KasperskySpesso vediamo utenti acquistare nuovi programmi di sicurezza informatica e poi chiedersi “come faccio ad eliminare la versione precedente?”, il che ci lascia molto perplessi.

Chiariamolo, rispetto ai programmi di sicurezza non esistono cose del tipo ‘2019’ o ‘2020’in quanto, al momento della sottoscrizione dell’abbonamento, la versione più recente disponibile del software è quella che si possiede; non bisogna quindi pensare che la versione che si è acquistata sia “invecchiata”. Semplicemente, quando l’azienda produttrice lancia una nuova versione, questa viene presentate ufficialmente e, allo stesso tempo, i siti specializzati, come ad esempio BetaNews, possono recensire le nuove funzionalità. Tutto qui.

Kaspersky ha ufficialmente rilasciato la sua edizione 2020, seppur solo in determinate aree geografiche. Le versioni localizzate in inglese GB o tedesco arriveranno in agosto (la versione inglese USA resta comunque disponibile e livello mondiale).

Cosa c’è di nuovo nel 2020? Aspettati di trovare una ‘migliorata sicurezza’ (il che, a dirla tutta, ci sembra il minimo), che ora include un sistema di protezione contro le minacce sviluppate più di recente, come EternalBlue. Anche il supporto RAT è ora incluso: si tratta di una protezione contro gli strumenti di accesso remoto utilizzati dalle aziende di supporto ma che, spesso, vengono usati anche dai truffatori che tentano di accedere al tuo computer. Con l’edizione 2020, i RAT vengono bloccati di default, a meno che l’accesso non venga consentito attraverso la disattivazione del comando corrispondente. Riteniamo che ciò posso creare confusione per gli utenti novizi e meno esperti, che necessitano di un effettivo supporto di accesso remoto.

Essendo la cloud una destinazione di salvataggio file sempre più diffusa, la versione 2020 esamina OneDrive alla ricerca di contenuti pericolosi, mentre la crittografia è operata su tutto il traffico di dati scambiato tra il tuo software e i server Kaspersky.

Se utilizzi un Mac, la nuova versione Kaspersky include ora il dark mode (non sappiamo perché questa non sia presente nella versione Windows), mentre la funzionalità Safe Money esegue un controllo sui drive esterni che sono connessi al tuo Mac.

Per concludere, Kaspersky dichiara che la versione 2020 nella sua interezza presenta un significativo miglioramento delle performance, dove gli utenti potranno constatare un incremento della velocità nelle piattaforme del 15%. L’applicazione di scansione per Mac risulta migliorata del 50%.

Notiamo come la versione gratuita di Kaspersky non sia ancora stata aggiornata (mentre la Security Cloud Free è aggiornata al 2020).

Leggi di più:
BitDefender VS Kaspersky