Xbox One X vs. PS4 Pro: qual è la differenza?

Con l’immissione in commercio di Xbox One X (a partire da 499,99 euro), la console più potente di Microsoft, l’azienda ha alzato il livello delle prestazioni delle console per videogiochi. Ma la PlayStation 4 Pro della Sony a 399,99 resta comunque un forte concorrente. Entrambe le console si concentrano sui videogame e sullo streaming in 4K.

Ma ci sono molte differenze. Anche se la Xbox One X è tecnicamente più potente, costa molto di più rispetto alla PS4 Pro, e Sony ha un primato di esclusive accumulate negli anni che Microsoft sta cercando molto lentamente di superare. La PS4 Pro ora ha a disposizione un visore VR e non sappiamo se o quando ne potremo vedere uno anche per la Xbox One X. Mettiamo ora le due console a confronto, valutando accuratamente diversi punti per capire quale è la console migliore da acquistare.

  Microsoft Xbox One X Sony PlayStation 4 Pro
Prezzo 457 euros 399 euros
CPU 2.3GHz x86 AMD Jaguar eight-core (custom) 2.1GHz x86 AMD Jaguar eight-core
GPU AMD Polaris architecture, 6 teraflops

AMD Polaris architecture, 4.2 teraflops

4K, Supporto HDR
Supporto VR Non ancora
Memoria 12GB GDDR5 RAM 8GB GDDR5 RAM
Spazio di archiviazione 1TB 2.5-inch 1TB 2.5-inch
Banda di memoria 326GB/s 218GB/s
Porte HDMI 2.0a in/out, 3x USB 3.0, S/PDIF, IR out HDMI, 3x USB 3.1
Maggiori informazioni su Amazon Maggiori informazioni su Amazon Maggiori informazioni su Amazon

Specifiche

Cerchiamo di essere coerenti e sinceri – quando si tratta di specifiche di base la Xbox One X surclassa senza problemi la PS4 Pro. Non ha senso effettivamente confrontare e valutare i pro e i contro di X e di Y se si parla di numeri, la PS4 Pro non regge il confronto con ciò che Microsoft ha utilizzato per realizzare la sua Xbox One X.

Xbox One X vs. PlayStation 4 ProBasta far parlare i numeri, e da questo confronto diretto è evidente chi sia il vincitore, ma vale comunque la pena ricordare che, come sempre, queste cose non sono mai così chiare e precise. Basti pensare a come la Wii ha dominato e surclassato la Xbox 360 e la PS3 – nonostante la PS3 sia la console più potente delle tre. Lo stesso si potrebbe dire di Dreamcast se messa a confronto con la GameCube e la PS2. Oltre che con la Xbox originale. Solo perché una console è potente non è detto che sarà lei a vincere in questo tipo di confronti.

Eppure, a livello di hardware, è impressionante ciò che entrambe le aziende sono riuscite ad ottenere da una sofisticata architettura. Sia la PS4 Pro che la Xbox One X funzionano sfruttando versioni modificate dei loro chipset AMD originali. Questo vuol dire che lavorano senza sforzo con gli attuali videogame per PS4 o Xbox One senza bisogno di emulare o richiedere versioni “Pro” o “X” dei medesimi giochi.

Il vincitore: Xbox One X. Potrebbe non essere altro che una riprogettazione ed è piuttosto pesante. Ma non si può protestare di certo quando in uno spazio ristretto viene inserita un po’ di potenza.

Porte

La Xbox One e la Xbox One S avevano diverse porte, e la Xbox One X continua questa la tradizione. Oltre alla porta per l’alimentazione, offre tre porte USB 3.0 (una nella parte anteriore e due nella parte posteriore), un’uscita ed un ingresso HDMI, un’uscita IR, un’uscita S/PDIF ed una porta di rete per collegare il cavo Ethernet. Come per la Xbox One S, non c’è nessun ingresso diretto per il sensore Kinect. Su Xbox One S, veniva richiesto un adattatore, e lo stesso vale anche in questo caso.

La PS4 Pro ha tre porte USB 3.0 due nella parte anteriore ed una nella parte posteriore della console. Nella parte posteriore è presente anche un’uscita HDMI, un’uscita ottica, una presa per l’Ethernet, una porta AUX e la porta di alimentazione.

Il Vincitore: Xbox One X. Anche se molto simili, le porte per l’uscita e l’ingresso HDMI della Xbox One X vi consentono di passare il segnale del decoder alla Xbox così che possiate guardare la TV sulla vostra console.

Prestazioni e grafica

Su carta la Xbox One X è una console incredibilmente potente. Ha una nuova CPU personalizzata a 8 core con una frequenza di clock di 2,3 GHz ed una straordinaria GPU nuovissima e personalizzata con una frequenza di clock di 1.17 GHz. Questa GPU include caratteristiche tipiche dell’architettura della linea Polaris di AMD ed offre 6 tetraflop di potenza. (Queste specifiche surclassano senza troppa fatica la Xbox One S con i suoi 1.4 teraflops.)

La Xbox One X ha inoltre 12 GB di memoria RAM GDDR5. Microsoft sostiene che tale memoria sia sufficiente per garantire un solido gameplay in 4K (3840 x 2160) a 60 framerate al secondo. La Xbox One X inoltre supporta la tecnologia High Dynamic Range, oltre alla tecnologia FreeSync di AMD per prevenire lo screen tearing.

La PS4 Pro presenta il medesimo processore AMD della PS4 originale, ma overcloccato a 2.1 GHz. (La PS4 Slim ha una frequenza di clock 1.6 GHz.). La GPU a 8 core inoltre include caratteristiche tipiche dell’architettura della linea Polaris di AMD ed offre 4.2 formidabili teraflops di potenza. Presenta meno memoria RAM (8 GB) rispetto alla Xbox One X. La sua Modalità Boost ha portato ad un aumento dei framerate in alcuni videogiochi per PS4, ma utenti ed esperti, nelle loro recensioni, hanno dichiarato che i framerate non sono sempre coerenti. Tale variabilità ed incostanza in alcuni casi dipende dal videogioco stesso. Ad esempio, la versione di Horizon Zero Dawn realizzata in esclusiva per PS4 ha un limite massimo di 30 fps, nonostante il gioco possa essere riprodotto in 4K su PS4 Pro.

Il Vincitore: Xbox One X. In sostanza, la CPU e la GPU sono molto più potenti rispetto a quelle della PS4 Pro, e Microsoft promette un gameplay in 4K a 60 fps.

VR

Ecco una differenza facile da descrivere. La PlayStation 4 Pro può utilizzare il visore PlayStation VR. Il dispositivo, disponibile a 299,99 euro è compatibile anche con la PS4 originale e con la PS4 Slim e può essere utilizzato per giocare a Batman: Arkham VR ed a Resident Evil 7 in realtà virtuale.

Xbox One X vs. PlayStation 4 ProAnche se i partner di Microsoft hanno rilasciato una serie di visori che funzionano perfettamente su PC con sistema operativo Windows 10, non è stato fatto alcun annuncio a proposito del possibile rilascio sul mercato di un visore VR per Xbox One X. In un’intervista per Polygon, il tecnico Alex Kipman ha affermato che l’azienda si sta concentrando sulla realizzazione di tali visori e che le console VR dovrebbero essere wireless. Se visori progettati per Windows 10 come quelli di HP, Dell e Lenovo saranno mai compatibili con Xbox One X o quando verrà annunciata l’uscita di un visore appositamente studiato per tale console sono quesiti che probabilmente troveranno una risposta tra molto tempo.

Il Vincitore: PlayStation 4 Pro. È l’unica opzione possibile, al momento, se volete godere di un’esperienza di gioco in realtà virtuale utilizzando una console.

Libreria di giochi

La Xbox potrebbe avere una console molto più potente in questo momento, ma deve ancora offrire agli acquirenti delle valide esclusive in fatto di videogame. Entrambe le console hanno titoli di terze parti, come ad esempio Electronic Arts ed Ubisoft, ma sono i videogame delle case produttrici di queste console che attirano di più l’attenzione degli acquirenti.

Sony possiede diversi titoli particolarmente noti, tra cui The Last of Us: Remastered; Horizon Zero Dawn; Bloodborne; Uncharted 4; e Nioh. Alcuni tra i videogame di vecchia data, come Infamous Second Son, sono stati aggiornati per la versione PS4 Pro così da supportare anche il 4K e, in alcuni casi, la tecnologia HDR, mentre videogame in uscita a breve, come Spider-Man della Insomniac Games, potranno essere riprodotti senza problemi anche dalle PS4 più nuove.

Xbox One X vs. PlayStation 4 ProL’abbonamento PlayStation Now di Sony consente di selezionare giochi per PS3 a soli 14,99 euro al mese. O di pagare circa 9,99 euro a partita per poter giocare ad un sacco di videogame per PS2 che sono stati modernizzati con upscaling a 1080p e funzioni quali Remote Play e Share Play.

La Xbox detiene l’esclusiva su alcuni videogame, come Halo 5: Guardians, Gears of War 4, Dead Rising 4 e Quantum Break, ma la carrellata dei suoi titoli non è così varia o così ampiamente apprezzata come quella della Sony e non avremo molto altro da offrirvi a tal proposito per i prossimi mesi. Solo alcuni videogame, come Forza Motorsport 7 in 4K ed a 60 fps. Un sacco di videogame — tra cui Killer Instinct, Halo Wars 2, Minecraft, Resident Evil 7 e Rocket League — invece stanno per essere aggiornati in modo tale da supportare queste specifiche caratteristiche tecniche.

Xbox One X vs. PlayStation 4 ProLa Xbox ha un asso nella manica: la retrocompatibilità. La Xbox One ha avuto accesso ai videogame della Xbox 360 l’anno scorso, e quest’anno, Microsoft ha annunciato che la tecnologia di cui è dotata la Xbox One sarà in grado di riprodurre videogame risalenti alla prima versione originale di Xbox (sia con dischi che con licenze originali). Inoltre, la Xbox consente a determinati videogame, come ReCore e Halo Wars 2, di essere condivisi sia su PC che su Xbox grazie al programma Xbox Play Anywhere.

Il Vincitore: è un Pareggio. Mentre la Xbox guadagna terreno con la retrocompatibilità e la possibilità di giocare ai medesimi videogame anche su PC, la PS4 Pro detiene ancora l’esclusiva di alcuni dei titoli migliori a cui potrete giocare senza problemi utilizzando le console attualmente disponibili in commercio.

Interfaccia e caratteristiche particolari

Sia la PS4 Pro che la Xbox One X hanno un’interfaccia ed un menù rapidi e moderni che facilitano la navigazione all’interno della console. Noi siamo fan delle opzioni minimaliste e lineari della PlayStation, ma possiamo capire facilmente perché qualcuno potrebbe decidere di optare per le icone ed i tasti in perfetto stile Windows 8, di Xbox.

Xbox One X vs. PlayStation 4 ProLa modalità Snap della Xbox One permette di utilizzare due differenti programmi contemporaneamente, il che è un’aggiunta notevole al pacchetto, ma la PlayStation 4 consente di condividere più facilmente il proprio gameplay. La PS4 Pro inoltre presenta la funzione Share Play, che vi permette di cedere il controllo sui vostri videogame ad altri utenti per un tempo massimo di un’ora, indipendentemente dal fatto che il vostro amico sia l’effettivo proprietario del videogame in questione o meno.

Il controller DualShock 4 della PS4 Pro dispone di un pulsane di condivisione dedicato che vi consente di acquisire istantaneamente schermate di gioco e filmati e condividerli su Facebook o Twitter o trasmettere una partita in streaming su Twitch o YouTube. I giocatori che possiedono una Xbox devono cliccare due volte sul pulsante Home e selezionare il comando Opzioni per poter fare screenshot o registrare video. (Il processo è molto più semplice se avete Kinect, dato che questo servizio utilizza comandi vocali, ma come abbiamo già detto poco sopra, Kinect necessita di uno speciale adattatore per funzionare con Xbox One X.). Su Xbox, potete solo postare screenshot su Twitter o trasmettere video in streaming su Twitch

Xbox One X vs. PlayStation 4 ProEntrambe le console hanno l’opzione Remote Play che consente di giocare ad un videogame su altri dispositivi. Sony consente di trasmettere in streaming i videogame per PS4 su PC, Mac, PlayStation Vita ed alcuni dispositivi Xperia, mentre Xbox One rende molto più semplice trasmettere partite in streaming su computer e tablet con sistema operativo Windows 10.

Il Vincitore: PlayStation 4 Pro. La PS4 Pro rende molto più semplice condividere filmati, foto e dirette live su più piattaforme differenti rispetto alla Xbox One X.

Intrattenimento

Le origini della Xbox One come dispositivo di intrattenimento erano oggetto di diversi dibattiti all’inizio, appena la console ha fatto il suo ingresso nel mercato, ma tale prodotto resta comunque un leader in questo campo. La porta di ingresso HDMI della Xbox One X consente ai giocatori di connettere il proprio decoder alla Xbox così da poter guardare direttamente la TV utilizzando la console.

La Xbox One X inoltre presenta tantissime app di intrattenimento, tra cui diversi canali web o trasmessi dalla TV via cavo, come CBS, AMC e Seeso. Per quanto riguarda la musica, potete ascoltare i vostri brani preferiti utilizzando dispositivi abilitati da DLNA o caricarli sull’app Groove Music.

La PS4 presenta meno app di intrattenimento, ma ne condivide alcune con Xbox, tra cui Netflix e Hulu. L’asso nella manica di questa console è Spotify, app non inclusa nel pacchetto di Xbox One X.

Per quanto riguarda la TV, la PS4 Pro offre l’opzione PlayStation Vue per vedere diversi canali TV in streaming, e pacchetto base parte da 47 euro al mese.

