tre le console offrono degli eccellenti videogame in esclusiva.
  • La Nintendo Switch ha meno titoli multi-piattaforma rispetto a PS4 Pro ed a Xbox One S.

La grafica è importante, ma non importa poi molto se una console non offre videogame che vi piacciono ed a cui vorreste giocare. Tutte e tre queste console offrono degli ottimi videogame in esclusiva. Tuttavia, nonostante i videogame per Xbox One S e per PS4 Pro siano quasi sempre gli stessi, questo non è certamente il caso per la Nintendo Switch, e questo è sia una cosa positiva che negativa per la console di Nintendo.

Xbox presenta delle esclusive veramente molto allettanti tra cui Gears of War, Forza e Halo, che sebbene non sia più così popolare come una volta resta comunque un videogame eccellente e particolarmente apprezzato. È facile pensare che la Xbox offra solo videogame sparatutto o con macchine da corsa in esclusiva. Tuttavia, anche se in piccola parte, vi sono anche i videogame della Rare ed i coloratissimi e spesso nostalgici videogiochi a piattaforma che questo studio sviluppa sono indubbiamente una delle cose positive che offre questa console di Microsoft.

Uno dei principali vantaggi della Xbox One S rispetto alle sue rivali, tuttavia, è la retrocompatibilità con la precedente console di Microsoft, la Xbox 360. Si tratta di una compatibilità maggiore e migliore rispetto a quella della PS4 e della Nintendo Switch, e sebbene non sia ancora possibile eseguire tutti i videogame della Xbox 360 al momento, Microsoft sta facendo enormi progressi in questo campo.

Xbox One S vs PS4 Pro vs Nintendo SwitchQuesto non vuol dire che la PlayStation 4 Pro non è in grado di offrire agli utenti degli eccellenti videogame. Vantando l’esclusiva per giochi quali Uncharted franchise, Horizon: Zero Dawn, The Last of Us e Bloodborne la PlayStation infatti è in grado offrirvi delle incredibili esperienze di gioco che non potrete avere con nessun’altra console.

Nonostante sia particolarmente nota per offrire videogame di avventura di terze parti, tuttavia, questa console della Sony non è di certo al primo posto quando si tratta di videogame con macchine da corsa, pertanto per coloro che gradiscono questo genere di videogame questo fatto potrebbe scoraggiare all’acquisto della console stessa.

Tuttavia, la PS4 Pro guadagna senza dubbio punti per il fatto di essere in grado di offrire esperienze di gioco in realtà virtuale. Nonostante il visore PlayStation VR è un accessorio che dovrete acquistare separatamente, vale la pena comunque tenere presente il fatto che per chi è interessato a far fiorire e diffondere la tecnologia VR, la PlayStation è l’unica console al momento in grado di offrire questo tipo di esperienza di gioco.

In linea di massima, tuttavia, la maggior parte dei più noti videogame di questa generazione sono disponibili per entrambe le console, ed in futuro sembra essere sempre più probabile che la maggior parte delle case editrici intendano trattare entrambe queste piattaforma allo stesso modo, dando loro la medesima importanza e pertanto offrendo i medesimi videogame. È probabile ovviamente che di tanto in tanto verrà rilasciato un gioco in esclusiva a tempo o un DLC esclusivo, ma negli ultimi tempi le vere e proprie esclusive, come le abbiamo sempre intese, sono diventate sempre meno comuni.

Xbox One S vs PS4 Pro vs Nintendo SwitchLa Nintendo Switch è una console completamente differente in termini di videogame. Anche se la maggior parte di questi non sono ancora disponibili in commercio, la Nintendo gode dell’esclusiva di alcuni dei franchise più interessanti e popolari tra cui Pokemon, Mario, Animal Crossing e The Legend of Zelda.

Non troverete questi videogame da nessun’altra parte ed è proprio grazie a tali esclusive che le console Nintendo sono così ricercate, ma allo stesso tempo l’azienda stessa ha un rapporto alquanto complicato con gli sviluppatori di terze parti che ostacolano enormemente la vendita di questa console. Dipende veramente tutto dalle vostre priorità, ma significa anche che potreste essere costretti a rinunciare a giocare con l’ultimo e più innovativo videogame immesso sul mercato e ritrovarvi solo con un’altra versione di Mario Kart che presenta differenze minime rispetto alle versioni precedenti.

La Nintendo ha promesso che con Nintendo Switch vedremo più titoli di terze parti il che è alquanto promettente e la lista dei videogame di terze parti e di aziende indipendenti che usciranno durante l’anno hanno alzato indubbiamente le aspettative. Vale comunque la pena sottolineare il fatto che molti dei videogame migliori sono videogame come Skyrim e Stardew Valley, titoli già da tempo disponibili per altre console.

Xbox One S vs PS4 Pro vs Nintendo Switch

Xbox One S vs PS4 Pro vs Nintendo Switch: Film e multimedia

  • La Xbox One S ha un lettore Blu-ray Ultra HD
  • Sia Xbox che PlayStation riproducono contenuti in 4K, ma per farlo è necessaria una connessione internet molto veloce
  • La Nintendo Switch non presenta un lettore multimediale nativo o delle app per vedere video in streaming, ma tali app potrebbero essere introdotte in futuro

Per molte persone la console per videogame è diventata ora la hub multimediale che non può mancare in soggiorno e nonostante PS4 Pro e Xbox One S soddisfino questa esigenza in modi differenti, non si può dire lo stesso per Nintendo Switch.

Potevamo eliminare anche prima questa console dai nostri confronti – se state cercando una console che vi consente di fare qualcosa in più che giocare semplicemente ai videogame non acquistate una Nintendo Switch. Nintendo è chiarissima quando sostiene che la sua nuova console è stata pensata e progettata prima di tutto per giocare ai videogame e quindi non prevede l’utilizzo di tale console come lettore DVD (Blu-ray o di altro tipo) e non supporta assolutamente nessuna app per vedere video in streaming.

Anche se la Nintendo ha affermato che app per vedere video in streaming come Netflix, Hulu e Amazon Prime saranno supportate “per tempo” dalla console e le trattative sono attualmente in corso, non c’è alcuna indicazione su quando ciò accadrà e potreste ritrovarvi ad aspettare ancora un po’ di tempo prima di vedere introdotta questa funzione in un prodotto Nintendo.

La PlayStation 4 Pro e la Xbox One S, tuttavia, sono state pensate per un uso più multimediale. La più grande differenza tra le due è il fatto che la Xbox One S presenta un lettore Blu-ray Ultra HD che consente di riprodurre Blu-ray Ultra HD in tutta la loro gloria di filmati 4K HDR con immagini non compresse.

I Blu-ray Ultra HD non sono esattamente così diffusi sul mercato al momento, ma quando avete la possibilità di vedere un programma TV o un film in 4K vale la pena approfittarne e con il passare del tempo è sempre più probabile che questo formato andrà a sostituire i classici Blu-ray, esattamente come in passato hanno fatto gli stessi Blu-ray con i DVD.

Xbox One S vs PS4 Pro vs Nintendo SwitchVale anche la pena notare che la Xbox One S è uno dei modi più economici al momento per mettere le mani su un lettore Blu-ray Ultra HD e questo potrebbe essere un modo per attirare i nuovi utenti.

La PlayStation 4 Pro, d’altro canto, nonostante possieda un lettore classico per DVD e Blu-ray non è in grado di riprodurre Blu-ray Ultra HD.

Per quanto riguarda i contenuti in streaming, entrambe le console sono molto simili tra loro dato che entrambe sono in grado di supportare Netflix, Amazon Prime e YouTube riproducendo video in 4K.

Affidarsi allo streaming per i proprio contenuti 4K, tuttavia, ha i suoi inconvenienti. Se non avete una buona connessione internet potreste faticare a vedere video 4K in streaming ed in buona qualità (Netflix, ad esempio, consiglia una velocità di connessione di 25 Mbps o superiore). Dall’altra parte, i dischi Blu-ray 4K sono alquanto costosi e non si trovano così facilmente in commercio, quindi lo streaming ha i suoi vantaggi.

Tuttavia, nonostante nessuna delle soluzioni sia perfetta, la Xbox One S consente, in ogni caso, di effettuare una scelta tra il disco e lo streaming mentre la PS4 Pro sceglie direttamente per voi e la Nintendo Switch non può essere nemmeno considerata in questo tipo di confronto.

Xbox One S vs PS4 Pro vs Nintendo Switch: Portabilità

Xbox One S vs PS4 Pro vs Nintendo SwitchNaturalmente, questa sarà l’area in cui la Nintendo Switch eccelle – la portabilità è l’unico aspetto per cui vale la pena acquistare questa console ed è stata progettata proprio per consentire ai giocatori di spostarsi senza problemi dalla modalità docked alla modalità portatile.

Fa bene anche il suo lavoro, oltretutto. Nella modalità portatile, la Nintendo Switch è un dispositivo portatile compatto, resistente e di alta qualità e quando lo posizionate nel suo apposito dock per connettervi alla tv di casa, funziona altrettanto bene.

La console deve scendere a compromessi per poter soddisfare la sua promessa di multi-funzionalità – è più grande di quanto solitamente ci si aspetta da una console portatile tradizionale e non è in grado di offrire le medesime prestazioni grafiche delle altre console per uso domestico, ma il passaggio da una modalità all’altra è molto fluido e non crea problemi.

Questo ovviamente non vuol dire che sarete vincolati alla stanza in cui avrete installato la vostra console se opterete per una Xbox One S o per una PS4 Pro – entrambe queste console presentano componenti portatili.

La Xbox One S ha il servizio Xbox Play Anywhere. Con questo servizio potrete giocare ai vostri videogame preferiti sulla vostra console Xbox o sul vostro pc Windows 10. Dovrete semplicemente acquistare la copia digitale del videogame una volta che avrete effettuato l’accesso al vostro account Microsoft affinché il videogame funzioni su entrambi i dispositivi e le vostre partite salvate, i vostri add-on ed i risultati che avrete raggiunto si “sposteranno” con voi da un dispositivo all’altro.

Xbox One S vs PS4 Pro vs Nintendo SwitchNon tutti i videogame per Xbox sono disponibili sul servizio Play Anywhere, ma la cosa si sta pian piano risolvendo. Ovviamente, un notebook o un pc Windows 10 non sono neanche lontanamente paragonabili in termini di portabilità alla modalità portatile di una Nintendo Switch, ma offrono comunque un certo grado di libertà e dato che i videogame vengono riprodotti in modo nativo e non in streaming, le prestazioni sono pressoché costanti.

Per quanto riguarda la PS4 Pro, anche in questo caso potrete giocare ad un videogame sia sulla console che sul vostro pc utilizzando la funzione Remote Play di Sony. Con la app Remote Play, il giocatore è in grado di riprodurre un videogame per PlayStation 4 su una console PS Vita, su un PC, su un Mac, su un dispositivo PlayStation TV, o su un dispositivo Sony Xperia.

Sebbene la funzione PlayStation Remote Play sia compatibile con diversi dispositivi e dia accesso a più videogame rispetto al servizio Xbox Play Anywhere, presenta comunque molte limitazioni.

In primo luogo, dato che si tratta di un servizio in streaming richiede una connessione internet ad alta velocità, che non è sempre disponibile per tutti ed in qualsiasi luogo una persona si trova nel momento in cui le viene la voglia di giocare. I più potrebbero ben presto rendersi conto che non saranno in grado di giocare ai videogame più esigenti in modo fluido e senza intoppi sui propri dispositivi.

Xbox One S vs PS4 Pro vs Nintendo Switch: Prezzo

  • Una delle tre, la Xbox One S è la più economica

Ci piacerebbe affermare che il prezzo non è importante in questo contesto, ma guardiamo in faccia la realtà: conta sempre. Se i nostri soldi ed il prezzo non avessero alcuna importanza, compreremmo tutte e tre le console senza farci troppi problemi.

Delle tre console, la Xbox One S è la più economica. Attualmente potete acquistare questa console da sola a circa 200 euro ($260/£220) anche se ci sono alcuni fantastici pacchetti con all’interno oltre alla console diversi videogame che vanno circa da 230 euro ($270/£230) a 280 euro ($290/£250)

Nel mezzo si trova la Nintendo Switch venduta, da sola, a circa 330 euro ($300/£280). Al momento per Nintendo Switch non sono presenti in commercio dei pacchetti console-videogame particolarmente interessanti, ma questo potrebbe dipendere dal fatto che la console è uscita da poco e c’è ancora tempo per creare questi pacchetti.

Tuttavia, vale comunque la pena far presente il fatto che la Nintendo Switch viene venduta a circa 330 euro ($300/£280), i suoi videogame presentano prezzi standard per il settore, ma presenta diversi accessori alquanto costosi che vengono venduti separatamente.

Presumibilmente tutto ciò che vi può servire per utilizzare una Nintendo Switch dovrebbe essere presente all’interno della confezione, ma sicuramente vi ritroverete ben presto ad acquistare una custodia, una pellicola per proteggere lo schermo, come anche una micro SD per espandere la memoria interna della console, che di base è solamente di 32GB.

Questi acquisti effettuati separatamente possono sommarsi abbastanza velocemente e per sfruttare al meglio la vostra console Nintendo Switch al momento del primo utilizzo potreste ritrovarvi ad aver speso tanto quanto, se non di più, avreste dovuto spendere acquistando una PlayStation 4 Pro.

Andando in ordine di prezzo – la PlayStation 4 Pro al momento viene circa 399,99 euro ($400/£350). In genere a questo prezzo potrete avere la console, un controller ed uno o due videogame.

Ci sono ovviamente alcuni periodi durante l’anno in cui le offerte per le console sono migliori di altri – Natale e Boxing Day, ad esempio, sono i momenti migliori se si vuole acquistare una nuova console. Manca ancora un po’ di tempo però, per cui se volete vedere le migliori offerte disponibili al momento, le abbiamo riportate qui per voi.

Xbox One S vs PS4 Pro vs Nintendo Switch: Quindi quale è la console migliore?

  • I videogame per PS4 Pro sono i migliori
  • La Xbox One S è il lettore multimediale meglio equipaggiato
  • La Nintendo Switch è la più versatile
  • Tutte e tre offrono ottimi videogame in esclusiva ma la Nintendo Switch supporta meno i prodotti di terze parti

Bene, il nostro articolo sta volgendo al termine e questo significa che idealmente saremo in grado di giungere ad una conclusione ragionevole e chiara e dirvi esattamente come queste tre console si sono comportate durante questo confronto.

Tutte e tre hanno i loro punti di forza e stabilire quale console è più adatta a voi dipende solo ed unicamente dalle vostre esigenze specifiche.

Se vi interessa prima di tutto giocare in 4K, allora la PS4 è la migliore in questo momento. Se la Xbox One S utilizza un upscaling piuttosto standard, la PS4 Pro utilizza alcuni processi molto più intelligenti ed innovativi per rendere i suoi videogame il più simili possibili a videogame nativi in 4K.

Il grande vantaggio della Xbox One S è il fatto che presenta un lettore Blu-ray Ultra HD. Molti sostengono che il futuro dell’home cinema è in streaming, e concordiamo anche noi con questa teoria, ma nonostante i due principali provider di streaming Netflix e Amazon Prime Video supportino già il 4K, avrete bisogno di una connessione internet sufficientemente veloce per essere effettivamente in grado di godere di questa elevata risoluzione grafica.

Con l’aumentare della velocità di Internet, questo sarà meno problematico in futuro, ma al momento ci sono senza dubbio molte persone che non sono in grado di vedere contenuti 4K in streaming.

La Nintendo Switch, il nuovo arrivato sul mercato, è di gran lunga la console più scarsa in termini di grafica e di contenuti multimediali. Ma le carenze in termini di potenza vengono compensate in termini di comodità.

La Nintendo Switch è una console dedicata esclusivamente a quei videogame a cui si può facilmente giocare quando si è in casa o in viaggio. È una console ibrida e pertanto è in grado di offrire un senso di libertà e di fluidità di gioco che nessuno dei suoi concorrenti è in grado di offrire.

Presenta in esclusiva alcuni dei videogame più popolari e divertenti presenti in circolazione al momento e se sarà all’altezza dei videogame di terze parti e dello streaming video diventerà un concorrente ancora più temibile e degno di essere preso in considerazione.

Detto questo, non possiamo fare a meno di pensare che nel grande schema delle cose, nonostante tutto la Nintendo Switch funziona bene a modo suo, se però viene paragonata alla Xbox One S ed alla PS4 Pro passa facilmente in secondo piano, se rimaniamo nell’ambito delle console da utilizzare in un ambiente domestico.

E ce l’abbiamo fatta: avete quindi a disposizione una console particolarmente economica ma che offre tutto ciò che vi può servire per un’ottima esperienza di gioco, una console abbastanza potente che offre una grafica in 4K e supporta la realtà virtuale, ed una console di gioco dedicata, meno potente, ma multiuso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *