Ogni mese si da un’occhiata alla quota di utilizzo dell’ecosistema desktop che ci permette di individuare le tendenze e di ottenere un quadro dei sistemi operativi che il consumatore sta usando. Per il mese di novembre, Windows XP è sceso notevolmente e Windows 8 e 8.1 è salito di alcuni gradini.

Per il mese di novembre, Windows XP è segnalato per essere stato utilizzato dal 13,57% della popolazione campionata da Net Applications, che è in ribasso dal 17,18% di ottobre. Windows 8 è cresciuto al 6,55% dal 5,88% e Windows 8. è salito al 12,1% dal 10,92%; Windows 7 è fermo con 53.71% per novembre e col 53.05% nel mese di ottobre.

Windows XP

Il calo della quota di mercato dell’XP è probabilmente un grande sollievo per Microsoft in quanto dimostra che il sistema operativo sta rapidamente perdendo rilevanza in quanto non viene più sostenuto dall’azienda. I guadagni modesti di Windows 8 / 8.1 mostrano che i consumatori si stanno muovendo dal XP alla nuova piattaforma. Ma, Windows 7 è ancora in testa e non mostra segni significativi di cedimento.

Windows 10 sarà probabilmente l’unico sistema operativo che avrà la possibilità di incidere in modo significativo sulla quota di mercato di Windows 7, ma il sistema operativo non sarà rilasciato fino alla metà del 2015.

Fonte:
Net Marketshare