Amazon Echo Dot vs. Echo vs. Echo Plus vs. Echo Spot: Qual è la differenza? Quale Echo di Amazon dovrei comprare?

Sapete già cosa è in grado di fare Alexa. Vi accende le luci. Suona la vostra musica. Risponde alle vostre domande di matematica. Vi sveglia. Imposta i timer. Se Alexa riesce a sentirvi mentre gironzolate per casa, vi aiuterà. È la vostra migliore amica.

È un’intelligenza artificiale benevola. Fa tutto quello di cui hai bisogno e che dovresti essere in grado di fare da solo. E, fin quando non si sveglierà un bel mattino e avrà voglia di conquistare il mondo e ucciderci nel sonno, sarà l’amica di tutti.

Ma Alexa è ben di più di Echo, da quanto Echo è stato messo sul mercato, Amazon ha schierato una pletora di Alexa. Una vera e propria Alexapalooza dei dispositivi smart. E dal momento che, se chiedete ad Alexa: “Alexa, quale dovrei comprare?”, lei vi risponderà “Mi dispiace, non lo so,” abbiamo pensato che potrebbe servirvi una mano.

Ah, comunque, se vi confonde il fatto che parli una volta di Echo, una volta di Alexa, è presto detto: la maggior parte dei dispositivi con Alexa venduti da Amazon si chiamano Echo. Rispondono tutti al nome di Alexa. È come avere una muta di cani che si chiamano tutti Pixel. Tranne che Alexa non è neanche lontanamente pucciosa come loro, anche se di certo abbaia di meno.

Come vi spiegheremo verso la fine dell’articolo, ci sono altri dispositivi con Alexa prodotti da altre aziende oltre Amazon e che non usano il nome Echo, ma sono pur sempre dei dispositivi Alexa.

La guida

Se volete un Echo, ma non volete spendere troppi soldi, compratevi un Echo Dot per meno di 59.99 EUR. Avrete un dispositivo per la riproduzione audio, ma niente di speciale. D’altro canto, avrete anche tutte le funzionalità dell’assistente vocale di Amazon, Alexa.

Se volete un suono migliore, compratevi un Echo. Per più dei 59.99 EUR dell’Echo Dot, ha più speaker e un suono migliore. Ma costa anche il doppio dell’Echo Dot.

Se volete un suono migliore dell’Echo, ma volete anche poter controllare i vostri dispositivi smart senza dover comprare un hub, compratevi l’Echo Plus. È un Echo con in più un hub. Tutto qui. Vi costerà circa 149 EUR.

Se volete quello che può fare un Echo e lo schermo di un tablet (ma che è collegato alla presa a muro), compratevi un Echo Show. È costoso: 229,99 EURO. Ha anche una fotocamera, magari volete coprirla.

Se volete un piccolo display Echo (e una fotocamera), compratevi un Echo Spot. Costa 129.99 EUR e rimpiazza magnificamente la sveglia che avete sul comodino. L’abbiamo già detto che è dotato di fotocamera? Forse volete coprire anche quella.

Questo è giusto un rapido sguardo. Quanto segue è un tuffo in profondità nel mare di Alexa fino a metà 2018. Prima di immergerci, vogliamo menzionare il fatto che, nel corso dell’ultimo anno, la tecnologia di Alexa è stata implementata in altri dispositivi non prodotti da Amazon. Ci occuperemo a fondo soltanto dei dispositivi di Amazon. E non ci occuperemo delle capacità dell’Alexa implementata nell’Amazon Fire TV, nei tablet, nei forni a microonde e nelle nuove televisioni. Parleremo di questi accessori in un altro articolo.

Il nuovo Echo

Eccolo. Il dispositivo che ci ha cambiato la vita. Prima dell’Echo, pensavamo che andasse bene accendere le luci toccando gli sporchi interruttori appiccicati al muro. Pensavamo che andasse bene impostarci da soli gli allarmi. Pensavamo che non fosse il finimondo se dovevamo pigiare i pulsanti di una calcolatrice usando le nostre stesse dita. Eravamo disposti a svolgere questi piccoli compiti da soli.

Echo

Ma poi abbiamo imparato che potevano mettere un timer per ogni cosa e restare impuniti. Abbiamo imparato che avere a portata di mano tutta la nostra musica preferita non richiedeva una mano vera e propria. L’Echo si era trasformato nell’aiutante più inutile e più apprezzato di tutta la casa. Abbiamo conosciuto Alexa, ed entrata a far parte della famiglia.

Il primo Echo sembrava un barattolo di Pringles nero. Questo dispositivo definì il concetto di Alexa. Aveva dei microfoni potenti, capaci di udire i comandi da lontano. Aveva degli speaker decenti che riempivano la stanza di musica. Doveva essere un assistente intelligente e uno speaker Bluetooth di riserva.

Nel tardo 2017, l’Echo originale fu tolto dal mercato e rimpiazzato dal nuovo Echo e da Echo Plus, che da allora sono stati aggiornati un’altra volta.

Il nuovo Echo è circa 2/3 del barattolo originale. Al prezzo di 99 Euros, è anche meno costoso dell’Echo originale. Se tenete d’occhio Amazon, potrete trovarlo spesso a un prezzo inferiore, il che rende il prodotto ancora più conveniente.

Al di là della riduzione delle dimensioni, il nuovo Echo aggiunge anche l’abilità di cambiare le skin. Personalmente, il look nero mi piace più o meno su tutto, ma se volete che il vostro Echo si mimetizzi con l’ambiente circostante, le skin disegnate da Amazon potrebbero rivelarsi accattivanti. Detto questo, per quasi tutti i dispositivi Echo ci sono un sacco di skin vendute da altre compagnie.

Amazon non ha sacrificato la qualità del suono quando ha ridotto la statura di Echo. Nel mio garage ho uno dei nuovi Echo, e il suono è limpido e potente. Si tratta di un prodotto che non ha fatto che migliorare col tempo, ed è anche sceso di prezzo.

Echo plus

Con l’introduzione della seconda generazione di Echo Plus, Amazon ha ufficialmente ritirato dal commercio lo stampo di fabbrica per il Barattolo di Pringles dell’Apocalisse che era l’Echo. In termini di differenze riguardanti le dimensioni, l’attuale generazione di Echo ed Echo Plus sono quasi identici. L’Echo plus è più spesso di poco più di un centimetro.

Echo

Che cosa si ottiene con la dimensione extra? Un hub. Se non siete abituati a utilizzare i dispositivi per la smart home, eccolo spiegato in un secondo. Sostanzialmente, quando aggiungi un dispositivo alla tua smart home (come le lampadine Philips Hue controllate da Alexa), in quasi tutti i casi per controllarlo dovete aggiungere un hub alla vostra rete.

Anche se non è difficile impostare gli hub, uno svantaggio è rappresentato dal dispositivo, il cavo collegato al router (o un collegamento WiFi) e il dongle extra. L’Echo Plus elimina il bisogno di questo dispositivo aggiuntivo per la maggior parte dei dispositivi smart home.

Non comprerete l’Echo Plus perché volete risparmiare i soldi dell’hub. La maggior parte degli hub costano circa 50 euros, e l’Echo Plus costa circa cinquanta euros in più del nuovo Echo. Invece, comprerete l’Echo plus se semplicemente volete eliminare un altro gadget da dover controllare, collegare e tenere a bada.

Otterrete in questo modo un woofer leggermente più grande (7,6 cm contro 6,3) e un tweeter un tantinello più grande (2 cm contro 1,5 cm). Difficilmente noterete una differenza nella qualità del suono, ma potrebbe farvi venir voglia di darvi un po’ di arie.

Il nuovo Echo Plus 2018 non solo ha un jack line-out di 3,5 mm, ma supporta anche il line-in.

Echo Dot

Il Dot assomiglia a un Echo che è passato sotto una pressa. Ha tutta l’intelligenza di Alexa, ma non ha quei potenti speaker che a detta di Amazon “riempiono la stanza con un audio immersivo a 360 gradi.”

Echo

Il Dot è l’Alexa essenziale, ridotto al minimo indispensabile per ottenere un’esperienza Alexa totale. A 59,99 Euros, è anche parecchio meno costoso. Nel rinnovamento del settembre 2018, Amazon ha reso il Dot un po’ più arrotondato e afferma di aver anche migliorato l’audio.

In casa nostra ci sono tutte e due le precedenti generazioni di Dot, e non sono tanto buone quanto l’Echo originale o i nuovi Echo. La nostra critica principale è che abbiamo scoperto che ogni tanto dobbiamo parlare più forte o indirizzare le nostre bocche verso il Dot affinché comprenda i comandi in modo corretto.

Non abbiamo acquistato il Dot per sentire la musica e anche se riproduce i pezzi di Amazon Music o Spotify (i servizi che utilizziamo noi), non suona così bene come i suoi fratelli maggiori, e ce lo aspettavamo.

Detto questo, per un dispositivo che può essere acquistato davvero per poco (li abbiamo visti venduti in offerta per 39 euros), siamo sicuri che non ti pentirai di averlo portato a casa. Se vuoi dare vita a una smart home e spendere meno di 100 euros, l’Echo Dot costituirà le fondamenta della tua installazione.

Echo Show

Anche se Amazon non l’ha mostrato tanto, c’è poi l’Echo Show. L’Echo Show è un Echo con uno schermo e una fotocamera. Ricordate tutta l’anticipazione costruita attorno a una videochat negli anni Novanta? Quello è l’Echo Show. Tranne, credo, che è anche qualcosa di più.

Echo Show

Anzitutto, vediamo il prezzo, perché ci dice qualcosa riguardo il modo in cui Amazon vuole vendere quest’oggetto. Il prezzo di listino dell’Echo Show è di 299.99 Euros, ma si trova sempre a 159. Nel settembre del 2018, Amazon l’ha praticamente rimodernato: ha aggiunto un suono migliore, una forma più lucida e un display notevolmente più grande. essenzialmente il nuovo Echo Show è tutto questo, e ancora di più, se paragonato alla prima versione.

E quindi, che cos’è l’Echo Show? È un Echo che è indirizzato alle videochat e al monitoraggio. Perlomeno, quella è la sua applicazione di base. Decostruiamo un attimo questa cosa. Abbiamo usato tutti FaceTime o qualche altro tipo di videochat sul nostro telefono. L’Echo Show fa la stessa cosa, tranne che deve esser collegato alla presa elettrica e dovete star fermi in un punto.

Vi ricorda niente? Se siete un millennial, o se siete ancora più vecchi, vi ricordate i telefoni. Erano quei dispositivi incatenati al muro che erano affidabili e solidi come le rocce. Ci permettevano di parlare (usando le nostre voci) con le altre persone, che avevano a loro volta un telefono.

C’erano anche dei telefoni wireless, ma per anni la maggior parte di noi ha dovuto dirigersi verso il telefono, comporre il numero con cui volevamo parlare e restare vicino al cavo. Potevano solo parlare, niente messaggi.

Non dovevamo preoccuparci di dove poggiavamo i nostri smartphone. Non dovevamo temere che la batteria ci lasciasse a piedi da un momento all’altro. Non si diceva quasi mai: “Cosa? Non ti sento.” Erano tempi più semplici.

Va bene, lo so, la mia descrizione è un po’ spiritosa, ma c’è un motivo. Mia mamma, che ha passato 30 anni della sua vita a usare attivamente i computer, continua a essere confusa su come usare il suo smartphone. Continua a spingere il bottone rosso, e poi continua a chiedersi perché le sue chiamate continuino a cadere. Mio padre non si fida per niente del suo smartphone, e ha insistito per farmi installare il telefono fisso nella sua nuova casa.

Né a mia mamma né a mio padre piace l’idea di avere una lista dei contatti nel loro telefono. In passato mandavano a memoria un po’ di numeri e, per ogni altra cosa, c’era un foglio di carta con i numeri di telefono, che era – come potete indovinare – proprio vicino al telefono.

Ci sono due applicazioni potenti e immediate per l’Echo Show: controllare i membri anziani della famiglia, ed essere in grado di chiudere dentro i bambini. L’Echo Show ci permette di utilizzare il controllo vocale per contattare, parlare con e vedere un membro della famiglia.

Se è sulla lista approvata, potete stabilire immediatamente una connessione. Questo permette ai preoccupati figli di mezz’età di accertarsi in un attimo dello stato di salute di un genitore anziano. Permette ai genitori e ai nonni di connettersi, parlare con e vedere figli e nipoti. Bypassa tutta la faccenda dello smartphone. Anche molti di noi possono trovare il concetto di telefono fisso un’inconvenienza, fornisce anche un’esperienza telefonica in cui non sono coinvolte le mani, da un posto prestabilito, da una posizione conosciuta, da un ambiente prevedibile.

Sì, ci sono i problemi con la privacy. Ma dal momento che lo Show richiede il consenso di entrambe le parti, è un ottimo modo per tenere sott’occhio qualcuno di cui ti preoccupi.

Ma andiamo oltre. Cosa potrebbe esserci un giorno sullo schermo? Adesso, potete chiedere ad Alexa di programmare gli eventi e fare i calcoli, ma non potete chiederle di chiedere qual è il prossimo passo nella vostra ricetta. Ma con l’aggiunta di un video e di immagini, scommetto che non ci vorrà poi molto.

Amazon si è di recente mossa verso i dispositivi di sicurezza (hanno comprato Ring e Blink, ad esempio), e quindi lo Show sta diventando anche un conveniente monitor di sicurezza. Pensò che in futuro ne vedremo sempre di più. Io ho l’ufficio al piano superiore, nella parte della casa più lontana dall’ingresso principale, e quindi sto pensando di comprare uno Show per poter rispondere velocemente al campanello senza dover per forza sfrecciare come un pazzo attraverso la casa.

Amazon sta già recuperando terreno su FaceTime e Skype (specialmente dal momento che il caro vecchio Echo può anche mandare messaggi) con Alexa Calling & Messaging. Ci sono un sacco di cosette che debbono ancora essere sistemate (come ad esempio gestire i messaggi per molteplici membri familiari) e perché dovresti utilizzare Echo invece di, per esempio, iMessage? Ma è comunque interessante.

Detto questo, abbiamo comprato un Echo Show e, beh, l’abbiamo usato come un normale dispositivo Alexa. Mia moglie ha insistito nel dire che avrebbe videochiamato sua sorella, ma non l’ha mai fatto. Ha anche detto che avrebbe guardato Amazon Prime Video sullo show, ma non l’ha mai fatto. Parla e basta con lo Show così come fa con tutti gli altri dispositivi Alexa che possediamo, e lo schermo lo guarda a malapena. Detto questo, con la nostra stampante 3D abbiamo stampato la copertura per la videocamera. Avere Alexa che ti guarda è un po’ inquietante, tutto sommato.

Echo Spot

L’Echo Spot è tipo un Echo Show lasciato nell’asciugatrice per troppo a lungo. È un piccolo Echo con una telecamera e uno schermo rotondo. Fondamentalmente, l’Echo Spot è la risposta di Amazon alle sveglie da comodino smart.

Echo Spot

La qualità degli Speaker somiglia più o meno a quella degli speaker nell’Echo Dot. Per 129 Euros, lo Spot è un po’ costoso. Penso che Amazon abbia fatto un errore. Penso che sarebbe stato il rimpiazzo ideale per la sveglia da comodino – se non ci fosse la telecamera. Con una telecamera, è solo un altro oggetto inquietante dentro la nostra casa. Ma, senza la telecamera, sarebbe stato un orologio più che conveniente. Ah, beh. Non è che Amazon non stia sempre ad aggiornare queste cose (ehi, Apple, capisci l’antifona).

 

Come prendere una decisione

Ora che avete conosciuto la famiglia Echo, diamo uno sguardo a quale di questi dispositivi fa per voi.

Se non avete ancora nessun dispositivo Alexa, e non dovete preoccuparvi di persona anziane o ragazzini (o non avete amici che volete videochiamare), il vostro primo dispositivo dovrebbe essere il nuovo Echo. È un po’ più costoso, ma gli speaker ne valgono la pena.

Se volete un Echo ma volete ridurre l’ingombro dato dai dispositivi smart, allora considerate l’Echo Plus. È più costoso e non vi farà risparmiare denaro su un hub, ma quanto siete disposti a pagare per ridurre il fattore spazzatura dentro casa vostra?

Se volete risparmiare e comunque comprare un Alexa, allora prendetevi un Dot. Non avrete uno speaker di alta qualità, ma avrete tutta la restante magia di Alexa.

Se avete figli e temete che trattino il vostro Dot come un vero e proprio disco da hockey, comprate l’edizione Kid. Avrete un controllo genitori migliore e, quando vostro figlio lancerà il Dot contro il muro a 60 chilometri all’ora, potrete dormire sonni tranquilli sapendo che Amazon ve ne manderà uno nuovo.

Se avete già un Echo e volete un add-on, un dispositivo che non mette al primo posto la qualità della riproduzione audio, comprate un Dot. Abbiamo comprato un secondo Echo per la camera da letto, dove anche un Dot ci sarebbe stato bene. Ma ci piace sentire la musica anche lì.

Se vi prendete cura dei vostri anziani genitori, o vuoi vedere in faccia la gente con cui parli, sedendoti sempre allo stesso posto, compra un Echo Show. Altrimenti, aspetta un po’. Ne comprerai probabilmente uno. Solo che non sappiamo ancora perché.

Se stai cercando un orologio da comodino e vuoi anche i benefit video dello Show, considera l’Echo Spot. Onestamente, io farei benissimo a meno dell’Echo Spot. Per qualche euro in più (almeno quando è in saldo), l’Echo Show fa esattamente le stesse cose, ma con uno schermo migliore e una qualità del suono più alta.

Quelli di voi che seguono da vicino i dispositivi Echo di Amazon potrebbero aver notato che non abbiamo parlato del Tap. Non è più disponibile come nuovo prodotto di Amazon ed è venduto solamente su Amazon Warehouse. Pensiamo che ne abbiano interrotto la produzione.

 

Bilancio finale

Non è molto chiaro come queste bestioline cambieranno la nostra vita, specialmente l’Echo Show. Ma vi dico una cosa: quando ho visto per la prima volta l’Echo originale, ho pensato che fosse ridicolo e inutile. Ora, se volete la mia Alexa, dovete passare sul mio cadavere.

E non fa ancora niente di quello che non potrei fare io stesso, se non fosse che mi sto dirigendo versi nuovi livelli di pigrizia. Voglio dire, seriamente? Dovrei aver voglia di accendere la luce toccando l’interruttore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *