Come evitare i rischi ed i pericoli associati al download ed all’installazione di app e giochi gratuiti

A volte scriviamo articoli inerenti alle migliori app gratuite in determinati ambiti o sui migliori giochi reperibili in rete. Una cosa che abbiamo imparato scrivendo questi articoli è che non si è mai troppo attenti e vigili quando si cercano e si installano nuovi software, soprattutto se si tratta di app e di giochi gratuiti. In questo articolo, cercheremo di utilizzare le nostre conoscenze e la nostra esperienza per illustrarvi quali sono i rischi che un nuovo software sconosciuto può rappresentare per il vostro sistema operativo ed i metodi che potrete utilizzare per ridurre al minimo tali rischi. Ci siamo resi conto che parlare dei pericoli che potreste correre potrà aprirvi gli occhi e speriamo che potrete sfruttare la nostra esperienza al meglio quando siete alla ricerca di app e giochi che possano soddisfare le vostre esigenze.

Per aiutarvi a capire quali sono i rischi ed i pericoli che si possono correre con i software gratuiti che scaricate dalla rete, abbiamo creato una macchina virtuale con Windows 10 e poi abbiamo iniziato a scaricare e ad installare tutti i tipi di applicazioni che si trovano in rete e che si possono scaricare legalmente. Ecco i rischi che può comportare l’installazione di un software gratuito se non si presta attenzione e come ci si può proteggere da tali pericoli:

1. Diffidate di eventuali toolbar ed estensioni per il browser che vi viene chiesto di installare; anche le migliori possono essere pericolose per il vostro pc.

Le toolbar e le estensioni possono carpire e rubare le vostre informazioni personali, anche le migliori e le più sicure possono occupare spazio sul pc e ad interferire con i vari browser installati se non state attenti. Avere una o due toolbar ed un paio di estensioni per il browser potrebbe essere utile se servono per quel motore di ricerca che utilizzate più spesso, come Google o Bing, o se sono presenti nel pacchetto di una Security Suite. Tuttavia, se ne installerete di più lo schermo, il processore e la memoria del vostro pc non saranno più gli stessi. Spesso le app gratuite cercano si installare toolbar per siti web che non avete mai visitato o delle estensioni per il browser che non vi servono. Alla fine, potreste trovarvi nelle condizioni in cui il vostro browser impiega minuti e non più solo qualche secondo per caricare le vostre pagine web preferite o in cui sono più le toolbar che vedete dei siti stessi. Nello screenshot qui sotto potete vedere come può apparire la schermata di Google Chrome dopo che abbiamo installato sul pc un po’ di toolbar e di estensioni. E indovinate un po’: abbiamo scaricato e installato queste toolbar e queste estensioni direttamente dal Chrome Web Store.

Sicurezza

Da un certo punto di vista è anche buffa e divertente come cosa, se non fosse che molti di noi sono quasi sempre costretti ad aiutare amici e parenti che si trovano di fronte a questo problema.

Altri software gratuiti, come gli screensaver, possono costringervi o indurvi anche con l’inganno ad accettare l’installazione di toolbar o estensioni di cui non avete bisogno. Spesso, i software sono gratuiti perché sono monetizzati con toolbar scorrevoli o estensioni per lo shopping che appaiono all’utente durante l’installazione del software stesso. Leggete attentamente ogni cosa ed accertatevi di deselezionare o rifiutare qualsiasi offerta per toolbar o componenti aggiuntive per il browser. Di solito, l’opzione “accetto di installare una toolbar o un’estensione” è spuntata o selezionata di default durante i vari passaggi dell’installazione di un programma, pertanto dovrete prestare attenzione e togliere la spunta o deselezionare questa opzione o in genere tutto ciò di cui non avete bisogno.

Sicurezza

Alcune app gratuite vi obbligheranno palesemente ad accettare le toolbar. Accertatevi di voler installare l’intero pacchetto prima di accettare e proseguire con l’installazione perché a volte è difficile poi liberarsi di queste toolbar e di queste estensioni una volta che sono state installate sul pc.

2. Dite no a software che non vi servono, ad app di cui non avete mai sentito parlare e rifiutate eventuali pacchetti in offerta speciale che vi vengono proposti.

Oltre alle toolbar, ci sono anche altri tipi di software che possono essere proposti in alternativa o che si è obbligati ad accettare durante l’installazione di app gratuite e giochi. Uno dei più comuni è il software “buddy”, come il nostro amico qui sotto che avrebbe dovuto aiutarvi ad usare al meglio il vostro pc…ma che in realtà si è rivelato molto più inopportuno ed invadente grazie anche alla sua abilità di deviare molto facilmente l’attenzione. Nonostante al giorno d’oggi il famigerato BonziBUDDY non è più in circolazione, restano comunque le sue imitazioni, altrettanto abili nel distrarre l’attenzione. Spesso assumono l’aspetto di una ragazza o di un ragazzo molto attraente e seminudo. Proprio come BonziBUDDY questi software contengono molto probabilmente dei malware.

Un altro tipo di software indesiderato sono i browser (che si rivelano essere molto spesso dei falsi browser), che possono essere facilmente modificati e che includono alcune funzionalità indesiderate che svolgono attività di cui voi siete inconsapevoli, come tenere sotto controllo le vostre attività o rubare le vostre informazioni personali. Se volete installare un nuovo browser, è molto più sicuro andare direttamente sul sito ufficiale del browser in questione ed utilizzare un browser conosciuto. Cercate di optare sempre per browser conosciuti quali Google Chrome, Mozilla Firefox, Microsoft Edge, Opera o Vivaldi.

Vengono spesso offerte diverse versioni di prova dei software. Queste includono anche app e/o giochi per adulti che potrebbero richiedere costi aggiuntivi per continuare a giocare o ad utilizzarle.

Sicurezza

Altre app potrebbero includere delle offerte speciali per le “Security Suite”. Queste Security Suite potrebbe essere particolarmente pericolose da installare soprattutto se si dispone già di altre protezioni. Avere a disposizione due software antivirus con le medesime funzioni può creare conflitti e portare il pc ad arrestarsi in modo anomalo andando in crash. Proprio come con i browser, è meglio fare una scelta informata e scaricare e installare antivirus direttamente dai siti ufficiali piuttosto che utilizzare quelli che vengono proposti assieme ad altri software.

Infine, alcuni software potrebbero chiedervi o richiedervi di iscrivervi alla loro newsletter per poter ricevere delle spam (non vi diranno che si tratta di spam), di cambiare la homepage del vostro browser impostandola sulla home del loro sito web o di aderire ad altre promozioni per poter utilizzare uno specifico prodotto gratuitamente. Caveat emptor, state attenti quindi!

3. Controllate eventuali virus, trojan, e adware

Questo è un altro dei rischi che potreste correre quando scaricate una qualsiasi app. Avere a disposizione un ottimo software antivirus è molto importante in questo caso e vi consiglio di leggere pertanto anche il nostro articolo sui migliori software antivirus presenti in circolazione per poter individuare il software che fa al caso vostro.

Tuttavia, per aggiungere un livello di protezione in più, potete eseguire anche la scansione di ogni singolo file che scaricate prima di installarlo sul vostro pc per poter valutare se la sua installazione può essere pericolosa per il vostro sistema. Il modo in cui questa analisi viene fatta è utilizzando un comodo servizio web, Virus Total. Basta accedere all’omonimo sito web e caricare il file che si vuole fare analizzare prima di installarlo sul proprio pc.

Sicurezza

Virus Total quindi vi dirà se i differenti antivirus che hanno scansionato i file hanno rilevato qualche minaccia o meno.

Sicurezza

Vi viene data inoltre la possibilità di lasciare un commento e/o dei dettagli inerenti al file analizzato per informare anche gli altri utenti dei pericoli che eventualmente possono correre con quel tipo di file. Se decidete di utilizzare questa opzione, accertatevi di registrarvi al sito di Virus Total e/o di avere un vostro account personale prima di procedere.

Se solo alcuni tra gli antivirus meno conosciuti rilevano qualcosa di sospetto nel file analizzato, potrebbe trattarsi probabilmente di un falso all’arme e potrebbe essere assolutamente sicuro procedere con l’installazione del file in questione. Assicuratevi di controllare la reputazione di ciascun antivirus che cataloga il file analizzato come sospetto. Se si tratta di un antivirus tra i più affidabili come Bitdefender, ESET, Kaspersky, o F-Secure, dovreste ovviamente fidarvi ed evitare di installare il file. Tuttavia, se solo antivirus con una pessima o non proprio positiva reputazione stanno segnalando il file come pericoloso, potrebbe trattarsi molto probabilmente di un falso positivo.

4. Anche se scaricate un software gratuito che conoscete, controllatelo due volte prima di installarlo

Anche se potreste già stare alla larga dal software gratuito sconosciuto, non è ancora abbastanza per poter dire di essere al sicuro. Anche alcune applicazioni gratuite che sono popolari possono diventare un rischio. Un eccellente esempio di tale software è CCleaner, uno strumento che viene utilizzato da molte persone in tutto il mondo, per pulire e ottimizzare i loro computer Windows. CCleaner non è mai stato uno di quei programmi che installa componenti indesiderate sul computer. Tuttavia, non molto tempo fa, il 13 settembre 2017, si scoprì che CCleaner versione 5.33, l’ultima a quei tempi, aggiungeva del codice dannoso ai sistemi Windows su cui era installato.

SicurezzaPer renderla ancora più ironica, CCleaner viene sviluppato da Piriform, un’azienda che è stata acquistata da Avast, ovvero il produttore del popolare antivirus gratuito omonimo. Se lo desiderate, sono disponibili maggiori informazioni sul sito Web di Tom’s Hardware: Avast ha involontariamente fornito malware assieme a CCleaner per quasi un mese.

La morale della storia è che anche il software che proviene da sviluppatori considerati in passato affidabili potrebbe non esserlo pienamente oggi. Sarebbe buona cosa eseguire la scansione con un buon antivirus o con VirusTotal non appena scaricate un nuovo programma sul vostro computer.

In conclusione

Questi suggerimenti dovrebbero essere utili se applicati a qualsiasi app o gioco sconosciuti in particolare se si tratta di versioni gratuite. Niente è sicuro al 100%, ma con un po’ di pazienza e prendendo le giuste precauzioni potrete minimizzare i rischi. Fateci sapere se usate qualche particolare trucchetto per tenere al sicuro il vostro pc mentre testate dei nuovi programmi, soprattutto se si tratta di software gratuiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *