RTX 2060 VS GTX 1070A differenza di praticamente quasi tutto nel campo della tecnologia, le schede grafiche non tendono a progredire fluidamente da una generazione all’altra. Il nuovo Invidia GeForce RTX 2060, per esempio, potrebbe sembrare come la naturale evoluzione dal GTX 1060 della generazione precedente, ma come abbiamo visto la scorsa settimana quando abbiamo paragonato la RTX 2060 con la GTX 1060, la RTX 2060 è di tutt’altra stoffa, quando si parla di performance con risoluzioni 2560×1440.

A dire il vero, si addice maggiormente alla prossima uscita della serie GTX 10 di Nvidia, il GTX 1070. Sono d’accordo, non ha molto senso ed è una cosa confusionaria, ma è così che vanno le cose, purtroppo. Tenendo ciò a mente, ecco un bel confronto tra l’RTX 2060 e il GTX 1070 grazie all’aiuto di qualche bel grafico.

RTX 2060 VS gtx 1070: Come abbiamo eseguito i test

Proprio come nel mio articolo a proposito del paragone tra l’RTX 2060 e il GTX 1060, ho testato ogni scheda grafica con quasi tutti i videogiochi che utilizzo al momento per eseguire i test di benchmarking: Final Fantasy XV (sebbene senza Nvidia gli eleganti effetti di HairWorks, TurfEffects, VXAO and ShadowLibs), Monster Hunter: World, Shadow of the Tomb Raider, Assassin’s Creed Odyssey, Total War: Warhammer II, Forza Horizon 4 e The Witcher III. Utilizzando anche il mio Intel Core i5-8600K CPU e 16GB di RAM, ho constatato tutto quello che può fare una scheda grafica con i settaggi al massimo con risoluzioni da 1920×1080 e 2560×1440, e quello che è possibile ottenere con dei settaggi grafici medi e il 4K (perché, diciamoci la verità, a parte un paio di eccezioni, nessuna scheda grafica è adatta a qualcosa di più esigente).

Le schede grafiche in questione sono l’Nvidia Founders Edition della RTX 2060 e la ROG Strix GeForce GTX 1070 dell’Asus, con quest’ultima che è la GTX 1070 più veloce sul mercato e che vanta una velocità di clock di 1632Mhz di base (che può essere aumentata fino a 1835Mhz). Ciò dovrebbe darci una buona idea di come si posizioni il RTX 2060 rispetto al migliore GTX 1070 sul mercato, ma desidero includere un piccolo appunto personale prima di immergerci in quei graziosi grafici che ho preparato per voi.

Questa GTX 1070 è la stessa schede grafica che mi sono comprato all’incirca 3 anni fa così da poter giocare il meraviglioso The Witcher 3 a 60fps, coi settaggi al massimo, e a una risoluzione di 2560×1440. O almeno era così che speravo. Nell’anno precedente mi ero costruito un PC con una GTX 970, ma non riusciva proprio a rendere la chioma fluente di Geralt con una risoluzione superiore ai 1080p.

E per me non andava bene, non quando avevo a disposizione un bel monitor da 2560×1440. E così ho fatto il grande passo e ho messo da parte abbastanza soldi per comprare la GTX 1070. La GTX 1060 non bastava, la GTX 1080 era decisamente troppo costosa, e la GTX 1070Ti non esisteva ancora, e così, incrociando le dita delle mani e dei piedi, pregati che la GTX 1070 riuscisse a soddisfarmi. E andò tutto bene, per la maggior parte, ma non era ancora abbastanza potente per far girare The Witcher III alla velocità che desideravo. Era una delusione, e ho riscontrato numerosi piccoli problemi sin da quando l’ho acquistata.

Non fraintendetemi: la GTX 1070 è un’ottima scheda grafica, ma, come vedrete tra poco, la RTX 2060 è tutta un’altra storia. E costa anche molto di meno.

RTX 2060 VS gtx 1070: Performance a 1080p

RTX 2060 VS GTX 1070

Quando si tratta di giocare con una risoluzione 1920×1080, sia la RTX 2060 che la GTX 1070 sono sufficientemente potenti per ottenere i 60 fps senza problemi, e zero compromessi con le impostazioni grafiche. La GTX 1070 comincia a mostrare i segni dell’età quando si tratta di alcuni dei giochi più recenti, come ad esempio Assassin’s Creed Odyssey e Shadow of the Tomb Raider, ma ho dovuto apportare veramente dei cambiamenti minimi per riportarti a velocità massima. Il primo gira perfettamente sulle opzioni grafiche Very High, mentre il secondo aveva bisogno solamente di una piccolissima modifica alle opzioni di anti-aliasing.

