Perché i Processori di Nuova Generazione Sono Più Veloci a Parità di Frequenza di Clock?

Un nostro lettore ha chiesto: Perché un dual-Core Core i5 da 2.66 GHz è più veloce di un Core 2 Duo da 2.66 GHz, sebbene anche questo sia un dual-core?

Dipende dalle istruzioni recenti per cui è possibile elaborare le informazioni in un numero minore di cicli di clock? Quali sono le altre modifiche architetturali che entrano in ballo?

Risposta:

Il punto di riferimento definitivo per quanto concerne quest’argomento sono i Manuali per gli Sviluppatori di Software per l’Architettura Intel 64 e IA-32. Espongono in dettaglio le modifiche tra le architetture e sono una risorsa formidabile per comprendere maggiormente l’architettura x86.

Ti consiglio vivamente di scaricare i volumi combinati dall’1 al 3C (il primo download è presente nel link postato in alto). Il Capitolo 2.2 del Volume 1 contiene le informazioni che cerchi.

Ecco alcune delle differenze generali elencate in quel capitolo, a partire dal Core fino ad arrivare alle micro architetture Nehalem/Sandy Bridge:

  1. Predizione delle diramazioni migliorata, recupero più rapido dalle predizioni errate.
  2. Tecnologia HyperThreading
  3. Controllo di memoria integrato, nuova gerarchia della cache.
  4. Gestione dell’eccezione in virgola mobile più veloce (solo per Sandy Bridge)
  5. Miglioramento della banda LEA (solo per Sandy Bridge)
  6. Estensione dell’istruzione AVX (solo per Sandy Bridge)

L’elenco completo può essere consultato dal link pubblicato in alto (Capitolo 2.2 del Volume 1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *