Se state costruendo un PC con Windows 8,1 è necessario formattare correttamente il disco rigido. Quindi quale formato – GPT o MBR?

GPT o MBR?

Il formato Master Boot Record o MBR è stato in uso sin dal 1980 ed è ampiamente supportato, però, è limitato ad un massimo di quattro partizioni primarie con fino a 2TB, una dimensione che è facilmente superata da molti dischi rigidi di grandi dimensioni che si trovano oggi disponibili.

Il formato GUID Partition Table (GPT), è una nuova tecnologia che permette ai dischi molto più grandi di essere utilizzati fino ad un limite teorico di 9,4 zettabyte (ZB), cioè quasi 10 miliardi di terabyte. È stato stimato che, a partire dal 2013, tutto il world wide web occuperà circa 4ZB. Windows attualmente limita le partizioni GPT a 256 TB. 

Inoltre, non c’è limite teorico al numero di partizioni che si possono creare su un disco in formato GPT.

Le principali questioni da considerare sono quelle riguardanti la compatibilità. Le vecchie versioni di Windows, come ad esempio XP a 32 bit, non possono leggere, scrivere né avviarsi da dischi GPT. Le versioni desktop più recenti di Windows sono in grado di gestire i dischi tranquillamente, ma richiedono un PC moderno che supporti UEFI sulla scheda madre.

Se state utilizzando il formato MBR, potreste anche incorrere in problemi durante l’installazione di più sistemi operativi su un singolo disco. Ovviamente tutti i sistemi operativi installati devono essere compatibili con il formato scelto, ma non è anche insolito per un sistema operativo creare più partizioni durante l’installazione, soprattutto se si desidera installare una partizione di ripristino. L’utilizzo di un disco GPT dovrebbe garantire che non si esauriscano le partizioni disponibili.

Un altro vantaggio del formato GPT rispetto al MBR è che il primo salva due copie dell’intestazione (header) GPT, una all’inizio del disco e una alla fine. Questa piccola quantità di ridondanza offre una certa protezione contro la corruzione dei dati rispetto al formato MBR che salva solo una tabella di partizione.

Quindi, per riassumere: se volete utilizzare un disco rigido molto capiente con molte partizioni e più sistemi operativi, scegliete GPT.

Se volete mantenere la compatibilità con l’hardware più vecchio, scegliete il formato MBR.