Altrimenti, non guadagnate molto se optate per la RTX 2060, a meno che non possediate un monitor con una frequenza di aggiornamento elevata – in questo caso, c’è molto da guadagnare. Avendo raggiunto almeno i 60 fps con ogni videogioco che abbiamo testato, la RTX 2060 è una partner fantastica per chi possedere uno schermo con una frequenza di aggiornamento da 75Hz o più, in quanto significa che potete ottenere dei fotogrammi extra e un videogioco dalla grafica fantastica.

Detto questo, vale la pena ricordare che, anche se la GTX 1070 è tuttora una scheda grafica del tutto ottima per i 1080p, la RTX 2060, con ogni probabilità, vi metterà al sicuro anche nel prossimo futuro, quando usciranno dei giochi sempre più esigenti. Certo, con questa risoluzione non dovete far molto a Tomb Raider e Assassin’s Creed per farli girare a 60fps, ma nel futuro ci sarà bisogno di maggiori modifiche per far girare giochi di questo genere. Se tenete a giocare a dei 60fps impeccabili, allora la RTX 2060 è la scelta più sicura da questo punto di vista – anche se le schede grafiche GTX 1070 possono essere acquistate per metà dei prezzi attuali della rtx 2060.

RTX 2060 VS gtx 1070: 1440p performance

RTX 2060 VS GTX 1070

La RTX 2060 non brilla solo con una risoluzione a 1080p, ma è un’ottima scheda grafica anche con una risoluzione a 2560×1440. Dovrei notare che, nel grafico per il 1080p soprariportato, abbiamo testato Shadow of the Tomb Raider utilizzando la poco dispendiosa opzione anti-aliasing SMAA al posto della folle SMAA x4 (perdonatemi per essere stato sciatto nel compilare la guida sulle performance grafiche di Shadow of the Tomb Raider), ma penso lo stesso che concorderete sul fatto che la RTX 200 offre dei guadagni stupefacenti – fino al 65% in Total War: Warhammer II, per esempio, e un notevole 37% con Final Fantasy XV.

La GTX 1070, d’altro canto, in molti dei casi si aggira attorno ai 30-40fps, che vanno piuttosto bene ma a volte sono vicini all’ingiocabilità, il che è abbastanza deludente, dal momento che queste schede grafiche costano più di 420$. Come già detto in precedenza, ci sono un paio di schede grafiche GTX 1070 a buon mercato che potete comprare al momento, però, sul serio, persino i 320$ che ho speso io nel 2016 mi fanno pensare che avrei dovuto ottenere di più dei 43fps medi per The Witcher III.

Ecco perché ho detto che l’attuale GTX 1070 dovrebbe considerare di aggiornarsi verso la RTX 2060, in quanto questa riesce a raggiungere i 60fps per The Witcher III e quindi risolve uno dei problemi maggiori che avevo riscontrato giocando a 2560×1440. Ora, io apprezzo che alcuni giochi offrano un miglioramento quasi impercettibile con la GTX 1070, come ad esempio Assassin’s Creed Odyssey e Forza Horizon 4, e che persino il miglioramento di 8fps per Monster Hunter: World non è qualcosa da gridare ai quattro venti. Lo capisco. Ma se anche voi, proprio come, volete acquistare una scheda grafica per giocare a dei videogiochi e ottenere il massimo del massimo, allora a volte un miglioramento di 10-15fps potrebbe convincervi a fare il grande balzo, passando da “Hmmm… è il caso di spendere così tanto?” a “Sì, grazie mille, arrivederci.”

Sì, con ogni probabilità vi basterà cambiare leggermente i settaggi grafici del vostro computer per ottenere dei fluidi 60fps con la GTX 1070, ma con sempre più giochi come Final Fantasy XV, Total War: Warhammer II e Monster Hunter: World, che spingono questi requisiti verso dei settaggi medi, con una risoluzione 1440p, la GTX 1070 sta chiaramente avviandosi verso il tramonto, una scheda grafica medio-buona. Quindi, sia che volete acquistare una nuova scheda a 1440p o volete migliorare la vostra attuale scheda grafica a 1440p, la RTX 2060 è senza ombra di dubbio la scheda migliore per quanto riguarda il rapporto qualità prezzo.

RTX 2060 VS gtx 1070: performance a 4K

RTX 2060 VS GTX 1070

Probabilmente non state pensando di acquistare una RTX 2060 per giocare ai giochi in 4K, ma diamo lo stesso uno sguardo al grafico. Come potete vedere, è una scheda del tutto capace, a patto che manterrete delle aspettative realistiche. Anche se non produrrà una frequenza di fotogrammi al secondo elevatissima – se non su Forza Horizon 4 – è di certo molto più dinamica della GTX 1070, che in certi casi è al limite dell’inutilizzabile, e in molti altri fa giusto il suo dovere. Certo, potete sempre settare tutto al minimo, ma se avete visto come i settaggi minimi fanno sembrare Monster Hunter: World e Final Fantasy XV (esatto, orribili), allora saprete che i settaggi medi sono il punto più basso che potrete raggiungere quando si parla di qualità generale.

La RTX 2060 fa fatica con alcuni giochi, certo, ma la zona dei 40-50 fps medi non è poi così male, se ci pensate, specie quando per ottenere un vero e proprio 4K (ovvero con 60fps) con questi settaggi grafici dovreste spendere un’altra ingente quantità di soldi per acquistare una scheda come la GTX 1080 o la RTX 2070. Seriamente, dovete prendere in considerazione la RTX 2080 da 750$ se volete ottenere 60fps con i settaggi al massimo e il 4K, qualcosa che semplicemente è fuori dalla portata dei comuni giocatori, e quindi anche ottenere delle frequenze di fotogrammi al secondo accettabili con la RTX 2060 è già qualcosa, nel grande schema delle cose.

RTX 2060 vs GTX 1070: conclusioni

Lo so che potrebbe sembrare da pazzi affermare che chi possiede GTX 1070 dovrebbe pensare di passare alla RTX 2060, ma provate a vederla in questo modo. A meno che non prevedete di acquistare un monitor 4K nell’immediato futuro, la risoluzione a cui punterete principalmente con questa scheda grafica sarà di 2560×1440, che, come abbiamo appena visto, è perfetta per la RTX 2060. La GTX 1070 è tuttora un’ottima scheda grafica, in grado di garantire, a questa risoluzione e con i settaggi al massimo, i 60fps, e per un sacco di gente continuerà a funzionare benissimo per molto tempo nel futuro – specie se non giocate agli ultimi blockbuster.

Tuttavia, se siete qualcuno che esige il meglio a questa risoluzione e, come me, non siete soddisfatti con le performance della vostra GTX 1070, allora la RTX 2060 è il prossimo logico passo – e che non vi costringerà a mettere un’ipoteca sulla casa. Sì, siamo abituati a pensare che la scheda xx60 di Nvidia sia l’opzione di fascia media più ragionevole quando si tratta di individuare le migliori schede grafiche per i 1440p, e mi fa piacere sapere che 350$ ormai non siano più né “ragionevoli” né di “fascia media.”

Ma è anche importante ricordare che non abbiamo ancora visto l’inevitabile RTX 2050, che quasi sicuramente sarà il rimpiazzo della GTX 1060 che tutti quanti stanno chiamando a gran voce – performance 1080p eccellenti con un pizzico di 1440p per un ragionevolissimo prezzo che si aggira attorno ai 250$. La RTX 2060, d’altro canto, alza l’asticella, dando a tutti quelli che vogliono delle performance a 1440p quasi perfette, con i settaggi al massimo, e senza per questo dover andare in rosso. Secondo me, questo è un motivo sufficiente per legittimare il consiglio di cambiare scheda, ed è quasi sicuramente quella la scheda che mi comprerò per Natale, così che finalmente potrò giocare a Witcher III a 60fps in modalità Ultra e ammirare la maestosità della chioma di Geralt, sempre che AMD non immetta sul mercato la GPU Navi di prossima generazione nel frattempo, un qualcosa che spazzi via la RTX 2060 e a un prezzo simile o inferiore.

Non sto dicendo che tutti i proprietari di GTX 1070 dovrebbero correre a comprare una RTX 1060, ma state pensando all’acquisto di una nuova scheda grafica e avete il budget necessario, allora la RTX 2060 dovrebbe senza dubbio essere in cima alla vostra lista.

Leggi di più:
Monitor PC per Fotografia