Una delle caratteristiche che preferisco della barra delle applicazioni è la barra degli strumenti avvio rapido. Questa piccola ma utile barra degli strumenti era localizzata vicino al pulsante avvio nelle versioni precedenti di Windows, come Windows XP e altre. È stata abilitata per default per l’ultima volta in Windows Vista, ma con l’uscita di Windows 7, Microsoft ha deciso di abbandonare il supporto ufficiale per la barra degli strumenti avvio rapido, in favore dell’agganciamento delle icone alla barra delle applicazioni. L’avvio rapido non è stato completamente rimosso e può essere richiamato alla vita in Windows 10. Non è così facile per un utente alle prime armi abilitare l’avvio rapido in Windows 10, poiché sono necessari diversi passaggi e l’operazione non può essere automatizzata. In questo articolo vedremo come per ri-aggiungere l’avvio rapido alla barra delle applicazioni in Windows 10.

Ci sono diverse ragioni per le quali voi vorreste riabilitare l’avvio rapido.

  • Anche se riducete le icone agganciate a una dimensione più piccola, c’è sempre comunque troppo spazio fra l’una e l’altra.
  • La barra delle applicazioni mescola programmi attivi con programmi non attivi, mentre se utilizzate la barra degli strumenti avvio rapido, i programmi che sono attivi appariranno sempre alla sua destra.
  • L’avvio rapido ha un aspetto più personalizzabile; potete facilmente mettere ogni collegamento o cartella qui senza dover utilizzare degli strumenti. Potete cambiare le loro icone, avere righe di icone multiple se aumentate le dimensioni della barra delle applicazioni, e salverete in generale dello spazio sulla barra delle applicazioni.

Per riabilitare la barra degli strumenti avvio rapido, seguite questi semplici passaggi:

Cliccate destro in qualunque punto vuoto della barra delle applicazioni. Dal menu contestuale selezionate l’oggetto barra degli strumenti-> nuova barra degli strumenti…

Avvio rapido

La seguente finestra di dialogo apparirà sullo schermo:

Avvio rapido

Qui selezionate la cartella seguente:

C:\Users\YOUR USER NAME\AppData\Roaming\Microsoft\Internet Explorer\Quick Launch

Sostituite il testo YOUR USER NAME con il vostro nome utente reale in Windows 10.

In alternativa potete scrivere o copiare e incollare il testo seguente nello spazio del testo della cartella nella finestra di dialogo precedente e poi premendo invio:

shell:Quick Launch

il protocollo Shell: ci fornisce un accesso rapido a delle cartelle speciali come vi ho detto in precedenza.

Un altro metodo ancora per accedere alla cartella avvio rapido è inserire il cammino seguente invece del comando Shell:

%userprofile%\AppData\Roaming\Microsoft\Internet Explorer\Quick Launch

%userprofile% è una variabile di ambiente che fa riferimento direttamente al vostro nome utente nel profilo di Windows 10. Così non dovrete scrivere il vostro nome utente.

Avvio rapido

Ora cliccate il pulsante scegli cartella.

La barra degli strumenti avvio rapido sarà aggiunta alla barra delle applicazioni:

Avvio rapido

come potete vedere, è agganciata alla destra della barra delle applicazioni e ha un titolo. Ora muoviamo la sul lato sinistro e nascondiamo il titolo.

Cliccate destro sulla barra delle applicazioni e togliete il segno di spunta all’opzione “blocca la barra delle applicazioni”.

Avvio rapido

Ora trascinate la barra degli strumenti avvio rapido dalla destra alla sinistra, utilizzando la barra puntinata che appare dopo che avete sbloccato la barra delle applicazioni. Trascinate tutto a sinistra di eventuali icone agganciate che potreste avere.

Dopo di ciò cliccate destro sulla barra degli strumenti avvio rapido e togliete il segno di spunta alle seguenti opzioni:

  • mostra titolo
  • mostra testo

Avvio rapido

Ecco tutto. Ora avrete la cara vecchia barra avvio rapido è attivata in Windows 10.

Avvio rapido