Quando utilizziamo una VPN, il nostro IP originale viene nascosto, e il computer utilizza l’indirizzo IP fornito dalla VPN. Ciò vi garantisce di evitare restrizioni di sorta quando cercate di accedere a dei siti web con restrizioni geografiche. Tuttavia, è possibile che la VPN abbia delle “perdite” e che riveli il vostro indirizzo IP per colpa di una caratteristica del vostro browser. In questo post, vi diremo come fare per controllare se il vostro indirizzo IP ha dei leak, e come risolvere il problema.

Controllate se il vostro indirizzo IP ha dei leak

indirizzo IPÈ un metodo semplicissimo.

  1. Assicuratevi che la vostra VPN non sia attiva.
  2. Visitate WhatIsMyIPAddress.com e prendete nota del vostro indirizzo IP. Potete anche scegliere di aprire l’adattatore ethernet e controllare l’indirizzo IP.
  3. Attivate la vostra VPN e selezionate il server remoto di vostra scelta. Assicuratevi che tutto funzioni.
  4. Aspettate qualche minute e visitate di nuovo il sito WhatIsMyIPAddress.com e prendete nota dell’indirizzo IP.
  5. Questi due IP dovrebbero essere diversi.
  6. Quindi andate su https://ipleak.net e controllate il risultato.

Se vedete che il DNS e l’indirizzo IP sono gli stessi del vostro IP e DNS vero e proprio, allora significa che la VPN ha dei leak. Il sito analizza il problema e controlla se la VPN lo sta risolvendo.

Perché il vostro indirizzo IP “perde”

La maggior parte dei browser offre una funzionalità nota come WebRTC, ovvero Web Real-Time Communication. Abilita la comunicazione audio e video da un dispositivo all’altro, ovvero abilita la comunicazione peer to peer. Se un website vuole controllare se state utilizzando un indirizzo IP fornito da una VPN, può attivare la comunicazione WebRTC. Siccome deve usare il vostro indirizzo IP reale, finisce col rivelarlo.

I servizi possono ingannarlo richiedendo una conversazione video o audio implementata nel loro sito web, e non è illegale. Si può controllarlo anche usando Javascript, e siccome tale richiesta non avviene tramite http, non può essere bloccata dai plugin né dalle estensioni.

Una volta che il sito scopre un UP che viene usato per del contenuto bloccato, anche altri possono cominciare a bloccarlo. Non si sa mai.

Come risolvere il problema

indirizzo IPÈ meglio scegliere una VPN che protegga il vostro indirizzo IP. Ci sono un sacco di VPN che offrono tale funzionalità, e potete controllarla utilizzando la versione di prova. Tuttavia, se avete acquistato un abbonamento duratore, ecco cosa dovete fare per risolvere il problema

L’unico modo è disabilitare la funzione WebRTC del browser. Tuttavia, ricordatevi che, disabilitandola, non sarete in grado di usare la comunicazione peer to peer video e audio.

Risolvere il problema con Firefox

Con Firefox, potete usare l’add-on Disable WebRTC oppure potete cambiare le impostazioni di connessione ai peer in about:config e selezionare false.

Aprite Firefox e digitate about:config nella barra di ricercar. Premete invio.

Digitate media.peerconnection.enabled e vi verranno rivelate le impostazioni.

Fate doppio click o click con il tasto destro e attivatelo.

Risolvere il problema con Chrome

ScriptSafe è un’estensione che fa un sacco di cose, tra cui disabilitare WebRTC per Chrome. Farà in modo che qualunque richiesta effettuata dai siti web non ottenga risposta. Il risultato finale? L’indirizzo IP resterà nascosto. Potete scaricarla direttamente dallo store di Google Chrome. Funziona con tutti i browser che supportano le estensione di Chrome.

Purtroppo, non sono stato in grado di scoprire quali software sono in grado di fare la stessa cosa su un Router. Inoltre, sarebbe difficile abilitare e disabilitare questa opzione a livello di router, in quanto ha un effetto sulla rete di tutti gli utenti e, quindi, la comunicazione peer to peer non funzionerà.