Non è un segreto che i dispositivi mobili stanno entrando sempre più nel mirino dei criminali. Dopo tutto, stanno anche intrecciandosi molto di più con la nostra vita nel suo complesso. Come risultato, sanno più di noi, contengono più informazioni su di noi e quindi, rivelano più informazioni su di noi. Questo è il motivo per cui sono e continueranno ad essere una valida piattaforma per i criminali. Per di più, con Android come piattaforma dominante nel mondo e più di un miliardo di devices Android là fuori, ha senso per i criminali concentrare i propri tentativi sulla piattaforma Android. Ciò aumenta la probabilità di un furto di identità.

A seguito di questo, il noto fornitore di soluzioni di sicurezza Internet, Kaspersky Lab, ha rilasciato questa mattina un report sulle proprie scoperte circa le minacce informatiche a danno finanziario nel 2014 (link fonte in basso). Il grande titolo dal rapporto è che il loro software ha rilevato che il numero di attacchi finanziari riscontrati dagli utenti Android nel 2014 è più che triplicato rispetto all’anno precedente. Questo ha visto il numero di attacchi raggiungere la cifra di 2.317.194, che nel 2013 era di 711.993. Allo stesso modo, questo ha visto anche più che triplicare il numero di utenti attaccati, passando da 212.890 a 775.887. Non sarà una sorpresa che gli attacchi finanziari stanno aumentando ad un ritmo veloce, visto quanto i dati finanziari sono attualmente una merce ricercata. Infatti lo stesso rapporto specifica che il 48,15% di tutti gli attacchi rilevati dal software Kaspersky sono stati attacchi che colpiscono specificamente i dati finanziari.

In termini di attacchi reali, sembra che due siano le particolari minacce responsabili per quasi tutti gli attacchi. Si tratta di ciò che è noto come Trojan-SMS malware e Trojan-Banker malware. Dei due, l’ex (SMS) è stato il colpevole prevalente pura e responsabile per 2.217.979 dei 2.317.194 attacchi rilevati. In questo caso il malware tenta di connettersi con una fonte esterna tramite SMS. Si era creduto che questo tipo di attacco fosse in calo a causa dell’uso di Consigli Advice of Charge (AoC), incorporati in nuove piattaforme in cui l’utente è avvertito in caso di testi in uscita. Tuttavia l’ultimo rapporto mostra che il Trojan-SMS sembrava essere ritornato verso la fine dell’anno. Al contrario, il malware Trojan-Banker che rappresentava soltanto 99.215 degli attacchi è un malware che tenta di rubare le credenziali bancarie on-line e le informazioni dell’utente circa i conti correnti. Ciò si ottiene replicato e sostituendo le caselle di input su applicazioni che vengono utilizzate per autenticare l’utente. Se siete interessati a saperne di più, si può leggere il rapporto completo cliccando sul link fonte qui sotto.

Per saperne di più:
Miglior Antivirus
BitDefender VS Kaspersky
Miglior antivirus per Android