“Come posso cambiare il mio indirizzo IP? Lo chiedo perché ogni tanto cerco di inviare una e-mail al mio amico (con un indirizzo email yahoo), ma Thunderbird continua a dirmi che il mio indirizzo IP è stato bloccato e non può trasmettere la mia e-mail. Qualche idea sul perché sono stato bloccato? Meglio ancora, qualche idea su come posso cambiare il mio indirizzo IP in modo da non essere bloccato? ”

La mia risposta:

Questa è una buona domanda e la situazione (almeno per me) avviene abbastanza spesso, quindi vale la pena spiegare. Inoltre, io non sono riuscito a trovare un solo articolo su Internet che spieghi come questo accade (almeno, in maniera esauriente), quindi sarei più che felice di spiegarlo.

Gli indirizzi IP sono “affittati”

In primo luogo, quasi tutti gli indirizzi IP sono affittati – sia che ci si trovi all’interno di una LAN (Local Area Network) o esternamente su una rete WAN (Wide Area Network, come ad esempio Internet). Un IP “affittato” significa essenzialmente che l’indirizzo IP ha una ‘scadenza’ e che quindi il servizio responsabile per il prestito dell’IP (ad esempio, il router) rinnoverà e riassegnerà lo stesso indirizzo IP a voi, o si otterrà un nuovo indirizzo IP del tutto nuovo. Questo viene fatto in modo trasparente.

Nel caso di un Internet Service Provider (ISP), molto probabilmente non sarà possibile ottenere lo stesso indirizzo IP se scade il proprio IP. La ragione per cui non è possibile ottenere lo stesso IP è perché il provider di servizi Internet ha una grande base di clienti, ed è costantemente in necessità di assegnare IP allorché i clienti si connettono e si disconnettono al loro servizio. Gli indirizzi IP di Internet Service Provider (ho il sospetto) servono il primo arrivato, poi il secondo e così via.

Perché sono bloccati gli indirizzi IP?

Gli IP sono vietati solitamente perché una persona o un computer di una persona sta facendo qualcosa di inappropriato. Questa informazione viene registrata e condivisa con altri servizi online in Internet, e quindi utilizzata per vietare in modo proattivo che quell’IP venga impiegato in azioni malevoli.

Ad esempio, supponiamo che un’intera rete di computer è compromessa da malware e sta inviando centinaia di email di spam al minuto. I fornitori di servizi e-mail registreranno l’attività malevola dell’indirizzo IP, quindi condivideranno le informazioni con gli altri servizi on-line su Internet.

Che cos’è la reputazione di un indirizzo IP?

Servizi come SpamHaus sono responsabili del magazzinaggio gli IP vietati in quello che viene chiamato una Real-time Blackhole List (RBL). Le RBL sono utilizzate da diversi fornitori di servizi e-mail (come gmail, hotmail, yahoo, etc) per ogni e-mail che si riceve. Se si invia una e-mail e il vostro IP corrisponde a un IP vietato incluso nella RBL, allora l’email viene bloccata.

La reputazione di un indirizzo IP è un’analisi di attività di quell’indirizzo IP entro un periodo di tempo. La reputazione IP e le RBLs vanno di pari passo, e la reputazione dell’IP viene utilizzata per vietare a IP specifici vari servizi online (non solo e-mail), comprese le pagine dei contatti, i forum web, e tante altre cose.

Perché gli IP non sono sempre cancellati dalla RBL

Vale la pena notare che varie Real-time Blackhole List (RBL) (come SpamHaus) non sempre cancellano certi indirizzi della lista nera allo stesso modo e tempo; quindi non tutti i ‘cattivi’ indirizzi IP verranno ‘cancellati’ quando si suppone che questo accada, e non c’è modo di sapere che un indirizzo IP incriminato non offende più perché viene affittato a vari intervalli.

Spesso multiple Blackhole Lists (RBL) sono utilizzate per lo stesso servizio (come la posta elettronica); in quanto tale, è possibile che il tuo indirizzo IP sia elencato in una RBL, ma non in un’altra. Pertanto, potrà accadere che l’IP possa avere una cattiva reputazione ripulita nei confronti di un servizio, ma un altro servizio potrebbe averlo sulla lista nera. Questo spiegherebbe perché un fornitore di servizi di posta elettronica accetterà una e-mail e un altro no.

Il problema con RBL e IP affittati

Quindi, ora che ho spiegato tutto sugli indirizzi IP in affitto, RBL, e la reputazione dell’IP, posso finalmente rispondere alla domanda: “Perché il mio indirizzo IP è bannato?”:

Ipoteticamente parlando, è probabile che qualcuno con qualche computer in passato ha fatto qualcosa di inadeguato (come spamming), e ha ottenuto che il suo IP venisse registrato e inserito in una Real-time Blackhole List, e ora quell’IP è ancora bloccato attivamente. E per una pura casualità, il provider di servizi Internet, ha affittato lo stesso indirizzo IP (e con esso, la reputazione dell’IP), e ora si è essenzialmente banditi per qualcosa che non è stato fatto.

Ora che lo sapete, potete modificare l’indirizzo IP per aggirare il problema.

Come cambiare il vostro indirizzo IP

La maggior parte di noi utilizza una combinazione di router con un modem a larga banda, e quindi abbiamo un indirizzo esterno IP (per Internet) e un indirizzo IP interno (per la rete locale). Ad esempio, l’indirizzo IP esterno potrebbe essere 24.41.15.62, e il vostro indirizzo interno potrebbe essere 192.168.0.100. È l’indirizzo IP esterno che deve essere rinnovato – non quello interno – al fine di ottenere una esclusione dalla lista di IP bannati.

Per modificare l’indirizzo IP, si deve prima di visitare un sito web che vi dirà il vostro indirizzo IP esterno, come ad esempio whatismyip.com. Quindi, occorre effettuare una delle seguenti operazioni:

  1. Se non siete “tecnici” abitualmente e non accedete usualmente alla pagina di amministrazione del router (via browser), è possibile rinnovare l’IP effettuando le seguenti operazioni: scollegare l’alimentazione al modem a banda larga e anche il router, quindi attendere 10 secondi. Poi, riaccendere il modem, attendere circa 10 secondi, quindi accendere il router nuovamente. Questo effettivamente ripristinerà e rinnoverà l’indirizzo IP. Opzionalmente, si può provare il Passo # 2 di seguito.
  2. Se il modem e il router sono in un’altra posizione e/o siete esperti tecnicamente e avete accesso alla pagina di amministrazione del router (tramite il browser web), è possibile: effettuare il login al pannello di controllo amministrativo del router (di solito http: //192.168 .1.1), e cercare un’opzione per scollegarsi e ricollegarsi a Internet. Non posso dire esattamente dove si trova questa opzione perché ogni router è diverso. Una volta che si sceglie di disconnettersi e riconnettersi, il modem ottiene automaticamente un altro indirizzo IP.

Quando questo è fatto, è possibile rivedere il sito web whatismyip.com per controllare il vostro indirizzo IP esterno.

Per Saperne Di Più:
Come trovare il tuo indirizzo IP