Quando si tratta di proteggere il PC da tutte quelle minacce che possono esserci là fuori, Panda è un nome importante da tenere a mente. Così come lo strumento di Microsoft Security Essentials, Panda è leggero e non invadente, ma è anche molto efficace nel proteggere il vostro PC, e la versione 2.3 supera tutti gli altri strumenti antivirus gratuiti, secondo l’ultima Valutazione fatta da AV-Test.

La versione 2.9 Beta, recensita qui, diventerà la versione 3.0 quando sarà rilasciata. Vediamo quindi, cosa c’è di nuovo nel mondo di Panda? In primo luogo c’è l’interfaccia utente rinnovata – familiare, ma diversa in quanto assomiglia al look retro di Windows 8 e 8.1. C’è anche un nuovo Wi-Fi Monitor, che consente agli utenti di vedere quali dispositivi sono attualmente connessi alla propria rete wireless, contribuendo a scoprire i dispositivi indesiderati che si attaccano alla vostra connessione internet. Da notare è il fatto che funziona solo con computer che si sono collegati ad una rete Wi-Fi.

Non c’è ancora alcuna informazione che indichi se questa funzionalità sarà disponibile o meno nella versione gratuita della sua versione finale. L’anno scorso siamo rimasti entusiasti del nuovo firewall basato su una community nella versione beta per poi scoprire era una funzionalità limitata alla versione Pro, quando finalmente è uscita la versione 2.0

“Semplicità” è la parola chiave quando si parla di Panda: il firewall è progettato per impostare automaticamente le regole per applicazioni e processi noti, riducendo il numero di avvisi che appaiono quando un programma sconosciuto tenta di connettersi alla vostra rete o ad internet. Questo assicura che – la maggior parte delle volte – può essere gestito dal programma.

Comunque e leggero quanto è un antivirus cloud-based come quello precedente. Fornisce protezione in tempo reale con le ultime firme di virus contenute in file di back up sulla parte “cloud-based” della protezione, il che si traduce in meno impegno di risorse di sistema, poiché le analisi sul file si fanno su internet, rendendo questo pacchetto leggero e veloce.

Purtroppo non offre scansioni automatiche, invece, è sufficiente fare clic sul pulsante Scan per eseguire manualmente una scansione ottimizzata o scegliere di eseguire la scansione dell’intero computer periodicamente.

Gli elementi potenzialmente pericolosi vengono messi in quarantena nel Cestino del programma, da dove possono essere facilmente ripristinati, se necessario, agendo dall’interfaccia principale.

Tra le opzioni gratuite, Panda è leggero, non è confuso, né complicato, il che lo rende un ottima scelta per chi ci tiene al budget e possiede una versione di Windows su un Sistema poco potente. Come evidenziato da AV-Tests, sta anche cominciando a offrire un’ottima protezione.