Recensione di Windows Defender : Meglio di niente

Aspetti positivi

  • Integrato con Windows 8.1 e 10
  • Protezione Malware migliorata
  • Attualmente parte di Service Center

Aspetti negativi

  • Gli manca ancora la protezione da alcune minacce
  • La scansione completa rallenta il PC
  • Non ci sono molte funzionalità extra.

Giudizio

Windows Defender è definitivamente meglio di niente, sebbene non sia ancora all’altezza della maggior parte dei software antivirus gratuiti.

Nascosto sotto la superficie di ogni sistema Windows 8.1 e Windows 10, il Windows Defender di Microsoft è una protezione antivirus integrata, dedicata a chi non ha voglia di pensare a malware, scansioni e minacce. Il programma manca però di alcune cose che generalmente diamo per scontate nei software antivirus, ma ha il vantaggio di essere integrato bene nel sistema operativo.

Ad ogni modo, nonostante le capacità di protezione malware di Windows Defender, e del suo simile pensato per Windows 7, Microsoft Security Essentials, siano migliorate moltissimo negli ultimi anni, sono ancora indietro rispetto alla protezione che troverai nella maggior parte dei software antivirus gratuiti. Per una protezione decisamente migliore, raccomandiamo l’Antivirus gratuito di Avast Avast o l’edizione gratutita dell’Antivirus Bitdefender.

Costi e Copertura

Windows Defender è integrato con Windows 8.1 e Windows 10. Non c’è modo di disabilitarlo permanentemente senza dover editare il Registro di Windows, ed è sempre attivo a meno che tu non decida di installare un prodotto antivirus di una terza parte. Non esistono opzioni per ottenere un upgrade o prodotti premium che garantiscano funzionalità ulteriori.

Windows Defender

Con l’ultima release di Windows 10, il Creators Update (versione 1703), Microsoft ha rinominato il Windows Defender chiamandolo Windows Defender Antivirus solo per rendere chiara la sua funzione. Ma siccome si chiama ancora Windows Defender nelle versioni precedenti di Windows 10, e in tutte le edizioni di Windows 8.1,useremo entrambi i nomi indifferentemente.

Se sei alla ricerca di un’applicazione piena di funzionalità che possa mantenere i tuoi segreti, è meglio che tu cerchi altrove. Windows Defender fornisce solo una protezione basica, e ne va fiero.

L’ultima versione di Windows 10 introduce anche il nuovo Windows Defender Security Center. Si tratta di una nuova interfaccia unificata per diversi strumenti di sicurezza e privacy di Windows, a cui prima si poteva accedere solo separatamente, compresi firewall, dispositivi di prestazione del sistema, il parental control e lo stesso Windows Defender.

In Windows 7,le funzioni di Windows Defender sono gestite da Microsoft Security Essentials (MSE), che deve essere scaricato dal sito di Microsoft e installato manualmente. Usa lo stesso motore di rilevamento di malware di Windows Defender. (Per rendere le cose ancora più complicate, Windows 7 viene fornito con un programma completamente diverso chiamato Windows Defender, che però viene disattivato se installi MSE.)

Protezione Antivirus

Windows Defender è uno dei prodotti antivirus più utilizzati del Pianeta, e molte delle persone che lo utilizzano, non sanno nemmeno che è lì. Si aggiorna automaticamente se hai autorizzato Windows 10 o Windows 8.1a ricevere sempre gli ultimi aggiornamenti di sistema.

Windows Defender

Per proteggere il tuo pc dalle infezioni, Windows Defender utilizza una tradizionale scansione di confronto tracce (signature), per comparare potenziali malware con un database di minacce conosciute. Utilizza anche un’analisi euristica, che monitora l’attività del software e altri attributi, per individuare nuovi malware “zero-day” o malware che modificano velocemente i propri codici per eludere la signature detection.

Tutto quello che risulta strano, viene caricato nei laboratori di Microsoft, per ulteriori analisi. Aggiornamenti su nuove “tracce”(signature), sono inviate agli utenti, diverse volte al giorno. (Puoi scegliere di non partecipare al programma di raccolta dei malware con un’opzione che si trova nella sezione Impostazioni di Windows Defender).

La protezione malware di Windows Defender non è significativa, comparata con quella di Bitdefender o Avast, ma la sua capacità di individuare e pulire codici corrotti è migliorata negli ultimi anni.

Come la maggior parte dei software antivirus, Windows Defender funziona costantemente in sottofondo, ma puoi mettere lo scanner in tempo reale in modalità snooze, per diminuire le interruzioni. La tecnologia basata su cloud, Blocco al primo rilevamento di Microsoft, reagisce velocemente a minacce come gli attacchi ransomware.

Windows Defender

Puoi scannerizzare un singolo file, cartelle o accompagnare Windows Defender navigando verso l’oggetto interessato attraverso Windows Explorer, cliccando poi con il tasto destro. Inoltre Windows Defender scansiona automaticamente le nuove chiavi Usb non appena si connettono con il sistema.

Prestazione Antivirus

La protezione malware di Windows Defender non è performante come quella di Bitdefender o Avast, ma la sua capacità di individuare e pulire codici corrotti è migliorata negli ultimi anni. Non è uno strumento efficace (sebbene raramente difettoso) per la protezione del tuo sistema.

Nelle recenti valutazioni bimestrali condotte dal laboratorio tedesco indipendente AV-TEST su Windows 10, Windows Defender ha bloccato il 99% dei nuovi malware “zero-day”, precedentemente non individuati, sia a maggio che a giugno 2017.

Windows Defender

Su quel fronte c’è ancora del lavoro da fare, specialmente se comparato con i competitor che hanno realizzato un perfetto 100%, come Avast, AVG e Bitdefender. (Nei software antivirus, quello che conta è quanto il malware riesce a passare). Ma considerato che Windows Defender bloccava solo l’80.5% dei nuovi malware “zero-day” a settembre 2015, e l’88.1% l’anno successivo, non possiamo che essere colpiti dai progressi.

Per quanto riguarda il rilevamenti di malware conosciuti, avviato su Windows 10, Defender ne ha bloccati il 99.8% a maggio e il 99.7% a giugno. Avira e Bitdefender sono stati promossi a pieni voti in entrambi i mesi. Windows Defender però, ha identificato erroneamente 16 elementi sicuri come malware (falsi positivi), contro una media di tre.

Windows Defender

Per Windows 7, AV-TEST ha valutato Microsoft Security Essentials (MSE), che condivide il suo scanner di malware con Windows Defender. In entrambi i mesi di gennaio e febbraio 2017, MSE ha realizzato un perfetto 100% per quanto riguarda i nuovi malware “zero-day”, un enorme passo avanti per il programma. (Anche Avast e Bitdefender hanno realizzato il 100%).

Ancora, MSE ha mancato lo 0.7% dei malware diffusi a gennaio 2017, e lo 0.4% nei mesi successi, presumibilmente la prestazione peggiore dei 6 marchi di antivirus gratuiti che abbiamo recensito ultimamente. MSE ha registrato 3 falsi positivi a febbraio.

Dei 5 cicli di valutazione condotti dal laboratorio austriaco AV-Comparatives tra febbraio e giugno 2017, l’MSE di Windows 7 ha bloccato in media il 98 % dei malware inviati da siti dannosi. Ha anche registrato 27 falsi positivi in quei 5 mesi.

Di contro, Bitdefender ha un punteggio del 99%, con 5 falsi positivi nei 5 mesi. Panda ha un punteggio di 98% e 11 falsi positivi.

Sicurezza e Privacy

Se stai cercando un’applicazione completa che possa aiutarti a mantenere i tuoi segreti, cerca altrove. Windows Defender fornisce solo protezione di base e ne va fiero.

Windows Defender

Puoi far sì che il filtro SmartScreen di Microsoft blocchi siti potenzialmente pericolosi, ma funziona solo con i browser Internet Explorer e Edge. Gli allegati alle email possono essere bloccati in base ai loro contenuti, ma solo con Microsoft Outlook e Microsoft Office 365, e solo quando le email vengono aperte. Client email di terze parti non danno alcuna protezione.

Come Google Chrome e Mozilla Firefox, il browser Edge della Microsoft offre di salvare le password, ma Windows Defender non ha nulla come il password manager della Avast. Non c’è criptazione a livello di file, ma se avete le edizioni Windows 10 Pro, Enterprise o Education, potete usare il sistema di criptazione disco BitLocker di Microsoft.

Windows Defender non ha un distruttore file e un browser web rinforzato per l’online banking e lo shopping. Non c’è scansione della rete locale per trovare apparecchi vulnerabili.

Il software non ha nemmeno un sistema di recupero disco, ma potete usare il tool di recupero di Windows per far tornare indietro il sistema a un punto precedente nel tempo.

Resa e Impatto Sistema

Siccome Windows Defender è parte di Windows, non abbiamo potuto in alcun modo valutare il suo impatto sul sistema dopo l’installazione, ma abbiamo misurato le scansioni di sistema e il loro impatto. Su un laptop Asus X555LA con Windows 10 e 6GB di RAM, una CPU Intel Core i3 e 36GB di file su un disco rigido da 500GB, abbiamo fatto il nostro test di riferimento OpenOffice, che collega 20.000 nomi a 20.000 indirizzi su un foglio di calcolo. Il test ha impiegato 6 minuti e 58 secondi.

Windows Defender è uno scanner moderatamente lento. Sono serviti 48 minuti e 45 secondi per passare tutto il nostro hard drive di sistema; ha esaminato 350.396 file durante il test e non ha trovano niente di anomalo. È più di tre volte più veloce della scansione iniziale completa di Bitdefender, ma le scansioni complete di diventano molto più veloci se le ripeti; Windows Defender no.

Windows Defender è stato in grado di scansionare le aree più vulnerabili in 2 minuti e 36 secondi. È più o meno la durata della scansione veloce dell’Antivirus gratuiti di Avast.

Windows Defender

Le scansioni hanno avuto un impatto misto sulla resa del sistema. La scansione veloce di Windows Defender ha avuto solo un impatto del 2%, con un tempo di completamento di OpenOffice di 7:07, solo 9 secondi più lento del tempo di riferimento.

D’altro canto, la Scansione Completa ha tracannato risorse di sistema e registrato un tempo di OpenOffice di 10:59. È un rallentamento di un tremendo 58%, rendendo Windows Defender semplicemente il peggiore dei programmi gratuiti per malware a questo proposito.

Interfaccia Utente

Pur essendo parte del nuovo Security Center, l’interfaccia di Windows Defender è ancora minima e austera, con uno schema di colore di base bianco, blu e verde. Le buone notizie sono che Windows Defender consente di ridimensionare la finestra dell’interfaccia e di usare lo schermo pieno, abilità rara tra i software antivirus.

In ogni momento, si può far partire una scansione Completa, Rapida o Personalizzata, e controllare che la protezione in tempo reale sia accesa e che le definizioni siano aggiornate.

Windows Defender

Il Security Center fornisce un livello al di sopra di Defender, con icone per le cinque categorie principali. La protezione Virus & Minacce (cioè Windows Defender) fornisce accesso a Scansione Rapida e Scansioni Avanzate per scansioni Completa, Personalizzata e Offline.

Device Performance & Health assicura di avere driver aggiornati e anche software Windows, come anche abbastanza spazio libero e durata della batteria; Fresh Start consente di resettare il sistema operativo ai valori di fabbrica.

Windows Defender

Firewall & Network Protection mostra se il firewall è attivo e fornisce un modo di autorizzare le applicazioni. App & Browser Control consente di decidere se il sistema bloccherà o avviserà di pericoli online. Infine, le Family Options consentono di impostare il controllo genitoriale di Windows 10, limitando l’uso del computer e tracciando cosa faranno i vostri ragazzi online.

Ogni elemento ottiene un segno verde di controllo quando il livello di minaccia è minimo, ma questo può diventare rapidamente rosso se qualcosa non va. La finestra principale di Defender e il Security Center hanno icone Task Tray che sono così simili che vi metterete le mani nei capelli per capire che cosa è cosa.

In generale, questo schema è meno efficace, se tutto quello che volete è fare una Scansione Completa, che ora è solo a un clic di distanza. Una scansione Personalizzata consente di scegliere le cartelle o i drive da esaminare. Non c’è modo di programmare una scansione malware dall’interno di Defender, ma potete usare il Task Scheduler di Window per far sì che Defender la faccia.

Windows Defender

Se SC dà un nuovo look a Defender, qualche volta è tra i piedi. Nell’angolo inferiore sinistro di ciascuna finestra di Security Center c’è un link alle Settings (Opzioni), che attiva solo le notifiche malware e firewall. Per andare alla sostanza dei dettagli, dovete andare ancora a scavare nella vecchia sezione Settings di Defender, che paradossalmente è in alto a destra nella finestra.

Installazione e Supporto

Diversamente da altri prodotti contro il malware, non c’è nulla da installare con Defender. È già parte integrante di un sistema Windows 8.1 o 10. Windows 7 usa Microsoft Security Essentials, che deve essere scaricato separatamente.

Security Center non ha alcuna categoria Help, quindi bisogna tornare alla vecchia interfaccia di Windows Defender per assistenza. Là, troverete un link diretto all’assistenza della compagnia online e un modo per inviare un esempio di malware. Ci sono molti suggerimenti e indicazioni, ma tutto il supporto avviene attraverso il forum.

Conclusione

Essere integrato in Windows ha i suoi vantaggi. Windows Defender Antivirus è sempre in azione sotto traccia, e il suo nuovo Security Center aggiunge una patina di design moderno. Ma la sua scansione lenta di malware ha un pesante impatto sul sistema, e sebbene la protezione di Defender stia migliorando, rimane ancora indietro rispetto a molti degli altri prodotti di protezione.

Leggi di più:
Miglior Antivirus per Windows 10
Miglior Antivirus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *