Navigazione privata, InPrivate Browsing, la modalità di navigazione in Incognito – ci sono diversi nomi, ma è la stessa caratteristica di base su tutti i browser. La navigazione privata offre alcuni accorgimenti per tutelare maggiormente la privacy, ma non perfetta e non vi renderà completamente anonimi on-line.

navigazione privata

La modalità di navigazione privata cambia il modo in cui il browser si comporta, se si sta utilizzando Mozilla Firefox, Google Chrome, Internet Explorer, Apple Safari, Opera o qualsiasi altro browser – ma non cambia in alcun modo il funzionamento.

Come funzionano solitamente i browser

Quando navigate normalmente, il vostro browser memorizza i dati sulla cronologia di navigazione. Quando si visita un sito web, il browser salva i dati sul sito nella cronologia del browser, i cookie, e memorizza i dati per auto-compilare i moduli. Vengono anche salvate altre informazioni, come ad esempio una cronologia di file scaricati, le password che avete scelto di salvare, le ricerche che avete effettuato, e dei dati di pagine web per ridurre i tempi di caricamento della pagina in futuro (questo è noto anche come cache).

Qualcuno con accesso al vostro computer e browser potrebbe accedere a queste informazioni – forse digitando qualcosa nella barra degli indirizzi, e il browser web suggerirà un sito web tra quelli che avete visitato. Ovviamente potrebbe anche aprire la cronologia di navigazione e visualizzare l’elenco delle pagine visitate.

Potreste essere in grado di disabilitare la raccolta di alcuni di questi dati direttamente dal vostro browser, ma questo è il modo in cui le impostazioni predefinite funzionano.

Firefox

Come funziona la navigazione in incognito

Quando si attiva la modalità di navigazione privata – conosciuta anche come la modalità di navigazione in incognito di Google Chrome e InPrivate Browsing di Internet Explorer – il browser web non memorizza queste informazioni. Quando si visita un sito web in modalità di navigazione privata, il browser non memorizza alcuna cronologia, né cookie, né i dati dei moduli – o qualsiasi altra cosa. Alcuni dati, come i cookies, possono essere conservati per tutta la durata della sessione di navigazione privata e subito eliminati quando si chiude il browser.

Quando si usa la modalità per la navigazione in incognito, i siti web potrebbero aggirare questa limitazione per la memorizzazione dei cookie utilizzando il plug-in del browser per Adobe Flash, ma ora Flash supporta la navigazione in privato e non salva i dati quando la modalità di navigazione in incognito è abilitata.

Firefox

La navigazione in modalità in incognito funziona come una sessione del browser completamente isolata – per esempio, se ci si è registrati su Facebook nella sessione di navigazione normale e poi si apre una finestra per la navigazione in privato, non verrà effettuato l’accesso a Facebook in quella finestra di navigazione in privato. È inoltre possibile visualizzare i siti che hanno Facebook integrato nella finestra di navigazione in incognito, senza che Facebook colleghi la visita al profilo connesso. Questa caratteristica vi consente inoltre di utilizzare la sessione privata di navigazione per accedere a più account in una sola volta – per esempio, è possibile effettuare l’accesso in un account Google nella sessione di navigazione normale ed accedere ad un altro account Google nella finestra di navigazione in incognito.

La navigazione in una sessione privata vi protegge da sguardi indiscreti nella vostra cronologia di navigazione da persone che abbiano accesso al vostro computer – il browser non lascerà tracce sul computer. Impedisce anche ai siti web di utilizzare i cookie memorizzati sul vostro computer per tenere traccia delle visite. Tuttavia, la navigazione non è completamente privata ed anonima quando si usa la modalità di navigazione in incognito.

IE

Minacce per il vostro computer

La navigazione internet in una sessione privata impedisce al browser di memorizzare i vostri dati, ma non impedirà ad altre applicazioni sul computer di monitorare la navigazione. Se avete un key logger o un’applicazione spyware in esecuzione sul computer, l’applicazione potrebbe monitorare l’attività di navigazione. Alcuni computer possono avere anche uno speciale software di monitoraggio che tiene traccia della navigazione web – la navigazione in una sessione privata non vi proteggerà dalle applicazioni di tipo controllo genitori che prendono screenshot della vostra navigazione web o monitorano i siti web ai cui si accede.

La navigazione in una sessione privata impedisce alle persone di curiosare nella cronologia della vostra navigazione web, ma potrebbero comunque curiosare mentre state navigando – ammesso che ne abbiano accesso al vostro computer. Se il computer è sicuro, non dovreste avere di cui preoccuparvi.

Chrome

Monitoraggio della rete

La navigazione in incognito riguarda soltanto il computer. Il vostro browser web può decidere di non salvare la cronologia delle attività di navigazione sul computer, ma non può dire agli altri computer, server e router di dimenticare la cronologia di navigazione. Ad esempio, quando si visita un sito web, il traffico lascia il computer e viaggia attraverso diversi altri sistemi per raggiungere il server del sito. Se siete su una rete aziendale o educativa, questo traffico passa attraverso un router sulla rete – il datore di lavoro oppure a scuola possono risalire al sito che avete visitato. Anche se siete sulla vostra propria rete, a casa, la richiesta passa attraverso il provider di servizi Internet – il provider di servizi Internet può accedere al traffico a questo punto. La richiesta poi raggiunge il server del sito stesso, in cui il server può risalire all’accesso.

La navigazione in una sessione privata non si impedisce nessuna delle azioni sopracitate. Non lascia alcuna cronologia in giro sul vostro computer a cui le persone possano accedere, ma la vostra storia può sempre essere – e spesso lo è – registrata altrove.

Opera

– Se volete davvero navigare sul web in forma anonima, provate a scaricare ed a usare Tor.