Entrambe le console possono trasmettere in streaming a risoluzione 4K da app quali Netflix, ma solo la Xbox One X presenta un lettore Blu-ray 4K per riprodurre dischi in 4K.

Il Vincitore: Xbox One X. La console di Microsoft offre una migliore e più ampia varietà di app. Presenta inoltre un lettore Blu-ray 4K, assente nella PS4 Pro.

Esperienza di gioco online

Non importa quale delle due console acquistate, dovrete comunque pagare per giocare online. Per la Xbox One X, dovrete utilizzare Xbox Live per giocare online, ad un costo annuale di 69,90 euro e trimestrale di 34,90 euro. PlayStation Plus della Sony presenta prezzi molto simili. Entrambe le console necessitano di questi rispettivi servizi per poter giocare online. Ognuno permette il download gratuito di due videogame al mese e mette a disposizione dell’utente offerte e sconti su una vasta gamma di videogame più vecchi.

Xbox Live ha dimostrato una maggiore stabilità nel corso degli anni, mentre PlayStation Plus ha una reputazione ancora leggermente macchiata a causa di un hakeraggio ampiamente pubblicizzato avvenuto nel 2011 e di considerevoli interruzioni durante il gioco.

Potete accedere ai videogame gratuiti di PlayStation Plus su PS4, PS3 e Vita, ma dovrete giocare a tali videogame separatamente, su ciascuna console. Xbox Live Gold con programma Xbox Game arriva solo fino ai videogame per la Xbox 360, ma potete giocare a tali videogame direttamente su Xbox One X grazie alla retrocompatibilità.

Sony offre ai giocatori 100 GB di spazio di archiviazione cloud per il salvataggio dei giochi con PS Plus, mentre Microsoft offre uno spazio di archiviazione cloud illimitato anche se non aderite al pacchetto Xbox Live Gold, ma solamente al servizio Xbox Live.

Il Vincitore: Xbox One X. Xbox Live è più stabile ed offre maggiore spazio di archiviazione sul cloud.

Prezzo

Quanto siete disposti a spendere per godere della potenza di una Xbox One X? In particolare, si tratta di una questione di 100 euro. La Xbox One X ha un prezzo base di 499,99 euro ed include un HDD da 1TB. La PlayStation 4 Pro, tuttavia, costa 399,99 euro e presenta sempre una memoria interna da 1 TB. Entrambi supportano HD ed altri sistemi esterni di archiviazione, pertanto potrete aumentare lo spazio a vostro piacimento.

Quindi il quesito principale inerente a come andrete ad impegnare i vostri soldi sta tutto nelle differenze che vi sono in queste due console. La Xbox One X è più piccola, presenta un lettore Blu-ray 4K e promette di riprodurre videogame a 60 fps ed in 4K. La PlayStation 4 Pro riproduce anche lei videogame in 4K (anche se il framerate varia molto a seconda del videogame) e presenta un visore VR che potrete acquistare anche subito.

Se preferite puntare su videogame esclusivi, la PS4 presenta sicuramente una library di videogame migliore. Ed in questo momento, dobbiamo ancora concretamente verificare come si comporta la Xbox One X con i vecchi videogame e con quelli che usciranno in futuro.

Il Vincitore: PlayStation 4 Pro. La PS4 Pro costa 100 euro in meno, presenta il medesimo spazio di archiviazione della Xbox One X e può riprodurre i videogame in 4K.

In Conclusione

Alla fine di questo confronto è la Xbox One X ad esserne uscita vincitrice. Con questa console avrete prestazioni migliori sia per giochi vecchi che nuovi, anche in 4K; un ampio catalogo di giochi grazie alla retrocompatibilità con i videogame per la Xbox 360 e per la Xbox originale; streaming in 4K; un lettore Blu-ray 4K; e la connessione per giocare online più stabile in circolazione.

Ciò a cui direte addio se opterete per questa console, sono i migliori giochi esclusivi presenti sul mercato, che restano ancora monopolio della PlayStation 4 Pro. Questa console può riprodurre i videogame anche in 4K anche se i suoi videogame hanno differenti framerate. Si tratta inoltre dell’unica console dotata di un visore VR già presente in commercio. Oh, e costa 100 euro di meno rispetto alla Xbox One X, il che non è di certo una cosa da sottovalutare.

Entrambi i sistemi trasmettono Netflix e Hulu in 4K, e sono in grado di supportare videogame sia in 4K che in HDR. Ma la Xbox One X è la console più potente ed è dotata di retrocompatibilità, mentre la PS4 Pro ha un prezzo più vantaggioso ed offre contenuti esclusivi più interessanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *