Questa settimana Mozilla ha dichiarato che il popolare plugin Adblock Plus potrebbe potenzialmente consumare gigabyte di memoria dai PC che usano il loro browser Firefox, a causa di un bug e del modo in cui lo stesso plugin è stato progettato.

E – forse questo non sorprende – la quantità di memoria consumata potrebbe aumentare indipendentemente dal browser usato, anche se Firefox sembra essere uno dei maggiori colpevoli.

Ogni elemento aggiuntivo di un browser aumenta il suo consumo di memoria, sia esso un plugin per Firefox o per Chrome. Uno dei plugin più popolari è Adblock che ,come il nome suggerisce blocca le fastidiose pubblicità che sfortunatamente pagano per gli stipendi di siti come PCWorld e molti altri. AdBlock Plus ha oltre 19 milioni di utilizzatori sul solo Firefox.

AdblockPer un sito con un grande numero di annunci, bloccarli tutti può portare a un gran consumo di memoria da parte del browser. Navigare un sito senza Adblock, per esempio, ha richiesto 194MB di memoria. Con Adblock invece il consumo è salito a 417MB. Così almeno afferma Nicholas Nethercote, uno sviluppatore di Mozilla che ha esaminato il problema in un post. Usando un altro sito per il test l’utilizzo della memoria è saltato da 370MB a un pesante 1960MB con AdBlock attivato.

Secondo Nethercote, il solo attivare AdBlock Plus consuma 60-70 MB in una versione a 64-bit di Firefox. Ma il plugin consuma anche 4MB circa per iframe, il quale prende contenuti da un sito esterno.

Le ragioni, secondo AdBlock, sono due: la prima è un bug nella maniera in cui Firefox gestisce I fogli di stile e l’altra il modo in cui AdBlock immagazzina i propri filtri.

“L’attuale lista dei filtri di Adblock Plus ne conta all’incirca cinquantamila, i quali (assieme a dati aggiuntivi come i contatori) richiedono all’incirca 60MB di memoria” scrive Wladimir Palant, uno sviluppatore. “Chiaramente questi dati sono immagazzinati in una maniera non ottimale, cosa difficile da evitare quando si ha a che fare con complicati oggetti Javascript”.

Cosa si può fare allora? Si potrebbe accantonare Firefox per il momento o disattivare AdBlock completamente. Palant ha scritto anche che AdBlock spera di trovare al più presto una nuova maniera per implementare e immagazzinare i dati, oltre a scremare i filtri ormai non più necessari. Per il momento limitiamoci a pagare in consumo di memoria quello che evitiamo in rumorose, strillanti pubblicità.