La maggior parte delle volte che il tuo computer smette di funzionare come si deve è per via di una delle seguenti 3 cause: una modifica che hai apportato – un software installato o il cambiamento di un’impostazione critica – può aver mandato in palla il sistema. Oppure potrebbe essere in atto un’infezione da malware, o ancora un problema di natura meccanica (il tuo disco rigido è pieno, non hai abbastanza RAM o qualcosa si è surriscaldato e rotto). Ripristino di Sistema è uno strumento limitato ma efficace – non eliminerà un virus né riparerà una ventola rotta. Ma se il problema è una modifica recente che hai fatto o un programma che hai installato, potrebbe essere la tua salvezza – Ripristino di Sistema riporterà il tuo PC o il tuo laptop a uno stato precedente all’insorgere dei problemi.

Ripristino di Sistema crea di continuo dei “punti di ripristino”. Lo fa quotidianamente, ogni volta che Windows si auto aggiorna, quando installi nuovo software oppure puoi decidere di crearne uno tu manualmente. (È una buona idea quella di creare un punto di ripristino prima di accingersi a fare qualcosa di rischioso per il tuo PC. Spiegheremo come in seguito).

I punti di ripristino catturano le impostazioni del tuo sistema in un momento in cui questo stava funzionando. Se qualcosa dovesse andare storto puoi sempre tornare indietro a quel punto e tutto dovrebbe tornare a posto. Ripristino di sistema non modifica i tuoi file personali, ma potrebbe rimuovere applicazioni e driver di recente installazione.

Ripristino di sistema deve essere abilitato su ogni drive per il quale è richiesto l’uso e necessita di circa 300MB di spazio libero su disco. È comunque abilitato di default: ecco quindi come usarlo su Windows 8.

lRipristina il PC a una data precedente

Prima di iniziare salva ogni documento che intendi preservare. E tieni a mente che non potrai usare il tuo PC o laptop mentre il ripristino è in corso, solitamente ci impiega qualche minuto.

Se stai usando Windows 8 su di un dispositivo touchscreen, fai uno swipe dal lato destro dello schermo e seleziona cerca. Se stai usando un mouse dirigiti nell’angolo in alto a destra dello schermo, muovi il cursore verso il basso e clicca su Cerca. O più semplicemente tieni premuti il tasto Windows e la Q.  Digita “Ripristino” nella casella di ricerca. Poi clicca sulla barra delle Impostazioni a destra e scegli l’icona Ripristino.

Ripristino di Sistema

Nelle seguenti finestre seleziona Apri Ripristino di sistema.

Di default ti verrà mostrato il punto di ripristino più recente. Nel nostro caso questo era stato creato quando abbiamo installato il software Blackberry Link. Per ripristinare da questo punto, clicca Avanti e poi Fine. Il tuo Pc effettuerà il rollback: ci vorranno alcuni minuti e il tuo sistema dovrà essere riavviato.

Ripristino di Sistema

In alternativa seleziona “Scegli un punto di ripristino differente”e clicca Avanti. Se spunti la casella “Mostra più punti di Ripristino” potrai vedere tutti i punti di ripristino disponibili. Questi rappresenteranno tutte le maggiori modifiche fatte di recente al sistema, oltre ai punti di ripristino che hai creato manualmente. Seleziona uno di questi punti, clicca Avanti e poi Fine. Il tuo Pc partirà automaticamente con il rollback.

Ripristino di Sistema

lUsa Ripristino di Sistema per creare Punti di Ripristino

Ripristino di SistemaUsa i modi menzionati in precedenza per accedere alla search bar di Windows 8. Digita “Ripristino” e seleziona “Impostazioni” . Scegli “Crea un Punto di Ripristino”.

Seleziona “Crea” per stabilire manualmente un nuovo Punto di Ripristino del Sistema.

Ti verrà chiesto di dare un nome al Punto di Ripristino per riferimento futuro. Immetti il nome che preferisci e clicca su “Crea”.

Ripristino di Sistema