Il tuo strumento antivirus ha molte diverse opportunità per proteggere il tuo PC da un attacco. Può bloccare completamente l’accesso a un URL malevolo, cancellare immediatamente il codice scaricato, riconoscere e prevenire comportamenti malevoli o persino effettuare un ripristino per annullare le modifiche effettuate da un attacco malware.  È facile creare un test di laboratorio che misuri solo uno di questi aspetti, per esempio la capacità di bloccare gli URL malevoli o di riconoscere un malware attraverso la firma. Questi test sono fonte di informazioni utili, ma non rendono bene il quadro generale.  AV-Comparatives conduce simulazioni periodiche che permettono a ogni antivirus di usare le sue armi migliori contro i malware. Il riepilogo dei risultati degli ultimi test evidenziano grandi differenze nell’efficacia dei vari prodotti.

Antivirus

Esame Dinamico

Il rapporto completo spiega accuratamente il metodo dietro al test. In breve, i ricercatori installano 20 o più programmi antivirus su PC identici. Ogni giorno raccolgono gli URL malevoli più recenti e li usano per testare come ciascun prodotto protegge il suo sistema di riferimento. Se l’antivirus chiede all’utente di bloccare o permettere qualsiasi azione, gli viene sempre detto di permettere. Un antivirus che si sbarazza con successo della minaccia persino quando l’utente fa la scelta sbagliata ottiene un punteggio pieno.  Se la scelta sbagliata porta a una compromissione del sistema, il prodotto ottiene metà punteggio.

Nel corso dei mesi di Maggio e Giugno i ricercatori della compagnia hanno eseguito più di 4000 di questi test. Hanno anche preso nota dei falsi positivi – URL o programmi innocui che però vengono indicati come malevoli dall’antivirus. Un prodotto con un numero di falsi positivi superiore alla media può perdere punti.

Vincitori

Nove prodotti hanno protetto con successo il 99 percento o più delle minacce. Otto di questi, tra i quali Bitdefender e Kaspersky hanno ottenuto la certificazione massima, Advanced+.  A causa dei suoi falsi positivi F-Secure s’è dovuto accontentare del secondo gradino del podio, con una certificazione Advanced.

Avast e Baidu si sono ripresi alla grande. Nei precedenti test avevano entrambi fallito nel raggiungere la certificazione Standard. Questa volta invece Baidu ce l’ha fatta e Avast è persino salito al livello Advanced.

Sconfitti

AV-Comparatives conduce il test su Windows 7, e ha incluso l’opzionale Microsoft Security Essentials come indice di partenza.  Se gli fosse stata data una certificazione ufficiale non avrebbe raggiunto il livello Standard. Come per AhnLab e VIPRE di ThreatTrack il prodotto Microsoft ha solo ottenuto la certificazione Tested.

McAfee, Trend Micro, e eScan s’erano tutti guadagnati un Advanced+ nel precedente rapporto. Questa volta avrebbero raggiunto la certificazione Advanced in base alle loro capacità di rilevazione, ma i falsi positivi li hanno fatti retrocedere tutti e tre al livello Standard.

Fuori Concorso

Non tutte le compagnie di sicurezza scelgono di partecipare ai test di AV-Comparatives. Quelli di G DATA’s non approvano il fatto che il test richieda l’interazione da parte dell’utente, e si sono dunque chiamati fuori. Symantec ha a lungo contestato come i test di rilevazione file e quelli retroattivi effettuati da AV-Comparatives siano irrilevanti. Siccome entrambi questi test sono inclusi nel pacchetto Symantec non partecipa da anni.

Questa volta AV-Comparatives ha comunque sottoposto Symantec e G Data al test, a scopi puramente informativi. La simulazione del “mondo reale” è esattamente il tipo di test che Symantec reputa universale, dato che mette alla prova l’intero prodotto. Symantec avrebbe raggiunto una certificazione Advanced+, con un’altra percentuale di rilevamento e nessun falso positivo. G Data avrebbe ottenuto un rating Advanced.

Testare la reale efficacia di un prodotto antivirus non è facile. Per farlo al meglio ci vogliono impegno e creatività. Non deve dunque sorprendere che questo test in particolare abbia vinto diversi premi assegnati da governi e organizzazioni europee. Gli esperti di AV-Comparatives stanno facendo un ottimo lavoro.

Potete gradire:
Migliori  Antivirus
Miglior Antivirus per Windows 8