Notizie

Microsoft rileva un calo nel traffico di antivirus falsi

I programmi di sicurezza fasulli che cercano di ingannare l’utente facendolo pagare per rimuovere un falso virus rilevato, sono stati sul mercato per un po’, il primo risale al 2007. Il software è intelligente, utilizzando diversi nomi e marchi per coprire le sue tracce, e per far fare dei soldi ai suoi autori.

Ora però i ricercatori del Malware Protection Center di Microsoft stanno segnalando una tendenza al ribasso nel traffico generato da alcuni dei software fasulli più popolari nel corso degli ultimi 12 mesi.

Scrivendo sul blog Malware Protection Center il ricercatore di Microsoft per gli antivirus Daniel Chipiristeanu dice: “E ‘probabile che questo sia successo a causa del settore antimalware che ha preso di mira questi software fasulli, e grazie anche ad una maggiore consapevolezza degli utenti finali e pratiche di sicurezza. In particolare, una maggiore educazione sulla tecnica di social engineering che i ladri utilizzano, e il gran numero di prodotti antivirus legittimi gratuiti disponibili sul mercato, sembrano aver avuto un impatto sulla disponibilità di un utente a pagare per tali parassiti “.

Questa è la buona notizia. La cattiva notizia è che, non appena i grandi protagonisti del mondo del malware abbandonano il tentativo di far pagare agli utenti per software sospetti, altri programmi fasulli si fanno strada per colmare il vuoto lasciato. Microsoft mette in evidenza il fake: Win32 / Defru per esempio che utilizza il file Hosts per visualizzare una falsa scansione quando gli utenti tentano di accedere a siti Web.

Al momento Defru è destinata al mercato russofono e cerca di imitare un messaggio di sicurezza di Microsoft. Questo viene aggiunto al registro di Windows permettendo di persistere al riavvio. Se gli utenti scelgono di pagare sono ridiretti su Payeer.com che è un portale di pagamento legittimo, anche se naturalmente dopo aver pagato l’infezione non verrà rimossa.

Chipiristeanu conclude, “Vogliamo ricordare ancora una volta che non ci sono soluzioni di sicurezza gratuiti come Microsoft Security Essentials. Prima di pagare per un prodotto (sia per un prodotto per la sicurezza o qualsiasi altro) informatevi molto bene per assicurarvi che si tratti di un prodotto legittimo e non falso o una copia di uno libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *