Protezione virus Windows 8.1: versioni business e consumer a confronto

Le voci circa la morte degli antivirus sono delle esagerazioni. La giusta prospettiva al riguardo è quella di ritenere gli antivirus insufficienti – come forse mai lo sono stati – nel proteggere gli utenti dagli attacchi. Tuttavia essi rimangono per la maggior parte degli utenti un’importante linea di difesa.

Il mercato principale per tali sistemi di difesa è ora Windows 8.1, il sistema operativo che gira sulla maggior parte dei nuovi pc, anche quelli più simili ai tablet.

Gli esami del laboratorio indipendente AV Test Institute su questi prodotti, 25 di fascia consumer e 9 per uso business, mostrano che sono quasi tutti molto efficaci nel bloccare i malware, sia conosciuti (20646 campioni) che sconosciuti (138 campioni). Il numero dei prodotti che ha rilevato il 100% delle minacce è aumentato dai test di Marzo a quelli di Aprile.

Miglior Antivirus per Windows 8

Gli utenti business possono aspettarsi un alto livello di detezione malware dai prodotti di punta per Windows 8.1 (grafico fornito dall’AV Test Institute)

E’ difficile trarre conclusioni sui prodotti business, dato che le compagnie tendono ancora ad evitare Windows 8.x, ma questo non a causa della qualità della protezione antivirus. Sei dei nove prodotti (Bitdefender Endpoint Security 5.3, G Data Security Client 13.0, Kaspersky Lab Endpoint Security 10.2, Symantec Endpoint Protection 12.1, McAfee VirusScan Enterprise con EPO 8.8 e F-Secure Client Security 11.50) hanno bloccato il 100% delle minacce sia in Marzo che in Aprile, mentre un settimo, Trend Micro Office Scan 10.6, ha trovato il 99% dei malware sconosciuti in Marzo e il 100% in Aprile.

La netta maggioranza dei prodotti antimalware di fascia consumer ha rilevato il 100% o quasi dei malware sconosciuti. Solo tre su 25 (Tencent PC Manager 8.5, Microsoft Windows Defender 4.3 & 4.4, e AhnLab V3 Internet Security 8.0) hanno totalizzato meno del 94%. Questo mese debutta nei test consumer ZoneAlarm Extreme Security Version 15.0 di Checkpoint.

Miglior Antivirus per Windows 8

I prodotti consumer sono anch’essi diventati molto buoni, con 16 su 25 in grado di rilevare il 100% di malware sconosciuto (o di “giorno zero”) nei test di Aprile (grafico fornito dall’AV Test Institute).

La quota di rilevamento (AV Test usa il termine “protezione”) non è tutto, specialmente quando così tanti prodotti eccellono nel compito. Così AV Test testa anche l’impatto del prodotto sulle prestazioni del sistema (che chiamano ambiguamente “performance”) e i suoi falsi positivi (l’ancora più ambiguo termine “Usabilità”).

Dei nove prodotti business solo BitDefender EndPoint Security 5.3 ha avuto il massimo nelle prestazioni. Nonostante una manciata di avvisi e rilevamenti di falsi positivi tutti e nove i prodotti hanno ottenuto il massimo voto in Usabilità. Il punteggio totale più alto, un perfetto 18.0 è andato al prodotto Bitdefender.

Dei prodotti consumer  Kaspersky Lab Internet Security 2014, Qihoo 360 Internet Security 4.2, Kingsoft Antivirus 2013 e Tencent PC Manager 8.5 hanno avuto il massimo dei voti nelle performance.

Altri, in particolare Panda Security Cloud Antivirus FREE 2.3, ThreatTrack VIPRE Internet Security 2014 e PCKeeper Antivirus Pro 1.0 hanno deluso in questo frangente. Nell’Usabilità i prodotti consumer non sono stati impeccabili come quelli business, ma ci sono andati vicino. Il massimo è stato dato a 20 dei 25 prodotti. Per i test consumer il massimo punteggio totale lo ha avuto Kaspersky, seguito a ruota da Qihoo, Avira, Bitdefender e McAfee.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *