Le Migliori VPN per Mac 2017

Riassunto: Nonostante il brillante Apple Mac sia famoso per essere più sicuro della controparte Windows, ci sono ancora due buoni motivi per usare una VPN. La prima è che, anche se gli hackers non possono entrare nel tuo computer ( e sbagli se pensi di essere completamente protetto usando un Mac), possono facilmente intercettare le tue comunicazioni online e rubare le tue informazioni personali. La seconda è che una VPN ti permette di evitare le restrizioni regionali per accedere a contenuti in tutto il mondo, come Netflix e BBC iPlayer. Con la nostra vasta ricerca ed i nostri test di 116 VPN disponibili per Mac, abbiamo scoperto che Express VPN è la miglior scelta per proteggere le tue informazioni personali ed accedere a contenuti ristretti per regioni. Ha la miglior combinazione di crittografia ad alto livello, privacy personale, server dislocati attorno al mondo e supporto clienti, per il suo prezzo.

Perchè ti serve una VPN per il tuo Mac?

Quando salta fuori la parola VPN in una conversazione, molte persone pensano automaticamente che vengano usate per attività illegali o malevole. Questo non è proprio esatto, però, dato che ci sono una varietà di ragioni legittime per usare una Virtual Private Network.

Una delle maggiori ragioni per usare una VPN è accedere a servizi streaming che potrebbero non essere disponibili nello stato in cui ti trovi, ad esempio quando viaggi. Questa è la ragione principale per cui ho avuto bisogno di una VPN per il mio MacBook.

Ho pagato un abbonamento a servizi streaming per vedere le mie serie TV e film preferiti, ma viaggiando avrei avuto l’account bloccato o obbligato a guardare contenuti specifici di quella regione.

Ho anche usato qualche rete WiFi pubblica, che mi ha fatto preoccupare sulla sicurezza delle informazioni che stavo inviando e ricevendo, e che qualche hacker non stesse intercettando i dati.

Nonostante i MacBook siano famosi per essere meno esposti a virus e malware rispetto ad altri sistemi operativi, è ancora relativamente facile per gli hacker avere accesso alle macchine usando altri metodi. Hackare la tua connessione ed intercettare i dati è solo uno dei metodi che gli hacker ed altri criminali usano per rubare le tue carte di credito, password, account bancari ed altri dati sensibili.

Quando usi una rete WiFi pubblica, il rischio che i tuoi dati sensibili vengano intercettati è sostanzialmente maggiori che usare una connessione privata e più sicura, che solitamente non è disponibile quando viaggi.

Usare una VPN ti aiuterà ad essere sicuro che il tuo pc sia protetto, dato che è molto più difficile che qualcuno entri nel tuo pc mentre sei connesso ad una rete privata.

La maggior parte dei servizi VPN cripterà inoltre i tuoi dati, perciò anche se un hacker avesse accesso alla tua connessione, decriptare i dati gli richiederebbe molto tempo, perciò si sposterebbe su un bersaglio più semplice.

Metodologia di testing dei software VPN

Testare le VPN è piuttosto semplice. Mentre le testiamo teniamo d’occhio una vasta gamma di criteri.

Per iniziare, abbiamo creato una lista di ogni fornitore che dice di fornire un servizio affidabile e che aiuti con la geolocalizzazione, pur mantenendo un alto livello di sicurezza. Questo mi ha lasciato con un totale di nove differenti fornitori.

Usando i sei criteri quì sotto e tramite test metodici di ogni servizio sulla mia lista, abbiamo ridotto la lista da nove fornitori a 3 servizi che meritano considerazione.

Come ho giudicato le loro performance

Criterio #1: Numero di connessioni contemporanee

Se pensi di connetterti alla VPN con più di un dispositivo, avrai bisogno di un servizio che permetta più connessioni contemporaneamente. Ci siamo assicurati che le nostre scelte migliori ti permettano di connettere un numero sufficiente di dispositivi, così non ti ritrovi con dei costi extra.

Criterio #2: Rimborso garantito

Quando un’azienda offre il rimborso garantito, puoi essere quasi certo che il servizio che ti offre sarà di un buon livello.

Il secondo criterio che abbiamo usato per determinare se un servizio è degno di essere consigliato è il fatto che offra il rimborso, quanto dura la garanzia e se offrono il rimborso sia per problemi tecnici sia per problemi con il supporto clienti.

Criterio #3: Salvano i dati?

Nella maggior parte dei casi, il tuo Internet Service Provider salverà i dati inviati e ricevuti dalla tua connessione. Alcuni provider VPN hanno reso questo una parte della loro attività.

Quando determiniamo se una VPN è degna di essere consigliata da noi, guardiamo anche che non salvi dati dalla tua connessione.

Se stai cercando di proteggere la tua connessione, l’ultima cosa che vuoi è qualcuno che salvi quello che stai facendo online che possa facilmente essere passato al governo, nel caso richieda quell’informazione.

Per evitare di trovarti in questa situazione, le VPN che consigliamo non salvano i tuoi dati, perciò sai che scegliendo una delle tre che ti consigliamo avrai una connessione sicura.

Criterio #4: Quanta banda è disponibile?

La banda si riferisce a quanti dati puoi trasferire ogni mese. Se c’è un limite sui dati che puoi inviare, finirai con il ricevere enormi spese durante il mese perchè sei andato oltre il tuo limite di utilizzo dei dati.

Quando abbiamo scelto le migliori VPN per utenti MacBook, abbiamo guardato la banda totale disponibile, mettendo i provider che offrono banda illimitata in cima alla lista.

Questo significa che non dovrai mai preoccuparti di tariffe eccessive se passi molto tempo su siti come YouTube o Netflix, che usano un sacco di banda.

Criterio #5: Com’è il supporto clienti?

Potrebbe capitare, anche usando le migliori VPN, che tu abbia bisogno di aiuto, sia per problemi tecnici sia per potenziali problemi di fatturazione.

Ecco perchè il quinto criterio che abbiamo scelto era il livello del servizio clienti disponibile dai provider che si sono fatti strada sulla lista. Abbiamo valutato ogni provider sul tempo di risposta alle richieste di supporto.

Criterio #6: Quanto è veloce la connessione?

La velocità di connessione è cruciale, perchè alcuni provider VPN ti daranno un’ampia banda ma limiteranno la velocità con cui puoi trasferire i dati. Una connessione lenta di darà frustrazione. Guardando la lista di nove differenti provider, abbiamo controllato il ping, la velocità di download ed upload di ogni servizio e fatto un giudizio a riguardo.

Le 3 migliori VPN per Apple Mac

Ecco i tre servizi che sono arrivati in cima dalla lista originale di nove provider VPN che avevamo scelto di recensire.

Express VPN – Miglior VPN per Mac

Express VPN

Amo assolutamente Express VPN. Funziona perfettamente sul mio Mac. Non tutte le VPN sono fatte per funzionare con il sistema di Apple, ma Express VPN lo è e sono molto felice di averla incontrata.

Express VPN può essere usata su una varietà di piattaforme, incluso il Mac, e cripterà i tuoi dati per rendere la tua presenza online molto più sicura. Ha anche un team di supporto clienti disponibile 24/7. Giustamente sono fieri del loro tempo di risposta, che è sotto i 30 minuti! Li ho trovati molto utili quando ne ho avuto bisogno.

La crittografia ed il supporto clienti non sono gli unici pregi di questa VPN. Express VPN ha circa 100 posizioni in 78 paesi, e continuano ad aggiungerne.

Express VPN dà ai suoi milioni di utenti banda illimitata, velocità illimitata, non salva la tua attività su Internet e la sua disponibilità online è di un impressionante 99.9%. Amerai sicuramente la sua velocità e con una disponibilità di quasi il 100%, non perderai la tua connessione.

Express VPN è un ottimo servizio VPN e funziona su Mac. Ha un sacco di ottime funzioni ed è molto facile da usare. Si tratta veramente di scaricare ed installare il software e poi seguire le istruzioni. Non c’è bisogno di spaventarsi, avrai Express VPN attiva in qualche istante.

Hide My Ass – Buona opzione di Backup

Hide My Ass

Una buona VPN dovrebbe avere server in varie nazioni attorno al mondo. Hide My Ass (HMA) ha server in 128 nazioni attorno al mondo e puoi assegnarti un IP da ognuna di queste. HMA funziona egregiamente su MAC, semplicemente scegli l’opzione Mac e scarica. E non hai bisogno di una laurea per installare HMA.

HMA offre anche un supporto clienti entro 24 ore.

IBVPN – Usala se le prime due opzioni non vanno

IBVPN

Infine abbiamo ibVPN, che è un’altra VPN che funziona bene con Mac. Ha un buon supporto ad iOS ed un’impressionante setup guidato. Tuttavia, userei questo solo se gli altri due non sono disponibili.

Una cosa che li svantaggia molto è la velocità. IbVPN è attualmente molto lenta e noterai la differenza. Ha anche una scelta di server ed indirizzi IP da cui scegliere limitata. Non capite male, ti offre un’altra scelta, ma certamente non offre quanto le mie altre 2 scelte.

IbVPN è un servizio VPN Mac-friendly che ti permetterà di usare una VPN sul tuo Apple Mac, ma ha i suoi difetti. Detto questo, con la sua facile guida ed il suo buon supporto clienti(avevano una buona conoscenza su come sistemare la VPN in caso di errori), è un buon servizio VPN che puoi usare su un computer Apple.

Conclusioni

Usare una VPN è caldamente consigliato in questi giorni, se usi Internet quotidianamente.

Per anni ho navigato senza usarne una ed ho incontrato una lunga serie di problemi, dallo scoprire che qualcuno si era infiltrato nel mio laptop mentre usavo un Wi-Fi pubblico, al non poter accedere a contenuti geolocalizzati sul mio Mac quando ho lasciato il paese. Comunque, con una VPN come Express VPN tutti questi problemi sono sradicati ed ora sono in grado di navigare in modo sicuro ed accedere a tutti i servizi che uso quando sono a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *