Eizo EV2456Il Eizo EV2456 è un monitor 16:10 IPS progettato per il mercato del business, dove fa sempre comodo avere dello spazio verticale extra. Eizo è sempre stato sinonimo di qualità e affidabilità, sono anni che fornisce ai clienti display di ottima qualità. L’Eizo EV2456 non costa come un normale monitor IPS per la casa e l’ufficio, ma vuol dire quindi che ha delle qualità eccelse che non si incontrano tutti i giorni?

 

Eizo EV2456

Design e caratteristiche

L’Eizo EV2456 presenta un design pulito come la maggior parte degli altri monitor offerti dal brand, che da sempre riscuote un grande successo tra i professionisti. Di diverso, questa volta, c’è che l’Eizo ha eliminato la cornice, creando un look molto più snello. I bordi del monitor ci sono sempre e sono visibili quando lo si accende, ma non sono così ingombranti come in passato.

L’Eizo EV2456 non è costruito per essere un display super-elegante, ma, per essere un display da ufficio, presenta delle funzionalità eccellenti. Le proporzioni del limite sono entro limiti ragionevoli, e rimarreste sorpresi da quanto pratico e intuitivo è. Questo monitor ingombra pochissimo, permettendo di utilizzare una tastiera a piena grandezza con facilità.

L’Eizo EV2456 è ottimamente costruito, come sempre, grazie all’eccellente durabilità dei materiali utilizzati. I pannelli di plastica sullo chassis sono spessi e robusti, e non ci sono sfasature o segni di giunzione. Inoltre, lo stand – che presenta un complicato design telescopico – non scricchiola quando viene mosso.

Noi amiamo lo stand FlexScan di Eizo che fornisce un’ergonomia eccellente. La parte superiore è divisa in 3 sezioni che si muovono verso l’alto o il basso per permettere di regolare l’altezza dello schermo. Inoltre, potete inclinarlo e ruotarlo con facilità. Questo modello è anche compatibile con le armature 100 x 100 VESA, anche se non riteniamo che ce ne sia bisogno.

L’Eizo EV2456 presenta delle caratteristiche di connettività fantastiche, che includono quasi tutti i connettori di cui possiate avere bisogno. Gli input video includono DisplayPort 1.2, HDMI 1.4, DVI-DL e VGA, il che dovrebbe permettervi di accomodare parecchi dispositivi ospite. C’è anche un hub dedicato sul lato, che contiene tre connettori USB 3.0 e dei jack 3.5mm per l’audio in e out.

Eizo è riuscito persino a infilare un paio di speaker da 1-watt, ma sono decisamente troppo deboli. Ma dal momento che il prodotto è indirizzato al mercato del business o agli utenti negli uffici, riteniamo che questa caratteristica sia più che sufficiente, poiché non verrà usata con regolarità.

Display e Performance

L’Eizo EV2456 include un display da 24-inch IPS con una risoluzione da 1920 x 1200, una frequenza di aggiornamento da 60Hz e tempi di risposta di 5ms. Il dispositivo dispone di una backlight da 350 cd/m2, più che sufficiente per il mercato a cui si rivolge, oltre a un constrast ratio di 1000:1. Non sono delle specifiche fuori dal comune, almeno per gli standard odierni, ma Ezio, più di ogni altra cosa, si è sempre occupata di fornire delle performance eccellenti.

La risoluzione 1920 x 1200 è esternamente abbastanza vicina alla variante da 1080p, anche se c’è notevolmente più spazio sull’asse verticale. I pixel extra sull’Eizo EV2456 aggiungono anche un po’ di freschezza all’immagine, sebbene il vantaggio non sia immediatamente visibile. I monitor WUXGA come questo modello sono ottimi per la produttività quando si lavora con dei documenti lunghi, anche se c’è la possibilità che alcuni titoli non supportino questa risoluzione.

L’Eizo EV2456 fornisce dei risultati eccellenti nei test eseguiti con i colorimetri come lo SpyderV Elite. Lo schermo IPS produce il 99% della gamma sRGB con un’accuratezza fuori dal comune, del DeltaE 1.95, sufficientemente accurato anche per l’uso professionale. La temperature di colore dello schermo devia leggermente dallo standard 6500K, ma il calore aggiuntivo è un tocco da apprezzare.  Leggi di più: Monitor PC per Fotografia et video editing

Il contrasto sull’Eizo EV2456 è leggermente debole, con 800:1, il che risulterà in dei neri un po’ slavati. Questa limitazione è notoriamente colpa degli schermi IPS, ma ci sono delle varianti migliori al riguardo, come ad esempio i modelli NanoIPS della LG. Vi raccomandiamo di abbassare la backlight per moderare i livelli e risolvere un po’ il problema ed evitare che vi si brucino gli occhi con la luminosità massima di 355cd/m2.

L’Eizo EV2456 potrebbe beneficiare da un po’ di calibratura, che dovrebbe correggere anche la sua gamma 2.1, ma non pensiamo che ne valga la pena. Lo schermo è generalmente ben bilanciato, e i colori vengono resi in modo soddisfacente, quindi comprare un colorimetro non è di fondamentale importanza. Vale anche la pena di notare che solo il NEC PA243W è di gran lunga meglio di questo, ma costa più del doppio e ha una copertura di gamma più ampia.

L’uniformità dello schermo è eccellente, anche se Eizo EV2456 è equipaggiato con un modulo IPS che ha sempre sofferto di cose come il bleed della blacklight. La luminosità devia al massimo del 14% ai lati, ma non inficia le performance o aggiunge una visibile penalità dei colori. Ognuno dei quadranti si trova all’interno della DeltaE 2.0 dello standard D65, e quindi non vedrete grandi discrepanze nell’accuratezza e nella qualità.

La gestione del movimento non è il punto forte dell’Eizo EV2456 a causa degli elevati tempi di risposta dei pixel. Si notano moltissime sfocature quando si gioca a giochi come Apex Legends o CSGO. La funzione overdrive inclusa aggiunge un overshoot, e quindi possiamo raccomandare questo modello solamente ai giocatori casuali o ai titoli single player che si basano su una storia.

L’Eizo EV2456 non presenta il FreeSync per una visuale liscia come l’olio, e quindi non sarete in grado di farlo funzionare con un G-Sync. L’input lag, con i suoi 10 millisecondi, è ottimo, e quindi non ci sono ritardi di sorta tra il mouse e lo schermo.

Considerazioni sull’Eizo EV2456

L’Eizo EV2456 offre delle immagini di alta qualità e l’affidabilità che vi aspettereste da un modello del genere. L’output di default dello schermo è eccellente, e non ha bisogno di essere calibrato, ma c’è pur sempre un po’ di spazio se volete minimizzare ulteriormente le deviazioni. Lo schermo IPS non presenta le pecche di questa tecnologia, ma questa cosa potrebbe cambiare da unità a unità.

Tuttavia, l’Eizo EV2456 vi fa pagare dei dollari extra per quello spazio verticale extra fornito dalla risoluzione 1920 x 1200 con un aspect ratio di 16:10. Le alternative più economiche sono poche, ma la buona notizia è che le immagini fornite da questo dispositivo e quelle fornite dai suoi concorrenti più prossimi, come ad esempio il AOC X24P1, non variano poi di molto.

Leggi di più:
Miglior Monitor PC da Gaming
Dovrei comprare un monitor 4K per il gaming?