Antivirus Gratis o a Pagamento, qual è la differenza? Qual è il migliore?

C’è un mondo gratuito lì fuori. Mappe gratuite, navigatori gratuiti, chiamate gratis tramite internet, email gratis, app gratis per smarphone – ma affideresti la tua sicurezza digitale ad un software gratuito?

Gli utenti Windows hanno bisogno di misure di sicurezza in ogni pc. Malware, botnets, keyloggers e virus sono fastidi quotidiani e pericoli costanti.

Le aziende dei software antivirus hanno sicuramente approfittato di questo, ma ci sono anche un sacco di opzioni gratuite, comprese le versioni gratuite degli stessi sviluppatori che offrono altre opzioni a pagamento.

Miglior Antivirus

Tra i software gratuiti ci sono alcuni solidi e rispettabili antivirus gratuiti per Windows. Avast Free Antivirus, Avira Free Antivirus, AVG AntiVirus Free, Bitdefender Antivirus Free e Norman Malware Cleaner sono un esempio.

Microsoft stessa offre Microsoft Security Essentials per Windows Vista e Windows 7. Su Windows 8.1 e Windows 10, è stato rinominato Windows Defender ed integrato nel sistema. Entrambe le versioni analizzano il sistema e controllano costantemente i file scaricati.

Ci sono molti antivirus a pagamento dai nomi conosciuti come Bitdefender, McAfee, Norton/Symantec e Kaspersky Lab. Le versioni a pagamento offrono generalmente una serie di funzioni addizionali, che possono esserti d’aiuto o di troppo, in base al tipo di utente che sei – prudente o curioso.

Il pacchetto Avast Internet Security, ad esempio, ha una versione free nella quale mancano molte funzionalità, come ad esempio il suo sofisticato filtro spam. Inoltre apre le attività particolarmente sensibili, come ad esempio l’home banking o il trading, in un nuovo desktop, così che altri programmi non siano in grado di rubare password o nomi utente.

Ci sono, solitamente, tre livelli di abbonamento.

Bitdefender, ad esempio, ha un pacchetto chiamato Bitdefender Antivirus Plus. Il passo successivo è Bitdefender Internet Security ed aggiunge il parental control, un firewall a due vie ed altre funzioni. Ma se scegli per il pacchetto Bitdefender Total Security, avrai anche dei controlli sulle prestazioni del sistema ed uno strumento anti furto.

Il pacchetto McAfee Total Protection è un altro esempio di pacchetto completo, che include parental control, backup online, funzioni di sicurezza per la rete di casa e filtro spam. Permette anche agli utenti di criptare i file particolarmente sensibili nel caso il PC venga rubato – ideale per chi ha un portatile.

Lo stesso, ma diverso

In termini di prestazioni base nel rilevare le infezioni, i test dimostrano che i prodotti a pagamento e quelli gratuiti sono praticamente uguali. Alcuni sono stati più veloci di altri, ma i software più costosi non sono stati molto più veloci di quelli gratuiti.

L’unica differenza notevole tra i software gratuiti e quelli a pagamento è stata nel rilevare alcune nuove minacce, come ad esempio siti che contenessero malware di creazione recente. I prodotti a pagamento, con il loro monitor di sistema più elaborato, riescono a rilevarli meglio e ad avvisarti riguardo ad altri possibili pericoli.

Alcuni utenti si sono lamentati per aver visto più falsi positivi nei software free.

C’è una soluzione per questo, sempre gratuita. Quando un file sospetto viene rilevato, ma non sei sicuro di doverlo cancellare, puoi inviarlo a Virus Total (http://www.virustotal.com/), che lo sottoporrà a vari test antivirus e ti dirà il risultato.

La differenza principale tra software free o a pagamento riguarda le funzionalità – alcune delle quali possono essere estremamente importanti – e la facilità d’uso.

I software free generalmente non offrono supporto telefonico. Questo potrebbe non essere perfetto per una piccola azienda o per un pc di famiglia con più utenti. I software free, di norma, non offrono parental control, che può tenere i bambini lontano da siti inappropriati o avvisarli riguardo a stalking e cyberbullismo.

I software free contengono spesso anche pubblicità. Questo può essere trascurabile, ma i continui popup che ti incitano a comprare la versione a pagamento di qualunque cosa tu stia usando possono distrarti. Alcuni software gratuiti cercano di cambiare la home del tuo browser ed il motore di ricerca predefinito, il che dà molto fastidio.

Nella categoria hai-ciò-per-cui-paghi, i software a pagamento sono più facili da installare e da avviare ed entrano meno in conflitto con le altre applicazioni. Scoprirai anche che il sistema sarà più stabile, è più facile nei software a pagamento selezionare e bloccare specifiche funzioni o mettere regole ed eccezioni.

La principale differenza tra gli antivirus free e quelli a pagamento comunque, riguarda le funzionalità che hai in più se paghi per un anno di licenza. C’è il già citato parental control, ma troverai anche firewall più elaborati per evitare intrusioni e analisi di performance e conflitti per i PC Windows. I software a pagamento controllano anche i comportamenti sospetti, come ad esempio un programma che cerchi di accedere a file a cui non dovrebbe.

Inoltre, i creatori di McAfee fanno notare che i software free non valutano la legittimità dei siti e non avvisano riguardo alle truffe tramite phishing.

Chi ha bisogno di cosa?

Se hai una piccola azienda, una suite completa è un’alternativa migliore. Il supporto tecnico ti dimostrerà come un virus può bloccarti il computer. Inoltre, le funzionalità che ti permettono di bloccare certi siti possono evitare che i tuoi dipendenti li utilizzino.

I genitori potrebbero considerare l’acquisto di un software completo. Non solo i maggiori controlli possono essere utili, ma gli avvisi riguardanti il phishing possono educare gli utenti più giovani. Ci sono anche funzioni per reti casalinghe, offerte ad esempio da McAfee, che evitano che altri utilizzino il Wi-Fi di casa.

Per i rimanenti, uno dei migliori pacchetti free, come Avira Free Antivirus, potrebbe bastare. Sono di solito aggiornati con le ultime definizioni e le loro prestazioni sono comparabili alla loro controparte più costosa.

Se sei abbastanza diligente da scaricare ed installare un antivirus free, allora potresti essere più cauto della maggior parte delle persone mentre sei online. Puoi non aver bisogno della protezione di un pacchetto da 50 o 80 $, ma dovresti anche essere il tipo di persona che non apre link in strane email e non clicca su falsi annunci su siti malevoli. In altre parole, non dovrebbe essere un pericolo per te.

Un ultimo problema da considerare, comunque, è che, pur potendo aggiungere altri software gratuiti per copripre le lacune che gli antivirus a pagamento offrono già, come parental control o alcune estensioni del browser, mischiarli insieme può diventare complicato.

Dovunque ci sia un conflitto con un altro programma o un avvertimento riguardante un rischio di sicurezza, può diventare difficile capire quale dei prodotti che stai usando stia causando il problema. Devi resettare un impostazione su Windows Firewall, o c’è un altro programma che sta bloccando il software che vuoi usare su internet?

Infine, se opti per un antivirus gratuito, non cliccare semplicemente sul primo bottone che dice “Download Antivirus gratuito”, dato che può essere una pubblicità pop-up o il risultato di una ricerca su Google. Questi sono spesso dei programmi malevoli che cercano di infettare il PC. Affidati ad una delle applicazioni menzionate in questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *