Elettronica

Come scegliere il miglior canale per il mio router wifi?

La maggior parte delle volte, ci limitiamo a connettere il router alla porta LAN, facciamo qualche piccola configurazione ed iniziamo subito ad usare la rete WiFi. In alcuni casi, la connessione WiFi è veloce, ma per il resto, ha la velocità di una tartaruga. Nonostante ci siano diversi modi per aumentare la velocità della connessione WiFi, uno dei più semplici è cambiare il canale WiFi predefinito in quello meno congestionato.

Ci sono 2 bande di frequenza utilizzate per il WiFi, chiamate 2.4 Ghz e 5 Ghz, anche dette banda b/g/n e banda a/n/ac rispettivamente. Ci sono diversi canali utilizzabili in ciascuna banda, per esempio, da 1 a 11 (o 13, 14 in alcuni Paesi) nella banda a 2.4 Ghz, ed i canali 36, 40, 44, 48,…, 165, ecc. basati sulle bande UNII per quelle a 5 Ghz.

Prima di procedere, installa un analizzatore WiFi di terze parti (per esempio INSSIDER, gratuito per dispositivi Windows e Android) per trovare reti WiFi funzionanti nelle tue vicinanze. Dovresti avere bisogno di questo strumento per la configurazione e messa a punto della tua rete WiFi.

Banda 2.4 GHz o b/g/n:

1. Tutti i dispositivi WiFi (telefoni/tablet/portatili ecc.) supportano questa banda.

2. I canali 1, 6, e 11 sono tre canali non intersecati, ciò significa che in caso di altre reti WiFi operanti sul canale 1 mentre il tuo WiFi è sul canale 6 o 11, allora le altre reti WiFi non dovrebbero interferire con te. In realtà, tutti gli altri canali intermedi interferiscono (persino molto severamente in alcuni casi) con questi canali, per esempio, i canali {2,3,4,5} influiscono sui canali 1 e 6; i canali {7,8,9,10} influiscono sui canali 6 e 11. Basandoci sulle informazioni del tuo analizzatore WiFi (e.g. INSSIDER), se una qualsiasi rete WiFi sta operando su questi canali intermedi con intensità moderata (> -75 dBm), non dovresti mai mettere la tua rete WiFi sul canale influenzato da questi canali intermedi. Sei stato avvisato! Quindi scegli solo il tuo canale tra 1,6 e 11 soltanto e questo ridurrà il numero di canali divisi tra altre reti WiFi.

Banda 5 GHz o a/n/ac:

1. I dispositivi WiFi più vecchi non supportano questa banda, ma diversi nuovi dispositivi supportano i 5 Ghz.

2. I canali a 5 Ghz sono progettati per non sovrapporsi, di conseguenza non ci saranno canali intermedi a influenzare negativamente la tua rete come invece succede coi 2.4 Ghz. A seconda della tua nazionalità (chiamata anche dominio governativo), la banda a 5 Ghz è divisa in diverse sotto-bande denominate bande UNII. I numeri di canale iniziano da 36 con una differenza di 4 dal canale seguente, quindi 36, 40, 44, 48, 52,…, e così via. Questa regola potrebbe non essere applicabile per la banda UNII-2e che ha problemi di interferenze coi radar meteorologici.

3. Attenzione: I canali nelle bande UNII-2 e UNII-2e sono denominati canali DFS, in quanto co-abitano la stessa banda di frequenze utilizzate dai radar. Di regola, se stessi operando sul canale 52 (che appartiene alla banda UNII-2) ed un radar che utilizza la stessa frequenza fosse presente nelle vicinanze, il tuo access point WiFi (router) dovrà lasciare quel canale ed utilizzarne un altro per poter funzionare. Questa regola è implementata da quasi tutti i produttori di router WiFi. Non utilizzare quindi alcun canale da queste bande. Un altro problema accade con alcuni dispositivi per mano, che nemmeno supportano questi canali DFS. In tal caso, se il tuo router WiFi stesse operando su un qualsiasi canale DFS, il tuo dispositivo WiFi potrebbe non essere in grado di vederlo.
4. Basandoti sulle informazioni dell’analizzatore WiFi, scegli un canale (preferibilmente da UNII-1, o da UNII-3) che abbia il minor numero di altre reti WiFi.

Note

1. Nella configurazione del router WiFi, di solito esiste una opzione per selezionare il canale di funzionamento automaticamente, Ciò che ho descritto sopra è convertito in un algoritmo ed implementato nel router per scegliere il canale. Ma gli algoritmi potrebbero differire, e a volte risultare poco efficaci. Potresti quindi aver bisogno talvolta di rifare la procedura sopra descritta (per occuparsi di eventuali nuove reti WiFi messe in funzione vicino alla tua o in caso di rimozione di altre vecchie reti).

2. Nomina gli SSID diversamente per ogni banda, per esempio “mywifi-bgn” per il 2.4 Ghz e “mywifi-an” per il 5 Ghz. Aggiungi quindi una priorità nel tuo dispositivo da mano WiFi per selezionare per prima “mywifi-an” e solo dopo “mywifi-bgn”. Questo ti garantirà maggiore efficacia per il tuo dispositivo WiFi a doppia banda in quanto la banda a 5 Ghz è solitamente pià pulita della banda a 2.4 Ghz.

Leggi di più:
Come cambiare il nome e la password della tua rete WIFI
Come eliminare una rete wifi a windows 10?
Come crear un hotspot wifi con windows 7 e Windows 8
Impossibile accedere 192.168.1.1
Come Trovare password dimenticata rete Wi-Fi su Windows 10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *