Come

Come installare et eseguire il software di Windows su Linux: Tutto quello che c’è da sapere

Linux è più capace che mai. Con oltre 1000 giochi per Linux disponibili su Steam e uno spostamento generale verso il software su un desktop più web-based, c’è meno bisogno di Windows ora più che mai. Dopo tutto, è ora possibile guardare Netflix su Linux senza hack, e si può anche utilizzare Microsoft Office su Linux grazie ad una versione web-based di esso.

Ma, come scoprono gli utenti più affezionati a Linux, alla fine arriva un momento in cui è necessario eseguire un particolare software Windows sul PC Linux. Ci sono alcuni modi per farlo. Ecco quello che dovete sapere.

Wine

Wine è un modo per eseguire il software Windows su Linux.

Wine è uno “strumento di compatibilità Windows in open-source” ; è in grado di eseguire programmi Windows direttamente sul vostro desktop Linux. In sostanza, il progetto open-source sta tentando di re-implementare una buona parte di Windows da zero, cosicché è possibile eseguire tutte le applicazioni Windows senza realmente aver bisogno di Windows.

Questo è l’unico metodo che non richiede in realtà una copia di Windows, ma il lato negativo è che non verrà eseguita ogni applicazione correttamente. È possibile riscontrare bug o problemi di prestazioni, soprattutto se si utilizza Wine per giocare ai videogiochi. Ma se si sta eseguendo qualche popolare gioco uscito qualche anno fa, si potrebbe scoprire che si comporta molto bene. Molte persone usano Wine per giocare a World of Warcraft su Linux, per esempio. Si può avere un’idea di come una applicazione verrà eseguita e le eventuali modifiche che potrebbe richiedere visitando il sito Web Database Application Wine e si può ricercare tale applicazione.

Wine

In primo luogo, scaricate Wine dagli archivi software della vostra distribuzione Linux. Una volta installato, è possibile scaricare i file .exe per le applicazioni Windows e fare doppio clic su di essi per farli funzionare con Wine. Potete anche provare PlayOnLinux, un’interfaccia simile a Wine che consente di installare programmi di Windows e giochi popolari.

Codeweavers offre anche una versione commerciale di Wine, noto come CrossOver Linux. Dovete pagare per usarlo, ma Codeweavers cerca di far di tutto per supportare ufficialmente applicazioni popolari (come Microsoft Office, Adobe Photoshop, e alcuni grandi giochi per PC) e assicurarsi che funzionino correttamente. Codeweavers contribuisce anche le sue modifiche al progetto principale Wine.

Macchine virtuali

Le macchine virtuali sono un modo molto conveniente per eseguire il software di Windows sul proprio PC Linux. Giacché i PC sono diventati più veloci, le macchine virtuali sono diventate relativamente più leggere.

Questo processo prevede l’installazione di una copia di Windows in un programma di “macchina virtuale”, come VirtualBox, VMware, o nella soluzione incorporata di Linux KVM (Kernel-based Virtual Machine). La copia di Windows penserà che sia in esecuzione su un hardware reale, ma in realtà sarà in esecuzione nella finestra sul desktop. Soluzioni virtual-machine moderne possono anche far fuoriuscire i programmi Windows in esecuzione sulla macchina virtuale da quella finestra, permettendo loro di agire come finestre normali sul desktop Linux.

Macchine virtuali

Questa soluzione è più infallibile rispetto a Wine. Dato che si stanno eseguendo le applicazioni Windows su una copia reale di Windows, non si incontrano bug.

Utilizzare una macchina virtuale richiede una copia completa di Windows, tuttavia, e vi è un più massiccio uso dell’hardware perché quella copia di Windows deve essere in esecuzione assieme al vostro sistema operativo principale. In particolare, i giochi per PC che devono accedere alla scheda grafica del computer non gireranno affatto bene; si andrebbe meglio con Wine per quelli. Ma per le applicazioni di produttività come Microsoft Office o Adobe Photoshop, questa è una soluzione eccellente.

Dual-boot

Il Dual-boot non è tecnicamente un modo per eseguire software Windows su Linux, ma è modo in cui un largo numero di utenti Linux eseguono software Windows. Piuttosto che usarlo direttamente sotto Linux, basta riavviare il computer, scegliere Windows e avviare nel sistema operativo di Microsoft. Il software Windows può essere così eseguito nel suo ambiente nativo. Grazie alle moderne unità a stato solido, il processo di riavvio dovrebbe essere più veloce che mai.

Dual-boot

Questo è particolarmente ideale se siete un giocatore PC che proprio non può abbandonare Windows. Piuttosto che rinunciare a tutti quei giochi di Windows, si può semplicemente riavviare il computer quando si vuole giocare solo ai giochi Windows. Siccome si sta utilizzando il caro vecchio Windows in esecuzione direttamente sull’hardware, non avrete a che fare con alcun mal di testa o problema di compatibilità, o di prestazioni.

Il modo migliore per creare un sistema dual-boot è quello di installare Windows prima se il computer viene fornito con Windows installato, il che è abbastanza buono. Successivamente, installate la distribuzione Linux di vostra scelta e impostatene l’installazione insieme a Windows. Sarete quindi in grado di scegliere il vostro sistema operativo preferito ogni volta che si avvia il computer. Questa guida Ubuntu per l’installazione di Linux insieme a Windows può aiutarvi attraverso il processo.

L’opzione migliore in realtà dipende da quello che state cercando di fare. Se avete bisogno di eseguire una singola applicazione o un gioco che funziona bene in Wine, allora Wine può essere l’ideale. Se avete bisogno di eseguire una vasta gamma di applicazioni desktop, come le versioni più moderne di Office e Photoshop, con le quali Wine potrebbe confliggere, allora una macchina virtuale sarà migliore. Se siete un giocatore PC che vuole ancora giocare gli ultimi giochi di Windows, il dual-boot vi darà le prestazioni che si desidera senza il mal di testa di Wine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *