iCloud funziona meglio con i PC (al momento)

Ironia della sorte. Con la nuova versione iCloud Drive e iOS 8, gli utenti Mac si ritrovano ad essere svantaggiati sul servizio cloud di sincronizzazione, mentre i loro colleghi-PC lo possono già installare ed utilizzare. Grazie ad un aggiornamento rilasciato oggi (19 settembre), gli utenti di Windows che eseguono iOS 8 possono sincronizzare contenuti tra il loro PC e i telefoni.

Apple ha anche aggiornato il software iCloud drive per Mac, ma la nuova versione supporta solo quelli con Mac OS X Yosemite, che non sarà rilasciato al pubblico fino a questo autunno. Se hai già eseguito l’aggiornamento al nuovo iCloud Drive, non sarai in grado di utilizzare il servizio fino a quando non otterrai l’aggiornamento Yosemite. Ciò significa che, fino ad allora, i nuovi documenti non possono essere sincronizzati su tutti i tuoi dispositivi.

Secondo la pagina FAQ di iCloud , se hai già eseguito l’aggiornamento alla nuova versione, non è possibile effettuare il downgrade e tornare a utilizzare i documenti nel cloud. Così gli utenti Mac che acquistano il loro nuovo iPhone 6 o lo aggiornano al iOS 8 dovrebbero fare attenzione a non attivare iCloud drive quando viene richiesto.

iCloud drive per Windows (ver 4.0) supporta già Windows 7 e oltre, quindi per la maggior parte dei possessori di PC è possibile sincronizzare in modo sicuro i loro contatti, note, immagini e altri file dai loro dispositivi iOS 8.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *