Microsoft ha prodotto una nuova build di Windows per tutti gli utenti di 10. L’anteprima tecnica comprende la prima istantanea ufficiale del nuovo browser Spartan.

Potreste aver letto di Spartan anticipatamente su vari siti, e dalle indiscrezioni che circolavano negli angoli più oscuri del web.

Il Progetto Spartan segna l’inizio di qualcosa di nuovo in quanto non è solo una iterazione di Internet Explorer. In realtà, Microsoft assocerà Internet Explorer 11 in Windows 10 anche per fornire il supporto giacché Spartan non poteva farlo.

Una delle nuove funzionalità più interessanti di Spartan è il supporto di estensione con cui Microsoft prevede di far uscire il browser. Mentre non è chiaro al momento come questo sarà possibile – alcuni siti suggeriscono che Microsoft avrebbe adottato un modo di supportare le estensioni simile a quella di Chrome per essere compatibile con la maggior parte delle estensioni per il browser – è una caratteristica utile a guardare al futuro.

La versione Spartan rilasciata con build 10049 Windows 10 è ad ossa nude attualmente. In realtà non è chiaro se questa è un versione di progettazione o il perché un sacco di funzioni sono mancanti.

La versione attuale può essere paragonata a molti tablet o browser mobili piuttosto dei browser potenti come Mozilla Firefox o Chrome, per quel che concerne si tratta di funzionalità che offre.

Se controllate le impostazioni, per esempio, si noterà che ce ne sono solo una manciata in questo momento. Mentre è possibile modificare la home page, attivare o disattivare i plugin, e modificare un paio di altre caratteristiche come la gestione dei cookie o le impostazioni della modalità di lettura; è tutto ciò che si modifica al momento in Spartan.

Spartan

L’interfaccia del browser è minimalista. Non c’è più barra di stato o barra del titolo, e le schede vengono visualizzate nella parte superiore della finestra accanto ai controlli di Windows.

La barra degli indirizzi mostra i tasti “indietro, avanti e ricarica” sul lato sinistro dell’indirizzo e un gruppo di icone sulla destra. Queste icone includono la modalità di lettura, il bookmarking, una opzione per visualizzare i preferiti e la lista di lettura, e la nuova funzionalità della “nota” web che brilla quando si collega una penna al sistema. E’ possibile comunque utilizzare con il mouse.

Per quanto riguarda le note web, esse sono interessati: è possibile evidenziare gli elementi su pagine web, aggiungere testo, tagliarli o disegnare direttamente sulla pagina. Sembra non vi sia alcuna funzionalità di annullamento al momento.

Le note possono essere salvate direttamente o condivise con le opzioni di condivisione del sistema operativo che tutti i programmi supportano.

Quando si apre un sito web “https” si noterà che esso non sono evidenziati, ad eccezione di un’icona nella barra degli indirizzi.

Microsoft ha aggiunto Cortana a Spartan in questa versione. L’assistente personale è limitata alla versione USA attualmente, tuttavia. Secondo la società, Cortana “resta sullo sfondo ma fornisce ulteriori informazioni quando se ne ha bisogno”. Non esiste alcuna opzione per disattivare Cortana in Spartan al momento. Se non si desidera utilizzarlo, è possibile disabilitare solo Cortana a livello di sistema, per ora.

Spartan sembra fare un po ‘meglio di Internet Explorer nei benchmark e nel test di supporto. Non ci si deve aspettare di raggiungere i livelli di Chrome o Firefox però.

Un’osservazione interessante è che utilizza meno memoria rispetto a Internet Explorer. Un test rapido del sistema ha rivelato che ha usato poco più di 24 Megabytes su un sistema , rispetto a Internet Explorer che ha utilizzato sullo stesso più di 104 megabyte.

Task Manager

Ultime osservazioni

Il Progetto Spartan è stato pensato con semplicità ed efficienza in mente (per quanto riguarda l’utilizzo della memoria). Mentre Microsoft è riuscita a fornire proprio questo, è quasi certo che il browser non farà appello alla maggior parte degli utenti tech-savvy.

Ragioni principali sono la mancanza di controllo sulle caratteristiche e la mancanza di preferenze e opzioni di personalizzazione in generale. Anche se questo potrebbe cambiare prima del rilascio finale, è improbabile che Spartan corrisponderà a Chrome o Firefox in questo senso.

Per ora, sembra un browser mobile solido più di uno per sistemi desktop. Detto questo, se vi piace la semplicità e non avete bisogno di opzioni di personalizzazione, allora Spartan può essere giusto per voi.