Come condividere file tra Mac OS X e Windows con Boot Camp.

Mac OS X

Boot Camp può essere frustrante. Sia Windows che Mac Os X possono vedere l’uno i file dell’altro, ma non possono scrivere nella partizione dell’altro sistema operativo.

Fortunatamente ci sono dei modi per raggirare le limitazioni del file-system. Applicazioni di terze parti possono abilitare il supporto alla scrittura per le partizioni, oltre ad ulteriori metodi per la condivisione dei file.

Accedi alle partizioni Mac HFS+ da Windows

Il pacchetto dei driver di Boot Camp installa automaticamente un driver HFS+ per Windows, il quale permette a Windows di vedere la tua partizione Mac. Questa partizione appare come “Macintosh HD” sotto Computer nel tuo sistema operativo Windows. C’è però una grande limitazione: il driver abilita la sola lettura. Non puoi copiare i file nella tua partizione Mac, o editare o eliminare quelli che vi sono già presenti da Windows.

» Read more

Come installare Ubuntu e mantenere Windows

Ubuntu offre tre modi per avviare il sistema operativo senza danneggiare Windows. Due di queste opzioni richiedono un CD Ubuntu avviabile o una chiavetta, quindi per prima cosa vorrei spiegare come impostare tali dispositivi.

Ubuntu

Dovrete scaricare o la versione 32-, o la versione 64-bit del file Ubuntu desktop .iso. Per trasformare il file .iso in un CD o DVD,fate semplicemente doppio click su di esso. Si dovrebbe avviare un programma per procedere alla masterizzazione. In caso contrario, installate gratuitamente ISO Recorder e riprovate di nuovo.

Per creare una chiavetta avviabile, dovrete scaricare Universal USB Installer – un altro programma gratuito. E’ abbastanza facile da usare.

Opzione 1: Provare prima di installare

installare Ubuntu Quando si avvia da un supporto di Ubuntu (che si tratti di CD, DVD o chiavetta USB), si hanno due opzioni: Prova Ubuntu e Installa Ubuntu.

Selezionate Prova Ubuntu. Questo carica il sistema operativo direttamente nella RAM, senza scrivere nessun dato sul disco rigido. Lo potete provare, sperimentandolo con le applicazioni già esistenti, e navigare su Internet.

installare Ubuntu

Però ricordate che il sistema operativo è avviato da una fonte statica. Tutte le modifiche fatte nell’ambiente Ubuntu dureranno solo fino al riavvio. E’ una versione dell’OS limitata.

Opzione 2: Installare Ubuntu all’interno di Windows

Questo è il modo più conveniente per installare una versione configurabile di Ubuntu e mantenere Windows. Ma non funziona con Windows 8, o con computer che hanno un firmware UEFI.

installare UbuntuAl posto del file .iso, quest’alternativa richiede di scaricare e avviare il programma di installazione di Ubuntu all’interno di Windows. Dopo aver compilato le informazioni necessarie, si procede all’installazione, che comprende il riavvio in Ubuntu.

Quando l’installazione sarà terminata, all’avvio comparirà un menu di boot(avvio) con entrambi i sistemi operativi. Quello predefinito sarà Windows.

E indovinate un po’? Se non vi piace più Ubuntu, potete andare in Windows e disinstallarlo tramite il Panello di Controllo, proprio come qualsiasi altro programma di Windows.

Installare Ubuntu insieme a Windows

Questa tecnica funzionerà sui sistemi in cui le opzioni precedenti non potrebbero. Si crea una versione di Ubuntu in una partizione che non viene facilmente rimossa.

Dovrete avviare il sistema operativo da un CD/DVD o una chiavetta USB, come descritto in precedenza. Selezionate l’opzione Install Ubuntu. Quando viene chiesto successivamente, selezionate Install Ubuntu alongside Windows 7 (o qualsiasi versione che si sta utilizzando).

installare Ubuntu

Questo processo crea una nuova partizione di Ubuntu, installa Ubuntu e riscrive il settore di avvio del PC. Ora, quando si avvia, apparirà un menu che consente di selezionare il sistema operativo. Questa volta, Ubuntu sar

Gestisci lo spazio del tuo disco rigido con gli strumenti nascosti ma utili di Windows 8.1

Per anni, gli utenti di Windows hanno controllato lo spazio rimanente del loro disco tramite File Explorer (o “My PC” – Risorse del computer, in Windows 8.1) che si trova sul desktop. Ma con questa procedura si scopre solo lo spazio totale rimanente sul disco rigido rimasto. Però per scoprire quali tipi di file o cartelle stavano occupando tutto quello spazio, occorreva andare in profondità nel “file system”.

In Windows 8.1, Microsoft offre due elementi nella moderna UI PC Settings app (applicazione per le impostazioni dell’interfaccia utente del PC) che rendono la gestione molto più facile.

Spazio sul disco

Si lancia l’app “Impostazioni PC” aprendo la “Charm Bar”(Windows Key+C), selezionando Impostazioni, quindi Modificare Impostazioni PC.

Windows 8.1

Con l’app Impostazioni PC aperta, si naviga su PC e dispositivi > Spazio disco e poi si attende. A seconda di quanti file avete sul disco, potrebbe richiedere un po ‘ di tempo prima di visualizzare il risultato. Lasciate semplicemente che l’app faccia la sua magia.

» Read more

Come funziona la modalità di navigazione privata e perché non tutela completamente la Privacy

Navigazione privata, InPrivate Browsing, la modalità di navigazione in Incognito – ci sono diversi nomi, ma è la stessa caratteristica di base su tutti i browser. La navigazione privata offre alcuni accorgimenti per tutelare maggiormente la privacy, ma non perfetta e non vi renderà completamente anonimi on-line.

navigazione privata

La modalità di navigazione privata cambia il modo in cui il browser si comporta, se si sta utilizzando Mozilla Firefox, Google Chrome, Internet Explorer, Apple Safari, Opera o qualsiasi altro browser – ma non cambia in alcun modo il funzionamento.

Come funzionano solitamente i browser

Quando navigate normalmente, il vostro browser memorizza i dati sulla cronologia di navigazione. Quando si visita un sito web, il browser salva i dati sul sito nella cronologia del browser, i cookie, e memorizza i dati per auto-compilare i moduli. Vengono anche salvate altre informazioni, come ad esempio una cronologia di file scaricati, le password che avete scelto di salvare, le ricerche che avete effettuato, e dei dati di pagine web per ridurre i tempi di caricamento della pagina in futuro (questo è noto anche come cache).

» Read more

Come assemblare un nuovo PC passo dopo passo

Strumenti necessari : cacciavite, tempo libero , pazienza , alcune fascette o nastro isolante , e forse un nastro anti-statico .

La prima cosa da fare è iniziare rimuovendo con cura tutto dalla confezione e godersi il momento geek … state molto attenti quando scartate il processore , e non fatelo cadere a terra come ho fatto io .

Strumenti

Io di solito metto il processore sulla scheda prima di mettere la scheda nel case , il che rende le cose un po’più facili. Aprite i fermi sul socket del processore avendo cura di togliere il piccolo pezzo di plastica che protegge i perni , naturalmente . Si noti che queste istruzioni sono per un processore Intel , e potrebbero essere leggermente diverse per uno AMD .

» Read more

Come scaricare i video di YouTube – guarda i video offline più tardi

Sebbene YouTube abbia affermato che permetterà i downloads – probabilmente tramite apps per telefonini – al momento la cosa non è ancora possibile . Non è difficile scaricare video da YouTube , Vimeo e altri siti di streaming .

Un modo per farlo è quello di copiare l’URL del video che si desidera salvare , per poi indirizzarsi su http://keepvid.com

Incollate l’URL nella casella di KeepVid e fate clic su Download . Se si ottiene un pop- up che avverte che Java non è installato , fate clic su di esso e seguite le istruzioni per scaricare e installare Java .

» Read more

Come impedire a Windows 8.1 di mostrare la app Metro nella barra delle applicazioni desktop

Le piccole modifiche tramite l’aggiornamento a Windows 8.1 dell’ultima settimana hanno trasformato la moderna interfaccia di Microsoft in un sistema operativo davvero PC- friendly per la prima volta , ma per quanto siano stati bene accolti , tali cambiamenti non sono stati adatti a tutti .

Se da un lato l’aggiornamento rende Windows 8.1 molto più usabile con un mouse , esso abbatte il muro che separa il desktop dall’l’interfaccia precedentemente nota come Metro . Ciò è meglio indicato dal fatto che in Windows 8.1 la barra delle applicazioni desktop – oltre a supportare ora il pinning e la minimizzazione di Modern apps – ora appare in tutto il sistema operativo , tra cui la schermata live Tile’d inizio e le applicazioni Modern style .

In quanto affezionato al mouse, a me piace ; la barra delle applicazioni universale aiuta veramente ad unire le interfacce confliggenti in un insieme coerente , ed è notevolmente migliorata la velocità del mio flusso di lavoro durante l’utilizzo di applicazioni moderne . Detto questo, né la schermata Start , né le applicazioni moderne sono state create con la barra delle applicazioni in mente , e la sua comparsa improvvisa a volte può coprire elementi su schermo in alcune applicazioni , soprattutto se si posiziona la barra delle applicazioni ai lati o nella parte superiore dello schermo . Inoltre , essa appare semplicemente bizzarra in applicazioni moderne .

» Read more

Windows 8.1 consiglio sull’aggiornamento: pulisci lo spazio su disco subito!

L’8 aprile , Microsoft ci ha benedetti con un aggiornamento a Windows 8.1 che ha reso tale permaloso sistema operativo più appetibile per gli utenti PC.

Ora che avete avuto circa una settimana per giocare con l’aggiornamento – che porta la barra delle applicazioni per l’interfaccia utente moderna , tra le altre gradite aggiunte – i prossimi giorni offrono un buon momento per pulire spazio sul disco rigido liberandosi di alcuni file di Windows Update .

https://ilmigliorantivirus.com//wp-content/uploads/2014/04/pulisci-lo-spazio-su-disco.png

Lo spazio che potete recuperare dipende dal fatto che abbiate mai eseguito l’utility di pulizia del disco , e dal numero di versioni di Windows installate sul vostro PC .

Nel mio caso ho recuperato un po’ meno di 2 GB . Non è molto , ma su un computer vecchio di 3 anni

che avrà bisogno di un nuovo disco rigido molto presto, mi prendo tutto lo spazio in più che posso ottenere.

Mentre ci concentreremo su come eseguire un clean-up di Windows 8.1 , c’è da dire che questa utility di base è disponibile anche in Windows 7 e 8 .

Ripulire dal Pannello di controllo

https://ilmigliorantivirus.com//wp-content/uploads/2014/04/pulisci-lo-spazio-su-disco-1.pngCominciamo facendo clic col tasto destro sul pulsante Start nell’angolo in basso a sinistra, e selezionando Pannello di controllo nel menu contestuale . Ora , dalla categoria del Pannello di controllo , selezionare Sistema e sicurezza> Strumenti di amministrazione > Liberare spazio su disco .

Nella finestra che si apre , e che potrebbe richiedere alcuni minuti , si vedrà un riepilogo dei vari file che possono essere cancellati per liberare spazio . Ma noi vogliamo anche ripulire i file di sistema , oltre ai soliti file temporanei Internet e alle segnalazioni di errori .

Per effettuare questa operazione , fare clic sul pulsante “Pulizia dei file di sistema” e attendere la Pulizia del Disco per ricalcolare quanto spazio si può riottenere .

Dopo qualche minuto , dovremmo essere di nuovo alla finestra della Pulizia del Disco . Scorrere l’ elenco di elementi che si è sicuri di voler eliminare , prestando particolare attenzione a qualsiasi file di grandi dimensioni . Ci saranno alcuni che non sono spuntati , ma sentitevi liberi di cancellarli se non ne avete bisogno o non li volete più sul vostro sistema.

pulisci lo spazio su discoUna volta fatto , fare clic su OK e poi su “Elimina file” nella finestra pop -up che si apre . Pochi minuti dopo , i file verranno cancellati dal disco rigido, dandovi qualche gigabyte extra di spazio di archiviazione .

10 consigli per mantenere Windows XP efficiente

Questo martedì (l’8 aprile), Windows XP ottiene gli ultimi aggiornamenti e patch di sicurezza e Microsoft sospende ufficialmente il suo supporto. I futuri problemi software e falle della sicurezza non verranno aggiustati e alcuni esperti predicono un “XPocalisse” di attacchi malware a questo sistema operativo vecchio di 13 anni.

Windows XP

Tuttavia, un valore compreso tra il 20 e il 30 percento degli utenti di Windows sta ancora usando XP all’inizio di aprile e molti di questi non hanno intenzione di passare a un altro sistema operativo. Se sei tra questi, ecco cosa puoi fare per mantenere il suo Windows XP il più al sicuro possibile da questo XPocalisse.

1. Aggiorna completamente il sistema. Assicurati che tutti gli aggiornamenti e le patch di Windows XP siano installati. È meglio avere il Service Pack 3 (SP3) o, su Windows XP Professional 64-bit, il Service Pack 2. Per verificare cosa tu stia usando, premi il tasto Windows e il tasto spazio contemporaneamente, se usi un portatile potresti dover premere anche Fn.

Vai al menù Start, seleziona Tutti i programmi poi Windows Update. Clicca su Controlla aggiornamenti e installa ogni cosa che Windows segnali come importante. Sotto Impostazioni, imposta Windows Update per installare automaticamente gli aggiornamenti.

browser

2. Getta via Internet Explorer. Come Windows XP, Internet Explorer 6 è giunto al termine del suo ciclo vitale l’8 aprile. Ma se stai usando Internet Explorer 7 o 8 su Windows XP, neanche queste versioni otterranno gli aggiornamenti. Anche peggio, Internet Explorer ha degli agganci profondi nel sistema operativo di Windows e i malware che lo attaccheranno potrebbero fare grossi danni.

» Read more

Come rippare un DVD

Ci sono infiniti motivi per cui potresti voler rippare e convertire un filmato da un DVD e salvarlo sul tuo computer.

Potresti voler vedere un nuovo DVD sul tuo iPad o tablet (che non hanno un lettore DVD), potresti voler fare una copia di backup della tua preziosa collezione di film, un’altra ragione potrebbe essere che la tua collezione di DVD sta straripando e vuoi fare un po’ di spazio in casa (un hard disk da un terabyte pieno di film potrebbe farti risparmiare molti metri cubi di spazio domestico). Ad ogni modo… basta chiacchierare sul perché lo potresti voler fare, ecco quello che crediamo sia il miglior modo per rippare DVD sul tuo computer.

Come rippare un DVD con Handbrake

Primo passo

Per rippare un DVD devi scaricare un software specifico, non preoccuparti però, ne abbiamo trovato un paio che sono gratuiti e vanno alla grande. Collegati semplicemente a http://handbrake.fr/downloads.php e selezione il link per il tuo sistema operativo, poi installi Handbrake a download completato.

rippare un DVD

Secondo passo

Ora devi inserire in DVD che vuoi rippare dentro il lettore ottico e quindi avviare Handbrake. Devi poi cliccare sul bottone “Source” nella parte in alto a sinistra della finestra.

https://ilmigliorantivirus.com//wp-content/uploads/2014/03/rippare-un-DVD-4.jpg

Terzo passo

Da qui devi selezionare il lettore ottico e cliccare su “Open”.

rippare un DVD

Quarto passo

Ora che hai selezionato il DVD che vuoi rippare, devi selezionare una cartella di destinazione in cui salvare il video estratto. Questo può essere fatto clicclando sul pulasnte “Browse” nella parte destra della finestra.

rippare un DVD

Quinto passo

L’ultima cosa che devi fare è selezionare le impostazioni per il tuo DVD rippato. Handbrake ha un’ottima lista di impostazioni di default da cui scegliere, quindi è facile rippare un DVD nel corretto formato, anche per i dispositivi mobili, sia Apple che Android.

Sesto passo

Ora che hai da dove arriva, dove va a finire e il formato in cui vuoi che il DVD venga rippato, l’ultimo passo è il più facile di tutti, semplicemente schiaccia il pulsante “Start” in cima alla finestra e lascia che Handbrake faccia il resto.

Come rippare un DVD con DVD Shrink

Nota: alcune persone, ma non tutte, hanno segnalato dei problemi con DVD Shrink che installava malware sui loro computer. Se hai qualche dubbio non scaricare questo programma e invece usa Handbrake di cui sopra.

Primo passo

Scarica un programma che possa rippare un DVD. Ce ne sono a centinaia disponibili per il download online, alcuni sono a pagamento, altri no. Abbiamo trovato e provato un programma chiamato DVD Shrink, che è gratuito e facile da usare.

Secondo passo

Una volta installato DVD Shrink, clicca sull’icona “Open Disc” in altro a sinistra, poi assicurati di avere selezionato l’unità DVD da cui vuoi rippare il film.

rippare un DVD

Terzo passo

Prima di iniziare a rippare il DVD, potresti volere ridurre la dimensione del file generato. Minore è il file, maggiormente viene sacrificata la qualità. Se vuoi comunque farlo, clicca su “Edit” quindi su “Preferences”, nella tendina nella nuova finestra seleziona “Custom” e seleziona la dimensione desiderata per il file.

rippare un DVD

Quarto passo

Per evitare di rippare titoli del DVD o trailer non voluti sull’hard disk, clicca su “Re-author” in cima alla finestra, quindi apri la scheda “DVD Browser”, quindi devi trovare il file con le dimensioni maggiore. Questo quasi sempre sarà il film o il contenuto che stai cercando. Se non sei sicuro, puoi veder un’anteprima del file in basso a sinistra dello schermo.

rippare un DVD

Quinto passo

Clicca sul pulsante “Backup!” in cima alla finestra e una nuova sotto finestra apparirà chiedendoti la cartella in cui salvare il file. Dopo aver scelto la destinazione del file, clicca su “Ok” e DVD Shrink inizierà a rippare il contenuto del tuo DVD. Un normale DVD dovrebbe impiegare tra i 30 e i 50 minuti a termina

rippare un DVD

1 32 33 34 35 36 37