Anche se la navigazione anonima viene principalmente associata alla navigazione delle parti osé di internet, può essere utilizzata anche per molte altre cose.

La navigazione in incognito si riferisce a una modalità offerta dai browser che lascia poche tracce dietro di sé. Ciò vuol dire che la cronologia non viene registrata, e che i dati sono conservati solo temporaneamente per la sessione di navigazione, e poi vengono cancellati.

E’ importante sapere che la navigazione in incognito non è anonima al 100% da nessuna delle due parti. I siti internet e i server, per esempio, registrano le attività come al solito, e anche funzionalità del sistema operativo come una cache DSN potrebbe registrare i dati.

Andiamo a vedere come attivare la modalità di navigazione anonima.

  • Firefox: Usate la scorciatoia Ctrl-Shift-p per aprire una nuova finestra di navigazione privata.
  • Internet Explorer: La scorciatoia Ctrl-Shift-p viene usata anche da questo browser.
  • Chrome: Ctrl-Shift-n è la scorciatoia per aprire una nuova finestra di navigazione privata.
  • Opera: Usa la stessa scorciatoia Ctrl-Shift-n di Chrome.

Quindi, per cosa si può usare la modalità di navigazione privata?

modalità di navigazione incognito

1. Entrare in account multipli sullo stesso sito.

La modalità di navigazione privata rimane in un browser a se stante, e quindi non avrà alcun effetto su ciò che succede sul browser normale. Questo vuol dire che potete entrare nello stesso sito o server usando diversi account allo stesso tempo

Ancora meglio: dato che i cookie non vengono conservati sarete fatti uscire automaticamente da qualsiasi account in cui siete entrati in modalità privata.

2. Vedere un sito come un nuovo utente

Dato che i cookies non vengono trasferiti, i siti che vengono caricati non li possono identificare. Anche se ci sono altri modi possibili, come confrontare indirizzi IP, la maggior parte dei siti non lo fa.

Questo vuol dire che potete vedere i contenuti di un sito come se foste un utente nuovo. Può tornare utile se volete confrontare dei prezzi per essere sicuri di non dover pagare di più come cliente già esistente.

Alcuni siti che usano il paywall potrebbero anche farvi passare mentre siete in modalità di navigazione privata, dato che per limitare il vostro accesso a quei siti di solito vengono usati i cookie.

Questo può essere utile anche per gli sviluppatori. Per esempio, se avete fatto il log-in in un sito come amministratori, potete usare la navigazione privata per vedere il sito come se foste un nuovo utente.

Un altra ragione per usarla è se non volete che un sito usi le vostre ricerche per farvi delle raccomandazioni. Se cercate qualcosa su Amazon o eBay mentre avete fatto il log-in, le prossime volte questi siti potrebbero farvi vedere delle raccomandazioni basate sulle vostre ricerche.

Ultimo ma non meno importante, può essere usata anche su siti che vi rinchiudono in una bolla come Google Search.

3. Usare un terzo computer

Se avete bisogno di controllare l’email o altri dati su un computer che non è vostro, o se dovete lasciare usare il vostro a qualcun altro, è meglio usare la navigazione privata.

Se qualcuno vuole usare il vostro computer, la vostra cronologia, preferiti, e account non vengono esposti dato che la navigazione privata è sempre vuota quando la aprite.

La cosa buona di un terzo computer è che i dati accumulati in una sessione vengono eliminati automaticamente alla fine,basta che chiudiate la finestra di navigazione privata.

4. Comprare regali e sorprese

Anche se ci sono altri modi di evitare che qualcuno scopra su quali pagine siete stati, la modalità di navigazione privata lo fa automaticamente.

Questo può essere utile se dovete comprare dei regali o delle sorprese, specialmente su un computer di famiglia con un solo account o se il computer viene lasciato acceso ed è a volte accessibile ad altri.

Conclusioni

La navigazione privata non è la sola opzione possibile per tutte le cose di cui abbiamo parlato. Potete anche facilmente usare un secondo browser o persino un secondo profilo dentro lo stesso browser. E’ poi necessario configurare il browser in modo da fargli cancellare tutte le solite informazioni, per esempio configurandolo in modo da cancellare i dati di navigazione all’uscita o usando un terzo strumento come CCleaner regolarmente.

Detto questo, la navigazione privata può comunque essere utile ad altri utenti dato che è facilmente accessibile in ogni browser.